Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2785 - giovedì 10 settembre 2015

Sommario
- Riforme: Chiamparino in audizione al Senato
- Riforme: Toti e Garavaglia in audizione al Senato
- Riforme: De Luca e Serracchiani su nuovo Senato
- Riforme: Rossi in audizione al Senato
- Istat: nell'area euro ripresa economica a ritmo moderato
- Inps: nel 2015 aumentano i contratti a tempo indeterminato

+T -T
Riforme: Chiamparino in audizione al Senato

(Regioni.it 2785 - 10/09/2015) Il futuro Senato dovrebbe avvicinarsi al modello Bundesrat e diventare davvero la Camera delle autonomie territoriali. In quest’ottica – secondo il Presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino - dovrebbero farne parte di diritto “i Presidenti di regione e i sindaci delle città metropolitane”. Una tesi sostenuta dal presidente piemontese, intervenuto in audizione in commissione Affari costituzionali al Senato nell'ambito dell'indagine conoscitiva sulla riforma costituzionale. "Credo vada colta questa occasione in cui si intravede la lungimiranza politica di un disegno- ha detto -. che mira a superare il bicameralismo affiancando alla Camera che dà rappresentanza politica al paese una camera che esprima compiutamente il punto di vista dei territori, che è cosa diversa dal pluralismo politico”. Per questo “nello scegliere questo modello bisognerebbe avvicinarsi il più possibile verso i ...

+T -T
Riforme: Toti e Garavaglia in audizione al Senato

(Regioni.it 2785 - 10/09/2015) Il 9 settembre si sono tenute le prime audizioni di rappresentanti delle Regioni presso la Commissione Affari costituzionali del Senato nell’ambito di un’indagine conoscitiva sulla revisione della parte II della Costituzione. Nel corso della giornata sono stati auditi il presidente della regione Liguria, Giovanni Toti e l’assessore Massimo Garavaglia in rappresentanza della Regione Lombardia.
Secondo Toti “nel testo” del Ddl Riforme “vi sono delle contraddizioni e degli aspetti non condivisibili”. In particolare “il nuovo riparto delle competenze attribuite alle Regioni e allo Stato, eliminando le materie concorrenti. Non è stata fatta una vera e propria chiarezza e il testo contiene "termini generici che creeranno conflittualità" davanti alla Corte. L''articolo 117 fa nascere forti perplessità. Alcune materie come i servizi sociali, il trasporto locale, agricoltura e sanità ...

+T -T
Riforme: De Luca e Serracchiani su nuovo Senato

Il Presidente della Campania in audizione alla I Commissione di palazzo Madama

(Regioni.it 2785 - 10/09/2015) “Dobbiamo guardare al Senato come a una Conferenza Stato-Regioni potenziata”. Così Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, in audizione di fronte alla commissione Affari costituzionali del Senato sul tema riforme costituzionali.
De Luca è contrario all'elettività del nuovo Senato: “se scriviamo che i senatori devono essere eletti nel mio territorio verrebbero eletti nove senatori, un sindaco, io non so dove andiamo a parare. Così non abbiamo né rappresentanza dei territori nè politica ma di altre forze, non raccomandabili, qualche pezzo di camorra democratica...".
Per De Luca “aprire una contrattazione al Sud sull'elezione libera dei senatori significa dare un incentivo fortissimo al trasformismo, al mercato politico o anche peggio, questa è la mia opinione. Io sono per criteri oggettivi, a rappresentare la regione dovrebbero essere il presidente della regione, magari non ...

+T -T
Riforme: Rossi in audizione al Senato

(Regioni.it 2785 - 10/09/2015) “Sulla rappresentanza tornerei alla prima stesura del governo che prevedeva la presenza dei presidenti delle regioni e dei sindaci” nel nuovo Senato, “onestamente posso capire che c'è un problema di rappresentanza generale ma non è che gli eletti nei territori abbiano meno capacità di farsi carico dell'interesse nazionale, il senso di unità nazionale è sempre prevalso nelle regioni”. Lo ha detto il presidente della regione Toscana, Enrico Rossi, durante l'audizione in commissione Affari costituzionali al Senato.
Secondo Rossi inoltre non si dovrebbe "toccare la conferenza Stato-Regioni che è quella che 'disbriga la cucina', ossia si occupa di dividere i fondi, dare i pareri e procedimenti cose che non sono in contraddizione e non si sovrappongono con il ruolo di Camera e Senato”. Per il Presidente del toscano inoltre bisognerebbe "tornare al primo testo approvato dal Senato e ...

+T -T
Istat: nell'area euro ripresa economica a ritmo moderato

Confcommercio: crescono occupazione, fatturato dei servizi e indice di fiducia delle famiglie, ma occorre cautela

(Regioni.it 2785 - 10/09/2015) La crescita del prodotto interno lordo registrata nel secondo trimestre 2015 è stata determinata dall'andamento favorevole del settore manifatturiero e dei servizi. Lo ha reso noto l’Istat diffondendo i “conti economici trimestrali”. La dinamica dei consumi è risultata positiva ma gli investimenti hanno rallentato. Il mercato del lavoro appare in miglioramento mentre l’inflazione rimane stabile, su livelli lievemente positivi. La crescita è attesa continuare sugli stessi ritmi anche nel terzo trimestre ma il rallentamento del commercio mondiale avrà un impatto sulle esportazioni diminuendo l’apporto favorevole della componente estera.
Nell’area euro, la ripresa economica è attesa evolvere secondo un ritmo moderato. Nel secondo trimestre il Pil ha evidenziato una leggera decelerazione (+0,3% su base congiunturale, dopo +0,4% del primo). I segnali provenienti dagli indicatori congiunturali ...

+T -T
Inps: nel 2015 aumentano i contratti a tempo indeterminato

(Regioni.it 2785 - 10/09/2015) Con la riforma del lavoro, il cosiddetto Jobs Act, aumentano gli occupati. l’Inps infatti rende noto che nei primi sette mesi del 2015 i nuovi contratti a tempo indeterminato nel settore privato sono stati 1.093.584, in aumento di 286.126 unità (+35,4%) sullo stesso periodo del 2014. Le cessazioni sono state 953.944, +1,9% sul 2014.
L'Osservatorio sul precariato dell'Inps indica un saldo complessivo dei nuovi posti fissi, comprese le trasformazioni di rapporti a termine e di apprendistato, di 382.672 (+263%). I rapporti di lavoro instaurati con la fruizione dell'esonero contributivo previsto dalla legge di stabilità sono stati 786.912. La vendita di voucher segna un +73% a quota 62mln.
L'incremento delle assunzioni a tempo indeterminato 2015 su 2014 risulta superiore alla media nazionale (+35,4%) in Friuli-Venezia Giulia (+85,3%), in Umbria (+66,5%), nelle Marche (+55,4%), nel Trentino-Alto-Adige (+53,3%), in Piemonte (+53,1%), in ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top