Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2798 - martedì 29 settembre 2015

Sommario
- Ok a due decreti per evitare aumento accisa benzina e per decoro scuole
- Def: audizione della Banca d'Italia al Senato
- Tagli sanità: Veneto ricorre alla Consulta
- Reti d'impresa e contratti pubblici: guida per stazioni appaltanti
- Federalismo: Ugo Rossi, Enrico Rossi e Arno Kompatscher
- Farmacie: nuova "carta della qualità" di Federfarma e Cittadinanzattiva

Documento della Conferenza delle Regioni del 24 settembre

+T -T
Reti d'impresa e contratti pubblici: guida per stazioni appaltanti

(Regioni.it 2798 - 29/09/2015) La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nella riunione del 24 settembre, ha adottato una “guida pratica per le stazioni appaltanti e gli operatori economici” che intendano far partecipare “reti d’impresa” alle procedure per l’affidamento di contratti pubblici.
Le 32 pagine della guida sono state predisposte da Itaca (Istituto per l’innovazione e trasparenza degli appalti e la compatibilità ambientale) e sono state pubblicate integralmente sul sito www.regioni.it, sezione “Conferenze”. Di seguito si riporta il testo dell’introduzione e l‘indice degli argomento affrontati dalla guida.
INTRODUZIONE
Le reti di impresa rappresentano da alcuni anni per le Regioni uno strumento importante e strategico di politica industriale per lo sviluppo delle PMI, soprattutto in un’ottica di internazionalizzazione e di innovazione, in grado di rispondere alle attuali esigenze di riposizionamento competitivo del sistema produttivo italiano. Per questo motivo, le amministrazioni regionali hanno fortemente investito e sostenuto nei propri territori i processi di aggregazione delle imprese e ciò ha comportato la notevole crescita del numero dei contratti di rete e del numero dei soggetti coinvolti, come emerge dai dati di Unioncamere.
Al contempo, hanno operato per facilitare l’accesso ai fondi della programmazione comunitaria 2014-2020 delle reti di impresa, attraverso il loro riconoscimento quali beneficiari finali ovvero soggetti ammissibili.
In tale contesto si pone il tema della partecipazione alle procedure di affidamento dei contratti pubblici che risulta importante per la vita di tutte le imprese, alle quali si rende necessario fornire strumenti utili, con la finalità di garantire condizioni di parità di accesso a questo settore.
Questa iniziativa, che si inserisce nel filone della positiva collaborazione tra la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome con RetImpresa di Confindustria, nasce proprio al fine di dare concreta attuazione alle disposizioni normative innovative in materia e di superare talune problematiche applicative derivanti dalla partecipazione alle procedure di gara delle c.d. reti di impresa che, come richiamato, rappresentano un efficace modello di sviluppo dell’economia del nostro Paese.
Con questo lavoro, si intende fornire un ampio spettro di indicazioni pratiche, tanto alle stazioni appaltanti quanto agli operatori economici. In particolare, partendo da un inquadramento generale, si procede ad una puntuale analisi in ordine agli adempimenti necessari e alla modalità partecipativa delle imprese retiste alle procedure di affidamento. Tutto questo è stato reso possibile grazie al prezioso lavoro di ITACA, organo di supporto tecnico della Conferenza delle Regioni, RetImpresa di Confindustria, e delle Commissioni Attività Produttive e Infrastrutture, Mobilità e Governo del Territorio, che desidero ringraziare, con l’auspicio di proseguire questa proficua collaborazione.
Indice
Introduzione
I contratti di rete: inquadramento giuridico
La definizione
Gli elementi costitutivi ( elementi costitutivi di carattere necessario; partecipazione imprese straniere; partecipazione professionisti; contenuto eventuale del contratto)
La forma e la pubblicità
La rete con soggettività giuridica
Il regime di responsabilità patrimoniale
I profili giuslavoristici nelle reti (il distacco; regime di codatorialità)
Le reti e gli appalti pubblici
Indicazioni generali sulla partecipazione alle gare delle reti di impresa (legittimazione delle reti di impresa a partecipare alle gare d’appalto; contenuti essenziali del contratto di rete ai fini della partecipazione alle gare; possibilità di partecipazione alla gara anche solo di alcune imprese retiste; divieto di contestuale partecipazione alle gare delle imprese aderenti alla rete che intendono partecipare alla gara; requisiti)
Modalità di partecipazione delle reti alle gare pubbliche (rete dotata di organo comune con potere di rappresentanza ma priva di soggettività giuridica; rete contratto dotata di organo comune privo di potere di rappresentanza o reti sprovviste di organo comune; rete dotata di organo comune e di soggettività giuridica)
Esecuzione
La partecipazione delle reti di impresa al mercato elettronico della pa (mepa)


( red / 29.09.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top