Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2771 - venerdì 24 luglio 2015

Sommario
- Firmato l'accordo Whirlpool
- Migranti: parere su decreto per accoglienza
- Esteri: parere su documento di programmazione e indirizzo 2015-2017
- Rapporti su invalidità (Istat) e malattie rare (Uniamo)
- Crocetta all'Assemblea regionale siciliana: non mi dimetto
- Pareggio bilancio e patto stabilità: pareri su decreto per certificazione

Documento della Conferenza delle Regioni del 16 luglio

+T -T
Migranti: parere su decreto per accoglienza

Norme per i richiedenti protezione internazionale

(Regioni.it 2771 - 24/07/2015) Nel corso della Conferenza Unificata del 16 luglio le regioni hanno espresso un parere favorevole “a maggioranza” sul decreto che - attuando direttive europea - stabilisce “norme relative all’accoglienza dei richiedenti protezione internazionale” e “procedure comuni ai fini del riconoscimento e della revoca dello status di protezione internazionale”. Le Regioni Lombardia, Veneto e Liguria hanno invece espresso un parere negativo.
La Conferenza delle Regioni, con un documento consegnato al Governo. ha ritenuto opportuno proporre comunque “alcune osservazioni e proposte di emendamento migliorative del testo per “una maggiore chiarezza di strutturazione del sistema di accoglienza nazionale e di definizione dei diritti doveri dei richiedenti asilo”.
Nel corso della seduta della Conferenza Unificata, le Regioni hanno comunque sottolineato l'opportunità di rivedere l'intesa siglata il 10 luglio 2014 sul Piano nazionale per fronteggiare il flusso straordinario di cittadini extracomunitari, adulti, famiglie e minori stranieri non accompagnati, con particolare riferimento alla copertura finanziaria, anche in considerazione dell'aggravio dell'onere connesso agli innumerevoli sbarchi avvenuti nel corso dell'anno.
Si riporta di seguito il testo del documento consegnato all’esecutivo (senza gli emendamenti proposti). Il testo integrale è stato pubblicato sul sito www.regioni.it nella sezione “Conferenze”).
Punto 12) Odg Conferenza Unificata
Entro il 20 luglio 2015 l'Italia dovrà recepire nel proprio ordinamento interno le direttive emanate dalle istituzioni europee in materia di asilo nel 2013. Si tratta in particolare delle Direttive 2013/32/UE (c.d. “Direttiva procedure”) e 2013/33/UE (c.d. “Direttiva accoglienza”), che vanno a sostituire le “vecchie” direttive procedure e accoglienza e rappresentano gli ultimi atti legislativi della seconda fase di costruzione del Sistema europeo comune di asilo.
La Direttiva Procedure (ricezione domanda, esame, modalità audizioni, informazioni, garanzie procedurali, tempi, ..ecc..) attiene a competenze per le quali le Regioni hanno un ruolo marginale. L’esame del testo di recepimento di tale direttiva non ha evidenziato elementi di particolare criticità.
Relativamente allo schema di decreto legislativo di recepimento della Direttiva 2013/33/UE in materia di accoglienza, essa prevede, oltre all’adeguamento a nuovi standard europei in materia di asilo, anche la definizione e strutturazione del Sistema nazionale di accoglienza nell’ambito del quale le Regioni esercitano un importante ruolo ai sensi dell’Intesa della Conferenza Unificata del 10 luglio 2014.
Complessivamente lo Schema esaminato introduce alcuni miglioramenti dal punto di vista della tutela e della conformità con la normativa europea, inoltre è coerentemente orientato a recepire in norma primaria i contenuti dell’Intesa della Conferenza Unificata del 10 luglio 2014.
La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome pertanto esprime parere favorevole a maggioranza, ritenendo tuttavia utile proporre alcune osservazioni e proposte di emendamento migliorative del testo – di seguito riportate - al fine di una maggiore chiarezza di strutturazione del sistema di accoglienza nazionale e di definizione dei diritti doveri dei richiedenti asilo.
Le Regioni Lombardia, Veneto e Liguria esprimono parere negativo.
OSSERVAZIONI
Si evidenzia l’assoluta necessità di prevedere nello schema di decreto legislativo tempi certi - non superiori a 180 giorni – entro i quali le Commissioni territoriali sono tenute a esaminare e valutare la domanda di protezione internazionale, salvi casi particolarmente complessi per i quali la Commissione ritenga necessario un eventuale approfondimento.
Si ravvisa, altresì, l’urgenza di prevedere meccanismi in grado di ridurre drasticamente i tempi necessari alla conclusione delle procedure in caso di ricorso avverso la decisione di rigetto della domanda. Ciò al fine di garantire ai richiedenti asilo una risposta in tempi certi e congrui, di diminuire gli oneri dell’accoglienza e di inibire un utilizzo strumentale del ricorso stesso.
Si ravvisa la necessità che il sistema informativo per il monitoraggio dei flussi delle strutture di accoglienza e dello stato di gestione delle domande di asilo sia operativo, efficiente e fruibile da parte dei Tavoli di coordinamento regionali, in quanto strumento indispensabile per consentire un’effettiva programmazione .
Si evidenzia, altresì, la necessità di prevedere forme di collaborazione nello svolgimento delle attività di monitoraggio di cui all’articolo 19 da parte del Ministero dell’Interno, anche in accordo con le Regioni e gli Enti locali.

Link al documento integrale:
Documento Approvato - MIGRAZIONE: PARERE SU DL ATTUAZIONE DIRETTIVE UE PER NORME SU ACCOGLIENZA E RICHIEDENTI PROTEZIONE INTERNAZIONALE e SU RICONOSCIMENTO E REVOCA STATUS PROTEZIONE INTERNAZIONALE


( Stefano Mirabelli / 24.07.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top