Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2702 - martedì 14 aprile 2015

Sommario
- Chiamparino convoca la Conferenza delle Regioni per il 15 aprile
- Sanità: Chiamparino, la manovra riguarderà soprattutto beni e servizi
- Immigrazione: sbarchi riaccendono il dibattito
- Bankitalia: a febbraio nuovo record debito pubblico
- Tpl: Trenitalia fa il punto sui contratti di servizio
- Edilizia scolastica: Friuli Venezia Giulia presenta piano

+T -T
Sanità: Chiamparino, la manovra riguarderà soprattutto beni e servizi

Misure anche per quanto riguarda la farmaceutica e l'appropriatezza

(Regioni.it 2702 - 14/04/2015) Sulla questione dei tagli in sanità, conseguenza della recente legge di stabilità, Sergio Chiamparino, presidente della Conferenza delle Regioni, è piuttosto chiaro: “quest'anno ce la possiamo fare senza tagliare i servizi ai cittadini. Ma se il prossimo anno non ci sarà un adeguamento delle risorse, il rischio che saltino alcuni servizi sarà reale”. Alla vigilia dell'accordo che andrà sancito nella Conferenza Stato-Regioni del 15 aprile (vedi notizia precedente) il Presidente - in un'interrvista rilasciata a "il Sole 24 ore e pubblicata il 14 aprile -  si mostra comunque prudente.“Al tavolo tecnico è stata sostanzialmente trovata un'ipotesi comune. Ma, come si dice: mai dire gatto finché non lo hai nel sacco. Anche se, in questo caso, non saprei dire chi sia nel sacco. Nel 2015 potremmo con grande sforzo cercare di limitare i danni, anche se andremo incontro a un aumento di costi dovuto soprattutto all'immissione di nuovi costosi farmaci. Margini di razionalizzazione della spesa ce ne sono, anche accelerando la centralizzazione degli acquisti. Vedremo”.
Le riduzioni della spesa sanitaria, spiega Chiamparino, avranno comunque obiettivi definiti: “per due terzi la manovra riguarderà l’acquisto di beni e servizi, poi la farmaceutica e l'appropriatezza. In prospettiva si può risparmiare anche con l'applicazione dei nuovi standard ospedalieri. Ma attenzione: nel 2016 sarà indispensabile un adeguamento delle risorse. Lo dico ora per allora Anche per questo abbiamo chiesto al Governo un incontro sull'attuazione del Def. A differenza dell'anno scorso vogliamo arrivare alla legge di stabilità 2016 senza sorprese, con soluzioni condivise. Salvaguardando i saldi di finanza pubblica, ma insieme assicurando alle regioni di poter corrispondere ai bisogni di salute degli italiani”.
Quanto poi all’idea di una riduzione delle Asl, lanciata da Renzi, durante al conferenza stampa di presentazione del DEF (vedi “Regioni.it" n.2701), Per il Presidente della Conferenza delle Regioni “è una soluzione giusta alla quale noi e altre regioni stiamo già lavorando”. Ma “più che per ridurre le poltrone, serve farlo per costruire dimensioni di governo adeguate e fare più efficienza
Infine sulla possibilità di cambiare i ticket, Chiamparino auspica che sia “fatta una riflessione. Per studiare il contrasto a evasione ed elusione. E capire se sono ancora adeguati ed equi”.


( sm / 14.04.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top