Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2744 - martedì 16 giugno 2015

Sommario
- Il 18 giugno Conferenza delle Regioni
- Chiamparino e Rossi su tema migrazione
- Conferenza Unificata il 18 giugno
- De Luca: fondi UE bloccati da moltiplicazione centri decisionali
- Garavaglia: aumento dell'Iva appare inevitabile
- Qualità prodotti agricoli e alimentari: Seminario Cinsedo il 19 giugno

+T -T
De Luca: fondi UE bloccati da moltiplicazione centri decisionali

(Regioni.it 2744 - 16/06/2015) Il neo presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, si dice convinto che la gestione dei fondi europei è ancora bloccata a livello centrale, quindi sottolinea le criticità dovute alla moltiplicazione dei centri decisionali.
Sui Fondi Europei “segnalo al ministro Padoan – afferma De Luca - la situazione delicata dell'agenzia per la coesione, che doveva essere pienamente operativa a marzo 2014 mentre siamo ancora bloccati”.
De Luca ha spiegato che “a livello nazionale c'è un problema di moltiplicazione dei processi decisionali”.
Sui Fondi europei per la Campania, ha poi sottolineato De Luca, “non abbiamo ancora avuto l'approvazione del Por, del Psr, del piano ospedaliero, abbiamo una programmazione di trasporti inesistente, in queste condizioni è difficile immaginare lo sviluppo”.
“C'è una criticità – ribadisce De Luca – che riguarda i centri di moltiplicazione, da Invitalia, alla cabina regia, all'Agenzia di Coesione, senza contare le competenze dei ministeri e delle Regioni”. E De Luca sottolinea il rischio di perdere 3 miliardi di euro della vecchia programmazione. “C'è un fortissimo ritardo anche sulla nuova programmazione – afferma De Luca - non è stato approvato nessuno dei principali strumenti di programmazione. In queste condizioni è difficile immaginare uno sviluppo”.
De Luca sostiene che per “costruire il futuro facendo scelte coraggiose”, va garantito “il livello di sicurezza del territorio, il livello di sburocratizzazione e il livello di umanizzazione della città anche utilizzando i fondi europei".
Una battuta anche sul rigore necessario sulla gestione della cosa pubblica: “in Italia serve più rigore ma nella direzione giusta, colpendo ladri e tangentisti ma aiutando chi ancora si assume la responsabilità di decidere”.
“È chiaro – aggiunge De Luca - che per permettere questo ci vuole una classe dirigente degna di questo nome. La nostra sfida è avere la capacità di movimentare risorse, aprire cantieri, avendo ambizione, una visione del nuovo destino del sud. Questa, credo, è anche sfida del governo nazionale”.
“Ritengo sia necessaria una ricomposizione unitaria a partire dal Sud per il rilancio del Paese”, sostiene De Luca, “La Campania deve diventare la più grande piattaforma logistica d'Europa e un distretto turistico di valore mondiale: su questi due assi bisogna avere il coraggio di investire i fondi europei, avendo una classe dirigente che guardi al futuro e non alle clientele”.






( Giuseppe Schifini / 16.06.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top