Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2771 - venerdì 24 luglio 2015

Sommario
- Firmato l'accordo Whirlpool
- Migranti: parere su decreto per accoglienza
- Esteri: parere su documento di programmazione e indirizzo 2015-2017
- Rapporti su invalidità (Istat) e malattie rare (Uniamo)
- Crocetta all'Assemblea regionale siciliana: non mi dimetto
- Pareggio bilancio e patto stabilità: pareri su decreto per certificazione

+T -T
Crocetta all'Assemblea regionale siciliana: non mi dimetto

"Non sono un irresponsabile", "un uomo delle istituzioni ha il dovere di combattere fino in fondo"

(Regioni.it 2771 - 24/07/2015) “Ci sarebbe da morire di risate se non fosse una vicenda tragica e persino golpista” così in in un lungo comunicato del 22 luglio si è espresso il presidente della Regione Sicilia, Rosario Crocetta con riferimento alle notizie di stampa che sono state diffuse nei giorni scorsi e che avevano portato lo steso Crocetta a preannunciare la possibilità di un’autosospensione (vedi “Regioni.it” n.2765) .
“Non ho commesso reati – ha scritto ancora Crocetta nello stesso comunicato - non sono influenzabile da alcuno, ho denunciato miliardi di malaffare, ho destituito dirigenti inquisiti per corruzione, ne ho persino denunciati diversi, ho abbassato gli stipendi dei dirigenti riportandoli al minimo in Italia e poi il resto verrà spiegato in Assemblea”. E di fronte all’assemblea legislativa regionale, il 23 luglio, il Presidente si è dilungato e ha sviluppato le proprie argomentazioni, annunciando di non avere intenzione di dimettersi. Per ben quattro volte, durante un'ora di intervento in aula, ha sottolineato che vuol andare avanti, facendo l'elenco delle cose fatte dal suo governo sul fronte della lotta agli sprechi e al malaffare.
“Non mi dimetto perché non sono un irresponsabile, non lascio migliaia di lavoratori senza salario; non mi dimetto perché sono garante dello Statuto di Giuseppe Alessi e Salvatore Aldisio", due protagonisti dell'autonomia regionale.
Per il Presidente “poteri occulti minacciano la democrazia”. Crocetta ha accusato "una parte della politica" per non averlo difeso “da fatti smentiti dalle Procure antimafia siciliane". Quanto alla richiesta di andare al voto “i falsi scoop non possono decidere le sorti dei governi. Al mio onore non posso rinunciare, sono felice che quattro Procure abbiano smentito le false accuse. Il mio silenzio e le mie eventuali dimissioni sono state interpretate come una ammissione di colpa, quindi ho deciso di riprendermi il diritto alla parola”.
“Vi invito di definire le riforme più urgenti che abbiamo e poi, voi e solo voi, senza diktat romani, potrete decidere la fine di questa legislatura. E' al Parlamento sovrano che spetta questa decisione che non può essere presa di fronte a un castello di menzogne”, ha detto il Presidente della Regione siciliana, Rosario Crocetta rivolgendosi direttamente ai deputati in aula durante il suo intervento. “Un uomo delle istituzioni ha il dovere di combattere fino in fondo - ha concluso - Il Parlamento può decidere in qualsiasi momento di staccare la spina, ma se lo facesse oggi, si renderebbe complice di un'azione di sciacallaggio”.

Dal sito dell'Assemblea regionale siciliana:
Seduta n. 259/P del 23/07:


Notizie dalle agenzie:
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


( sm / 24.07.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top