Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2791 - venerdì 18 settembre 2015

Sommario
- Lavoro: Inps, diminuisce del 41,7 per cento il ricorso a cassa integrazione
- Trivelle: 8 regioni verso referendum su alcune norme del DL "sblocca Italia"
- Commissioni Conferenza Regioni: Emiliano, Oliverio, Frattura e Pigliaru
- Coldiretti: bene nostro export formaggi all'estero
- OPG: ancora 226 pazienti, ma il numero è in netto calo
- Rossi: riforme istituzionali, Toscana può candidarsi per autonomie speciali

+T -T
Commissioni Conferenza Regioni: Emiliano, Oliverio, Frattura e Pigliaru

Commenti anche dagli Assessori Garavaglia, Bora e Torrenti

(Regioni.it 2791 - 18/09/2015) Il coordinamento della Commissione Bilancio, nell'ambito della Conferenza delle Regioni, è rimasto alla Regione Lombardia; il coordinatore degli assessori al Bilancio continuerà quindi ad essere l'assessore lombardo Massimo Garavaglia. “Dispiace per il Veneto che ha ben lavorato – ha commentato Garavaglia, riferendosi al fatto che il Veneto non avrà più il coordinamento della Commissione sanità - ma la scelta è stata politica. Speriamo Lorenzin, che parla già di un fondo sanitario 2016 da 112 miliardi, voglia difenderlo veramente il Fondo sanitario".
Il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano ha espresso grande soddisfazione per la conferma in capo alla Puglia del coordinamento della commissione Agricoltura. Ad assumere le funzioni di coordinatore sarà l'assessore Leonardo Di Gioia, che dichiara: “Per me è un grande onore, consapevole delle responsabilità e dell'importanza del ruolo, in un settore strategico per la Puglia e per il paese intero come l'agricoltura”.
“E' un risultato molto importante di cui sono soddisfatta". Manuela Bora, Assessore all'Internazionalizzazione, commenta la decisione della Conferenza delle Regioni di riaffidare per la terza volta alle Marche il coordinamento della Commissione Attività produttive. Un settore che comprende industria, commercio fiere e mercati, commercio con l'estero, artigianato, sostegno all'innovazione per i settori produttivi, miniere, cave e torbiere. “E' un obiettivo cui tenevo in modo particolare – continua Bora - poiché è un riconoscimento per le Marche, che sull'internazionalizzazione intendono puntare da qui ai prossimi mesi. Una conferma che è anche un apprezzamento per il lavoro svolto fino ad oggi”. Per Bora "questo risultato assume una grande rilevanza, anche perché ci consente di far parte dei più importanti tavoli nazionali in materia di internazionalizzazione, un ruolo chiave se si vuole davvero promuovere il rilancio economico di una regione come la nostra".
Con una nota dell'Ufficio stampa della Giunta calabrese il Presidente Oliverio ha informato che alla Calabria è stato affidato il coordinamento di una delle 11 commissioni e, precisamente, la Commissione "Affari istituzionali e generali" che comprende affari e riforme istituzionali, enti locali, politiche per la montagna, personale, etc. “È un riconoscimento - ha detto Oliverio – particolarmente significativo e rilevante per la nostra Regione. Infatti, il ruolo di questa commissione è particolarmente importante soprattutto in questa fase, caratterizzata da un confronto aperto sulle riforme e sul riordino istituzionale. Ringrazio i colleghi delle altre Regioni per la fiducia accordataci, che faremo di tutto per non deludere”.
