Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2796 - venerdì 25 settembre 2015

Sommario
- Prescrizioni inutili: il parere di Maroni, Zingaretti e Zaia
- Ferrovie: le criticità della delibera dell'Autorità su pedaggi e servizi
- Trasporto pubblico locale: OdG su modalità erogazione risorse
- Fondi europei: il Governo si confronta con Campania e Sicilia
- Panifici e pane fresco: Stato-Regioni, via libera a Regolamento
- Disegno di legge di delegazione europea 2015: parere positivo

+T -T
Prescrizioni inutili: il parere di Maroni, Zingaretti e Zaia

(Regioni.it 2796 - 25/09/2015) Sulla questione dell’appropriatezza e delle prescrizioni sanitarie inutili, dopo diverse prese di posizione, fra cui quella del Presidente della Conferenza delle Regioni, Sergio Chiamparino (vedi "Regioni.it" 2795), è intervenuto anche il presidente della regione Lombardia, Roberto Maroni, affermando di essere per “il giuramento di Ippocrate: il medico è responsabile della scelta di far fare o meno gli esami, mi sembra assurdo che ci sia un funzionario del ministero che dica al medico se e quando farli. Fanno bene a protestare per questa cosa qui”.
Mentre il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, sostiene che “parlare dell'appropriatezza delle cure o delle prestazioni sia in realtà la strada giusta da percorrere, soprattutto per evitare tagli lineari indiscriminati e anche perché è giusto rivisitare la qualità della spesa sanitaria. Non bisogna averne paura e vanno ascoltate tutte le voci”.
Secondo il Presidente della Regione Lombardia Maroni è necessario "indagare non solo e non tanto sulle sanzioni, ma ad esempio sul capitolo incentivi, cioè sperimentare come poter incentivare un uso più razionale delle indicazioni sanitarie. Credo che questa che è stata indicata sia una strada della quale non si deve avere paura e che va esplorata proprio per evitare che si taglino i servizi e la loro qualità”.
Per il presidente della regione Veneto, Luca Zaia, “una via d'uscita al pasticciaccio dei 208 esami medici tagliati c'è. Il Ministro rinunci a decreti e diktat e dia alle Regioni, ognuna sulla base della propria realtà, il compito di gestire l'appropriatezza. Il Veneto, che da anni lavora quotidianamente su questo settore, con ottimi risultati e senza punire medici o far pagare le prestazioni ai malati, è pronto a raccogliere la sfida e anche a mettere a disposizione degli altri la propria esperienza. Non siamo gelosi delle nostre buone pratiche, anzi, saremmo felici di poterle diffondere, magari anche imparando noi qualcosa d'altro da altri”. “La Regione Veneto comunque - conclude Zaia – non applicherà né multe ai prescrittori, né presenterà conti da pagare ai malati. Se lo vorrà imporre, il Governo dovrà anche mandare fisicamente qualcuno a farlo, assumendosene ogni responsabilità”.


( red / 25.09.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top