Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2759 - mercoledì 8 luglio 2015

Sommario
- Mattarella riceve la Conferenza delle Regioni il 9 luglio
- Rinviata al 16 luglio la Conferenza delle Regioni
- Liguria: la "Giunta Toti"
- Puglia: la "Giunta Emiliano"
- Zingaretti denuncia ingiustizia "turismo" sanitario
- Serracchiani su attuazione statuti regioni ad autonomia speciale

+T -T
Zingaretti denuncia ingiustizia "turismo" sanitario

Latte in polvere per formaggi: Europa deve tornare indietro e chiedere scusa

(Regioni.it 2759 - 08/07/2015) Il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti, lancia l’allarme sul sistema delle cure sanitarie da una Regione all’altra, sulla possibilità o meno di curarsi in altre Regioni, in particolare verso quelle con piani di rientro. E interviene anche sulla questione dell'utilizzo in Europa del latte in polvere per i formaggi.
“Noi vogliamo – afferma Zingaretti - porre fine a quella che reputiamo un'ingiustizia. Alle aziende accreditate del Lazio è vietato curare cittadini provenienti da altre regioni fuori dal budget che la Regione stabilisce. Quindi una volta esaurito il budget, un cittadino che proviene dalla Toscana o dalla Lombardia non può curarsi nelle nostre strutture sanitarie, al contrario i cittadini del Lazio che vanno a curarsi nelle altre regioni, possono farlo oltre il budget di quelle stesse regioni”.
Per Zingaretti si tratta di “una condizione non corretta perché si crea un disequilibrio enorme e si impedisce che tante eccellenze del nostro territorio producano fatturato per la nostra regione. In pratica regaliamo punti di Pil alle altre regioni. Penso che questa sia una misura ormai obsoleta e per questo ho scritto ai due ministri confidando che ci sia ascolto. Difendo la sanità del Lazio e i suoi operatori e chiedo sia data loro la stessa opportunità degli altri delle altre regioni”.
Sono i contenuti della lettera inviata da Zingaretti ai ministri di Sanita' e Economia, Beatrice Lorenzin e Pier Carlo Padoan in cui chiede una “soluzione omogenea” su questo tema definito “turismo sanitario”.
“Penso che questa sia una misura ormai obsoleta e per questo ho scritto ai due ministri confidando che ci sia ascolto. Difendo la sanità del Lazio- spiega Zingaretti - e i suoi operatori e chiedo sia data loro la stessa opportunità degli altri delle altre regioni”.
Inoltre Zingaretti interviene anche sulla questione del latte in polvere promosso dalla Ue per produrre formaggio, affermando che si tratta di un provvedimento “sbagliato e folle”.
“L'Europa deve tornare indietro e innanzitutto chiedere scusa”, sostiene Zingaretti, e spiega: “devono tornare indietro perché questi sono provvedimenti che colpiscono alla radice il motivo stesso dell'esistenza dell'Europa e noi dobbiamo gridarlo: l'Europa serve e deve servire a migliorare la qualità della vita degli europei non a peggiorarla e a creare problemi tornando indietro rispetto a standard di qualità che il lavoro di coloro che vivono nel nostro Continente hanno creato quindi provvedimenti che inevitabilmente producono passi indietro rispetto ai risultati raggiunti nel corso degli anni e di decenni e secoli sono una contraddizione rispetto all'idea di Europa che è utile se aiuta a migliorare la vita ma diventa pericolosa se diventa lo strumento per tornare indietro rispetto alle conquiste fatte in tanti anni”.
“Se sarà necessario con le regioni e sostenuti dalle regioni, - afferma Zingaretti - con i presidenti delle regioni andremo a Bruxelles a dirlo ai signori che hanno scritto queste regole e diremo loro che qui c'è un'Italia fatta di cittadini e lavoratori orgogliosi che sono orgogliosi del lavoro fatto in centinaia di anni e che se fanno parte di un continente lo fanno perché vogliono migliorare non peggiorare”.
“Quindi se questo provvedimento è stato pensato “nell'illusione di agevolare la crescita del Pil o altre favole che raccontano noi dobbiamo dire che è un'illusione e che l'Europa permetterà la delocalizzazione della produzione di prodotti a bassa qualità in altri luoghi del mondo. Questo provvedimento è l'anticamera di un drammatico processo di delocalizzazione della produzione”.



( Giuseppe Schifini / 08.07.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top