Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2774 - mercoledì 29 luglio 2015

Sommario
- Chiamparino convoca la Conferenza delle Regioni per il 30 luglio
- Conferenza Unificata il 30 luglio
- Corte dei Conti: relazione annuale sulle partecipate
- Tagli sanità: Emiliano, Zaia, Ceriscioli e Zingaretti
- Emiliano su riordino Province e immigrazione
- ISPRA: annuario dati ambientali 2014-2015

+T -T
Chiamparino convoca la Conferenza delle Regioni per il 30 luglio

Alle 13.30 l'Unificata, alle 14.30 la Stato-Regioni

(Regioni.it 2774 - 29/07/2015) Il Presidente Sergio Chiamparino ha convocato una seduta della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome per giovedì 30 luglio alle ore 10 (Roma, via Parigi 11). La Conferenza delle Regioni esaminerà le questioni all’ordine del giorno della Conferenza Unificata e della Conferenza Stato-Regioni (convocate rispettivamente per le ore 13.30 e per ore 14.30 dello stesso 30 luglio). La Conferenza delle Regioni affronterà però anche altri temi fra cui:
affari finanziari
- Schema di DPCM "Rideterminazione della compartecipazione regionale all'IVA per l'anno 2013 (ai sensi dell'art.5, commi 1 e 2 , del D. Lsg. 56/2000) e determinazioni in ordine ai DPCM concernenti la determinazione delle quote previste dall'art.2, comma 4, del decreto legislativo 56/2000 per gli anni 2013 - 2016";
cooperazione allo sviluppo e Mediterraneo
- Esame bozza Memorandum di Intesa tra United Nations Development Programme Lebanon (UNDP Lebanon) e la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome;
aiuti di Stato
- Contributo delle Regioni al negoziato con la Commissione europea sugli aiuti di Stato alla cultura;
salute
- Proposta di Accordi Governo-Regioni per la promozione di Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali (PDTA) nelle Malattie Infiammatorie Croniche dell’Intestino e Malattia di Crohn e Colite Ulcerosa e per la promozione di Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali (PDTA) nelle Malattie Reumatiche Infiammatorie e ...

+T -T
Conferenza Unificata il 30 luglio

On line l'ordine del giorno

(Regioni.it 2774 - 29/07/2015) La Conferenza Unificata è convocata per giovedì 30 luglio 2015, alle ore 13.30 presso la Sala riunioni del I piano di Via della Stamperia, n. 8, in Roma, per discutere il seguente ordine del giorno:
Approvazione del verbale della seduta del 16 luglio 2015.
1) Accordo di conferma biennale dell'Accordo quadro per la realizzazione di un'offerta di servizi educativi a favore di bambini dai 2 ai 3 anni, volta a migliorare i raccordi tra nido e scuola dell'infanzia e a concorrere allo sviluppo territoriale dei servizi socioeducativi 0-6 anni, sancito in Conferenza Unificata il 1° agosto 2013, rep. atti n. 83/CU. (ISTRUZIONE, UNIVERSITA' E RICERCA) Codice sito: 4.2/2015/14 (Servizio I)
Accordo, ai sensi dell'articolo 9, comma 2, lettera c) del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
2) Intesa tra il Governo, le Regioni e le Province autonome e gli Enti locali concernente l'aggiornamento in tema di agricoltura della Agenda per la semplificazione per il ...

+T -T
Corte dei Conti: relazione annuale sulle partecipate

(Regioni.it 2774 - 29/07/2015) La Corte dei Conti presenta la relazione annuale sulle partecipate. Si evidenziano in particolare degli squilibri nei conti di bilancio in Umbria, Lazio, Abruzzo, Molise, Campania, Calabria e Sicilia. In queste regioni le perdite superano di gran lunga gli utili.
I piani di razionalizzazione delle partecipate, previsti dalla legge di Stabilità, “sono stati presentati da oltre la metà degli enti”, mentre percentuali più basse si riscontrano nelle altre Regioni.
Sono state finora censite nella banca dati Siquel della Corte dei Conti 7.684 partecipate locali, di cui quasi 2mila (1.898) totalmente pubbliche (con uno o più enti partecipanti). Le partecipate attive sono 6.402 mentre le altre sono cessate o in liquidazione.
Nella relazione annuale al Parlamento la Corte dei Conti spiega che, alla scadenza di fine marzo, hanno presentato il piano di tagli "oltre la metà degli enti" di Lombardia, Umbria, Toscana, ...

+T -T
Tagli sanità: Emiliano, Zaia, Ceriscioli e Zingaretti

(Regioni.it 2774 - 29/07/2015) Sui tagli alla sanità (vedi anche "Regioni.it" n. 2773) il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, non usa troppi giri di parole: “è singolare che il ministro competente non sappia bene come si comporterà il resto del governo su una questione di tagli di risorse". Intervistato da Radio24, sul taglio da 2,352 miliardi alla sanità, inserito nel maxiemendamento del governo al dl enti locali, Emiliano ha spiegato che “in realtà il governo si è perfettamente messo d'accordo. Nel senso che il ministro della Sanità ha continuato a dire che non sarebbe stato inserito nel decreto enti locali, invece il governo lo ha inserito e il ministro della Sanità non era molto convinto. Questo spiega tutto. Si tratta - rileva - di passargli sopra a carro armato. Una volta succedeva che un ministro si sentiva un po' trascurato dal resto del collegio. Il ministro, fino a poche ore fa, non era sicuro ...

+T -T
Emiliano su riordino Province e immigrazione

(Regioni.it 2774 - 29/07/2015) “Il mio impegno sarà quello di portare immediatamente in Consiglio la legge regionale di attuazione della Delrio per la redistribuzione delle funzioni in capo alle province e consegnare al Governo, in occasione della riunione urgente della Conferenza delle Regioni convocata giovedì prossimo sugli ulteriori tagli alla sanità, un documento specifico, condiviso con voi, in relazione al percorso futuro da compiere insieme e agli strumenti con i quali affrontare le principali emergenze”. Così il Presidente della Regione Puglia Michele Emiliano nel corso dell’incontro sull’attuazione della Legge Delrio con i presidenti delle province pugliesi, Antonio Gabellone (presidente dell’Upi e della provincia di Lecce), Francesco Spina (Bat), Maurizio Bruno (Brindisi), Francesco Miglio (Foggia), Martino Tamburrano (Taranto) e Michele Abbaticchio (delegato del sindaco Decaro per la Città metropolitana). Dopo ...

+T -T
ISPRA: annuario dati ambientali 2014-2015

(Regioni.it 2774 - 29/07/2015) “I rischi per il territorio italiano vengono dalla natura, ma ancor più dall’azione dell’uomo”. L’ISPRA, l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale, ha presentato l’annuario relativo ai dati ambientali 2014-2015.
Nel 2014, ad esempio, si sono verificati 211 eventi di frana importanti che hanno causato complessivamente 14 vittime e danni alla rete stradale e ferroviaria. Le Regioni più colpite sono state Liguria, Piemonte, Toscana, Veneto, Campania, Lombardia e Sicilia.
La stima della popolazione esposta a rischio alluvioni in Italia è pari a 8.600.000 abitanti nello scenario di pericolosità idraulica media (tempo di ritorno fra 100 e 200 anni), mentre i beni culturali esposti al medesimo rischio sono circa 28.500 e circa 7100 le strutture scolastiche.
Per quanto riguarda l’inquinamento sono stati individuati sul territorio italiano 40 Siti di Interesse Nazionale ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top