Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2794 - mercoledì 23 settembre 2015

Sommario
- Chiamparino convoca la Conferenza delle Regioni per il 24 settembre
- Aziende partecipate: Rughetti, monitoriamo quelle "strumentali"
- Trivelle: tema in Commissione ambiente della Conferenza Regioni
- S&P vede uscita Italia dalla crisi
- Settore balneare: Toti su concessioni demaniali
- Conferenza Stato-Regioni del 24: integrato l'ordine del giorno

+T -T
S&P vede uscita Italia dalla crisi

(Regioni.it 2794 - 23/09/2015) L’Italia comincia ad uscire dalla recessione. Lo sostiene un report sull'Italia dell’agenzia di rating Standard & Poor's, ma sulla crescita della domanda interna pesano ancora la bassa crescita dei salari e l’alta disoccupazione. Mentre l'Istat conferma nel 2014 il calo del Pil dello 0,4%, che il rapporto deficit/Pil si è attestato al 3% e che risulta positivo il saldo primario, pari all'1,6% del Pil.
“L'economia italiana – afferma S&P - sta finalmente uscendo dalla recessione dopo 3 anni e mezzo di contrazione. Tuttavia, è probabile che la ripresa sia tiepida a causa della bassa crescita dei salari e dell'alto tasso di disoccupazione che frenano la domanda dei consumatori più che in altri paesi della zona euro”.
S&P evidenzia quindi la ripresa delle esportazioni. Però la ripresa economica, per essere sostenibile, richiederà un forte aumento degli investimenti. “Ma le vendite all'estero dell'Italia, come quelli di altre economie europee, sono affette da una debolezza dell'ambiente esterno”. Inoltre i mercati emergenti, attualmente in difficoltà, “rappresentano il 20% delle esportazioni italiane, con un'esposizione relativamente elevata rispetto a quella della Francia (16%) e della Spagna (15%)”.
Il rapporto prevede che il Pil italiano quest'anno aumenterà dello 0,7 per poi accelerare all'1,2% nel 2016, livelli comunque inferiori a quelli stimati dal Governo nell'ultima nota di aggiornamento al Def (rispettivamente +0,9% e +1,6%).
“Non prevediamo - afferma S&P - che sia probabile un più significativo rimbalzo della domanda per consumi nel nostro orizzonte previsionale. E questo è principalmente a causa di un reddito disponibile basso che resterà un freno sulla spesa delle famiglie. Due fattori stanno frenando la crescita dei redditi. Uno sono le retribuzioni. Anche se abbiamo visto recentemente un rialzo della crescita reale dei salari causata dall'inflazione molto bassa, le prospettive per maggiori incrementi salariali sono limitate dal fatto che la produttività non è rimbalzata ed è rimasta piatta ai livelli del 2010. A differenza di Germania, Francia, e più in particolare della Spagna, la produttività italiana non ha rimbalzato e resta prossima ai livelli di 10 anni fa”. S&P stima che la domanda estera di prodotti italiani aumenterà del 2,6% quest'anno, meno che nel 2014 (4%).
Secondo S&P giocano in quetso momento nell’economia italiana diversi fattori, fondamentale è la formazione del capitale e il tasso di utilizzazione delle capacità produttive. Se da un lato “la modesta ripresa della domanda interna non promette nulla di troppo buono in termini di sostegno per la formazione di capitale per il breve termine” dall'altro “le prospettive della domanda estera dal resto d'Europa dovrebbero fornire maggiori incentivi”.






( gs / 23.09.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top