Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2737 - venerdì 5 giugno 2015

Sommario
- Chiamparino: dopo elezioni rivedere assetto Conferenza Regioni
- Chiamparino su Marchionne, riforme giustizia e cooperative
- Turismo: buone le prospettive in Europa
- Presidente Veneto: Luca Zaia, scheda biografica
- Ambiente: Serracchiani, occorre riordino normativo competenze
- Expo 2015: forum sulla longevità il 10 giugno
- Turismo: Legambiente e Touring Club assegnano le 5 vele 2015

+T -T
Turismo: buone le prospettive in Europa

In Piemonte bando per imprese turistiche

(Regioni.it 2737 - 05/06/2015) Dopo gli anni di crisi gli europei ritornano a pensare alle vacanze in modo positivo. Quindi in generale sono buone le prospettive turistiche. Lo sostiene uno studio presentato da Ipsos per Europ Assistance.
In vista delle vacanze estive il movimento turistico in Europa, e in particolare degli europei, è quindi in una fase di crescita. Conferma questo desiderio di vacanza, in particolare degli italiani, anche un’indagine di Confesercenti-Swg. Anche se il budget è ridotto, quest'estate hanno intenzione di andare in vacanza il 68% degli italiani, per un totale oltre 32 milioni di persone, quasi 2 milioni in più dello scorso anno. Ma la spesa media prevista per persona è sempre la stessa o diminuita: per quest'anno la stima è di 840 euro, il 18% in meno dei 1.022 euro indicati nel 2010, prima della crisi finanziaria.
Mentre il 60% degli intervistati europei si dice disponibile ad andare in ferie (+6% sul 2014). E gli italiani, sono tra i più ottimisti, con una crescita al di sopra della media, con un +8% (dal 52% del 2014 al 60% del 2015).
La ricerca è stata effettuata su un campione di 3.510 europei e su 7 paesi (Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Spagna, Belgio e Austria). Emerge dalla ricerca che la crescita riguarda soprattutto i Paesi più colpiti dalla crisi. Crescono la Spagna (+18 punti e 60% di persone che dichiarano che andranno in vacanza) e l’Italia. Salgono anche Francia e Germania: rispettivamente +5 punti, pari al 63%, e +6 punti, pari al 62%.
Aumentano anche coloro che hanno in programma di viaggiare in Europa (79%, +3 punti sul 2014). Il 40% intende trascorrere le vacanze nel proprio Paese.
Francia, Italia e Spagna restano le mete più apprezzate (16%, 17% e 18% rispettivamente).
E’ da segnalare anche che Tripadvisor, l’applicazione on line dedicata al turismo, indica San Pietro e il Duomo Milano nella top 10 mondiale dei luoghi storici più apprezzati. San Pietro e Duomo sono anche sul secondo e terzo gradino della classifica europea dominata dalla Sagrada Familia di Barcellona.
Nelle prime dieci posizioni della classifica italiana sono due le regioni italiane che si aggiudicano, a pari merito, il maggior numero di riconoscimenti. Grazie a Roma, che risulta la città italiana più premiata, il Lazio vanta ben tre attrazioni nella top 10: il Colosseo (3/o), il Pantheon (4/o) e la Fontana di Trevi (7/a). Tre i premi anche per la Toscana con la Cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze (5/a), la Torre di Pisa (9/a) e la Cattedrale di Siena (10/a). Vincitrice a livello nazionale, la Basilica di San Pietro, seguita dal Duomo di Milano (2/o). Premiati anche Palazzo Ducale a Venezia (6/o) e Pompei (8/o).
Infine la regione Piemonte ha varato un bando che metterà a disposizione delle piccole e medie imprese turistiche 14 milioni e 700 mila euro.
Il fondo è destinato a creare nuove strutture ricettive e a migliorare quelle esistenti. Potrà intervenire nei campi più vari, dagli impianti a fune fino alle aree di parcheggio.
L'accesso all'agevolazione avverrà per investimenti con un importo minimo di 50 mila euro. Per gli interventi definiti 'prioritari', la Regione finanzierà a tasso zero il 70% del valore con il tetto massimo di 700 mila euro, mentre il restante
30% sarà costituito da fondi bancari a condizioni concordate. Per le altre tipologie di intervento il finanziamento regionale a tasso zero è del 50% con un massimo di 500 mila euro, e la restante metà arriverà dalle banche, sempre a condizioni concordate.



( Giuseppe Schifini / 05.06.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top