La Sardegna conferma il precedente ruolo e aumenta responsabilità e competenze nell'ambito della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Il presidente della Regione Francesco Pigliaru, fa infatti parte come invitato permanente dell'Ufficio di Presidenza della Conferenza, avendo già ricevuto la nomina per il coordinamento di tutte le Regioni a Statuto speciale. All'ordine del giorno era la definizione delle Commissioni, che svolgono un ruolo di carattere istruttorio e vengono individuate in base a gruppi di materie omogenee di competenza delle Regioni e Province Autonome. La Sardegna, oltre ad aver ottenuto il rinnovo dell'incarico nella III Commissione Affari europei e internazionali come Responsabile della cooperazione internazionale, ha il Coordinamento vicario per la Commissione speciale di Protezione Civile. “Sono riconoscimenti importanti", ha detto Pigliaru alla fine della riunione. "La riconferma nella terza Commissione premia la qualità del lavoro fatto in Conferenza Regioni e la buona gestione del programma ENPI da parte della Sardegna. Il Coordinamento vicario nella Commissione speciale di Protezione Civile, poi, ci permetterà di dare il nostro contributo in uno degli ambiti più rilevanti dell'azione pubblica”.
Il Friuli Venezia Giulia conserva il ruolo di coordinatore della Commissione speciale per l'Agenda digitale, e acquisisce anche la guida della Commissione per i Beni e le Attività culturali. E' l'esito della riunione di oggi a Roma della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. “E' un riconoscimento che suscita la nostra soddisfazione e che premia il lavoro svolto dal Friuli Venezia Giulia", commenta l'assessore ai Beni e alle Attività culturali Gianni Torrenti, che ha rappresentato la nostra regione ai lavori odierni. La seduta, presieduta da Sergio Chiamparino, ha portato alla designazione delle nuove leadership delle Commissioni, che sono state approvate all'unanimità, con la sola astensione della Regione Veneto. “Una riprova - ha osservato Torrenti - che la Conferenza delle Regioni ha dimostrato di essere un organismo istituzionale equilibrato e di grande credibilità”.
Per quanto riguarda le altre Commissioni speciali, la guida di Immigrazione e Italiani all'Estero è andata alla Sicilia, la Protezione civile alla Provincia autonoma di Trento e il Turismo e l'Industria alberghiera all'Abruzzo. Tra le undici Commissioni ordinarie, il coordinamento della Sanità è stato affidato all'Emilia Romagna, alla Campania sono andate le Infrastrutture, alla Lombardia agli Affari finanziari e alle Marche le Attività produttive. In entrambe le Commissioni la cui guida è affidata al Friuli Venezia Giulia il ruolo di coordinatore vicario tocca alla Basilicata.
Il Friuli Venezia Giulia conserva il ruolo di coordinatore della Commissione speciale per l'Agenda digitale, e acquisisce anche la guida della Commissione per i Beni e le Attività culturali. “E' un riconoscimento che suscita la nostra soddisfazione e che premia il lavoro svolto dal Friuli Venezia Giulia", commenta l'assessore ai Beni e alle Attività culturali Gianni Torrenti, che ha rappresentato la nostra regione ai lavori odierni. La seduta, presieduta da Sergio Chiamparino, ha portato alla designazione delle nuove leadership delle Commissioni, che sono state approvate all'unanimità, con la sola astensione della Regione Veneto. “Una riprova - ha osservato Torrenti - che la Conferenza delle Regioni ha dimostrato di essere un organismo istituzionale equilibrato e di grande credibilità”. In entrambe le Commissioni la cui guida è affidata al Friuli Venezia Giulia il ruolo di coordinatore vicario tocca alla Basilicata.
Va invece alla Regione Molise il coordinamento della Commissione politiche sociali della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome. Ne ha dato notizia il presidente Paolo di Laura Frattura, che ha partecipato alla riunione straordinaria dei governatori per la nomina dei vertici delle Commissioni. “Congratulazioni piene al nostro assessore Petraroia. Ricoprirà la presidenza di una Commissione molto importante con le capacità e la sensibilità che da sempre contraddistinguono la sua azione politica e amministrativa, doti apprezzate anche in sede di Conferenza. A Michele un sincero in bocca al lupo”, così gli auguri del presidente Frattura.



( red / 18.09.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top