Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2802 - lunedì 5 ottobre 2015

Sommario
- Agenas: cresce la spesa sanitaria, ma diminuiscono disavanzi regionali
- Sanità: interviste a Chiamparino e Venturi
- Agricoltura: aumenta del 35% l'imprenditoria giovanile
- Consiglio dei Ministri impugna quattro leggi regionali
- Gli atti della Stato-Regioni in sessione europea del 24 settembre
- Gli atti della Conferenza Stato-Regioni del 24 settembre

+T -T
Consiglio dei Ministri impugna quattro leggi regionali

(Regioni.it 2802 - 05/10/2015) Il Consiglio dei ministri del 5 ottobre 2015, presieduto dal Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale, Paolo Gentiloni, ha esaminato diciannove leggi delle Regioni e delle Province Autonome e ha deciso di impugnarne quattro. Si tratta nello specifico dei seguenti provvedimenti.
1) Legge Regione Sicilia n. 15 del 04/08/2015 “Disposizioni in materia di liberi Consorzi comunali e Città metropolitane”. Il Consiglio dei Ministri, prendendo atto della lettera del Presidente della Regione siciliana con la quale si impegna ad apportare alcune modifiche alla legge regionale N°15/2015, ha deliberato l’impugnativa della suddetta legge in quanto, sul piano strettamente tecnico, talune disposizioni sono in contrasto con la legge N° 56/2014 (Legge Delrio), quale legge di grande riforma economica e sociale. In caso di approvazione di una nuova normativa da parte dell’Assemblea regionale siciliana, che vada nel senso dei rilievi contenuti nell’impugnazione, il Governo si impegna a valutare l’opportunità di ritirare il ricorso.
2) Legge Regione Lombardia n. 22 del 05/08/2015 “Assestamento al bilancio 2015/2017 - Il provvedimento di variazione con modifiche di leggi regionali”. La legge in oggetto, in tema di trattamento economico dei dipendenti pubblici e di concessioni idroelettriche, invade la competenza esclusiva dello Stato sia in materia di ordinamento civile, in violazione dell’art. 117, secondo comma, lett. l), della Costituzione, sia in materia di tutela della concorrenza e tutela dell'ambiente e dell'ecosistema, in violazione dell'art. 117, primo e secondo comma, lettere e) ed s), della Costituzione, contrastando altresì con i principi fondamentali in materia di produzione, trasporto e distribuzione di energia di cui all'art. 117, terzo comma, della Costituzione.
3) Legge Regione Sardegna n. 20 del 05/08/2015 “Trasformazione in agenzia del Consorzio per l'assistenza alle piccole e medie imprese “Sardegna ricerche”, istituito con la legge regionale 23 agosto 1985, n. 21 (Istituzione di un fondo per l'assistenza alle piccole e medie imprese, in attuazione dell'articolo 12 della legge 24 giugno 1974, n.268)”. Alcune disposizioni in materia di contratti collettivi applicabili al personale della costituenda agenzia eccedono dalle competenze statutarie e si pongono in contrasto con i principi di buon andamento sanciti dall’ art. 97 Cost., nonché dall'art. 117, secondo comma, lettera l), Cost. che riserva alla competenza esclusiva dello Stato l’ordinamento civile e, quindi, i rapporti di diritto privato regolati dal Codice Civile quali i contratti collettivi, ed infine l’art. 117, terzo comma, Cost., nell'ottica del coordinamento della finanza pubblica.
4) Legge Regione Basilicata n. 35 del 13/08/2015 “Legge regionale “disposizioni urgenti inerenti misure di salvaguardia ambientale in materia di gestione del ciclo dei rifiuti”. La legge in esame consente il conferimento in discarica dei rifiuti solidi urbani non trattati, in violazione della norma statale che, in attuazione di disposizioni comunitarie, vieta il conferimento in discarica dei rifiuti non trattati. Essa contrasta pertanto con l’articolo 117, primo comma, e secondo comma, lett. s), della Costituzione, non rispettando i vincoli comunitari, invadendo altresì la competenza statale in materia di tutela dell’ambiente. Poiché la norma riproduce nella sostanza il contenuto di analoga disposizione regionale già dichiarata illegittima si determina la violazione sia dell’art. 136 Cost. e del principio del rispetto del giudicato costituzionale in esso sancito.
Queste invece le leggi regionali per le quali si è deliberata la non impugnativa:
1) Legge Regione Lazio n. 12 del 06/08/2015 “Disposizioni a tutela della legalità e della trasparenza nella Regione Lazio”.
2) Legge Regione Trento n. 15 del 04/08/2015 “Legge provinciale per il governo del territorio”.
3) Legge Regione Liguria n. 16 del 07/08/2015 “Rendiconto generale dell'amministrazione della Regione Liguria per l'esercizio finanziario 2014”.
4) Legge Regione Puglia n. 26 del 05/08/2015 “Rendiconto generale della Regione Puglia per l’esercizio finanziario 2014”.
5) Legge Regione Puglia n. 27 del 05/08/2015 “Anticipazione di liquidita di cui all’articolo 8 del decreto-legge 19 giugno 2015, n. 78. Variazione al bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2015 e bilancio pluriennale 2015-2017”.
6) Legge Regione Basilicata n. 26 del 11/08/2015 “Legge Regionale “Contrasto al disagio sociale mediante l’utilizzo di eccedenze alimentari e non””.
7) Legge Regione Basilicata n. 27 del 11/08/2015 “Legge Regionale “Disposizioni in materia di patrimonio culturale, finalizzate alla valorizzazione, gestione e fruizione dei beni materiali ed immateriali della Regione Basilicata””.
8) Legge Regione Basilicata n. 28 del 11/08/2015 “Legge Regionale “Bilancio di previsione per l’esercizio 2015 e bilancio pluriennale per il triennio 2015-2017 dell’Agenzia Lucana di Sviluppo e di Innovazione in Agricoltura (A.L.S.I.A.)””.
9) Legge Regione Basilicata n. 29 del 12/08/2015 “Legge Regionale “Nuova legge organica in materia di artigianato””.
10) Legge Regione Basilicata n. 33 del 13/08/2015 “Legge regionale “rendiconto generale per l’esercizio finanziario 2014 della regione Basilicata””.
11) Legge Regione Basilicata n. 34 del 13/08/2015 “Legge regionale “assestamento del bilancio di previsione per l’esercizio finanziario 2015 e bilancio pluriennale 2015-2017 della regione Basilicata””.
12) Legge Regione Basilicata n. 36 del 13/08/2015 “Legge regionale “norme in materia di sanità””.
13) Legge Regione Basilicata n. 30 del 13/08/2015 “Legge Regionale “Sistema integrato per l’apprendimento permanente ed il sostegno alle transizioni nella vita attiva””.
14) Legge Regione Basilicata n. 31 del 13/08/2015 “Legge Regionale “Disposizioni urgenti inerenti la Stazione Unica Appaltante della Regione Basilicata””.
15) Legge Regione Basilicata n. 32 del 13/08/2015 “Legge Regionale “Conservazione e valorizzazione del patrimonio geologico””.


( red / 05.10.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top