Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2786 - venerdì 11 settembre 2015

Sommario
- Conferenza delle Regioni il 17 settembre
- Tossicodipendenza in Italia: la relazione al Parlamento
- Sanità: quadro attuazione dopo i tagli del decreto enti territoriali
- Istat: bene il commercio estero nelle Regioni
- Il consumo di sale è maggiore al Sud
- III ciclo di seminari specialistici sulle politiche europee

+T -T
Istat: bene il commercio estero nelle Regioni

Dati del primo semestre 2015

(Regioni.it 2786 - 11/09/2015) Aumenta il commercio estero nelle Regioni. Secondo infatti gli ultimi dati Istat il commercio estero nel primo semestre segna un +5% in generale e in particolare è il Sud l'area del paese con la crescita più ampia (+7%).
Una crescita superiore alla media si registra pure al Nord Est (+6%). Seguono il Nord-Ovest (+4,7%), il Centro (+4,3%) e le Isole che rappresentano l'unica area in contrazione (-2,9%).
L'export è in "forte aumento" per le regioni meridionali e insulari (+5,7%) e del Centro (+5%). Al Nord Ovest sale del 2,1% ma al Nord Est cala dell'1,5%.
Inoltre torna a crescere anche la produzione industriale a luglio 2015 dopo il calo di giugno. L'Istat registra un aumento dell'1,1% rispetto al mese precedente e del 2,7% rispetto a luglio 2014. I principali settori produttivi sono in miglioramento. Nella media dei primi sette mesi la produzione è cresciuta dello 0,7%. Sempre bene il settore dell’auto che a luglio ha segnato una crescita del 44,9% rispetto allo stesso mese dell'anno precedente e nella media dei primi sette mesi dell'anno segna un +44,2%.
“Le ripartizioni nord-occidentale (+4,7%) e centrale (+4,3%) sono comunque in espansione, mentre per le regioni dell'Italia insulare si rileva una contrazione delle vendite all'estero (-2,9%). Tra le regioni che forniscono un contributo rilevante alla crescita tendenziale dell'export nazionale nel primo semestre del 2015 si segnalano: Piemonte (+9,6%), Veneto (+7,3%), Lombardia (+2,6%), Lazio (+14,4%) ed Emilia-Romagna (+4,4%)”.
“Per contro, le regioni che contribuiscono negativamente alla crescita dell'export nazionale nel primo semestre 2015 sono Sicilia (-8,2%), Marche (-2,8%) e Molise (-3,3%) - continua l'Istat -. L'aumento delle esportazioni di autoveicoli da Piemonte, Basilicata, Emilia-Romagna e Lombardia e di articoli farmaceutici, chimico-medicinali e botanici dal Lazio spiega per un terzo l'incremento dell'export nazionale nel primo semestre del 2015”.
“Nello stesso periodo, - rileva sempre l'Istat - la contrazione delle vendite di prodotti petroliferi raffinati dalla Sicilia, di metalli di base e prodotti in metallo, esclusi macchine e impianti, da Lombardia e Puglia e di macchinari e apparecchi n.c.a. dalla Toscana contribuisce a frenare l'export nazionale per quasi un punto percentuale”.



Istat: Produzione industriale






( gs / 11.09.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top