Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2812 - lunedì 19 ottobre 2015

Sommario
- Convocata la Conferenza delle Regioni per il 20 ottobre
- Integrati gli OdG delle Conferenze Stato-Regioni e Unificata del 20 ottobre
- Emiliano su patto di stabilità e coordinamento Mezzogiorno
- Sanità: botta e risposta Lorenzin - Zaia
- Pigliaru: su cambiamento clima collettività regionali in prima linea
- Crocetta: accordo con Governo sui 650 milioni del Fondo sviluppo e coesione

+T -T
Convocata la Conferenza delle Regioni per il 20 ottobre

(Regioni.it 2812 - 19/10/2015) La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome è stata convocata per martedì 20 ottobre alle ore 10 (Roma, via Parigi, 11) per esaminare le questioni all’ordine del giorno della Conferenza Unificata e della Stato-Regioni, previste rispettivamente per le ore 16 e 16.30 (Roma, Via della Stamperia, 8).
La Conferenza delle Regioni affronterà però anche altri temi, fra i quali:
- infrastrutture e mobilità
- modalità di applicazione dell’intesa Stato-Regioni sulla ripartizione delle risorse su base regionale per il rinnovo dei parchi automobilistici destinati ai servizi di trasporto pubblico locale e regionale (articolo 1, comma 224, L. 190/14);
- ambiente ed energia
Esame e approvazione del c.d. “Manifesto di Termoli” sulle attività di ricerca off shore di giacimenti di idrocarburi;
- beni e attività culturali
Problematiche inerenti il trasferimento delle competenze al Ministero in materia di ...

+T -T
Integrati gli OdG delle Conferenze Stato-Regioni e Unificata del 20 ottobre

(Regioni.it 2812 - 19/10/2015) L'ordine del giorno della Conferenza Unificata (vedi “Regioni.it” n. 2811) convocata per martedì 20 ottobre 2015, alle ore 16.00, presso la Sala riunioni del I piano di Via della Stamperia, n. 8, in Roma, è stato integrato con il seguente punto:
11) Comunicazione relativa al provvedimento dell'Autorità Nazionale Anticorruzione di sospensione del Consorzio CEV dall'Elenco dei soggetti aggregatori, predisposto ai sensi del D.P.C.M. 11 novembre 2014 (AUTORITA' NAZIONALE ANTICORRUZIONE). Codice sito: 4.13/2015/15 (Servizio IV).
Informativa, ai sensi dell'articolo 9, comma 2 del Decreto Legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
Anche l'ordine del giorno della Conferenza Stato Regioni (convocata sempre per martedì 20 ottobre 2015, presso la Sala riunioni del I piano di Via della Stamperia, n. 8, in Roma ma alle ore 16.30), è integrato come segue:
12) Intesa sullo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri concernente la ...

+T -T
Emiliano su patto di stabilità e coordinamento Mezzogiorno

(Regioni.it 2812 - 19/10/2015) Per il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, “il patto di stabilità non può essere un modo per asfissiare il ruolo delle Regioni e avere meno intralci”. “Il patto di stabilità – dichiara Emiliano - è un meccanismo recessivo che frena la ripresa economica. Abbiamo il Quantitative easing, abbiamo il patto Junker per le imprese, ma ci teniamo il patto di stabilità che è un meccanismo che impedisce a Regioni con i conti a posto e soldi da spendere, anche di cofinanziare i fondi strutturali”.
“È chiaro che questa operazione italiana – sottolinea Emiliano – va declinata in modo diverso. Non può essere un sistema per togliere peso alle Regioni senza dichiararlo. Perché questa è la nostra preoccupazione: che qualcuno pensi di asfissiare lentamente il ruolo delle Regioni dal punto di vista finanziario per avere meno intralci al momento ...

+T -T
Sanità: botta e risposta Lorenzin - Zaia

Coletto: dal ministro una dichiarazione di guerra

(Regioni.it 2812 - 19/10/2015) Giudizio un po’ tranchant del ministro della salute Beatrice Lorenzin sulle istituzioni regionali a Radio24:' “per me la sanità delegata alle Regioni è stata un errore fatale, perché alla fine il risultato lo vediamo”. Non solo: “non ci si può rassegnare. Una parte - aggiunge - è stata cambiata nella riforma che è passata l'altro giorno, ed è ripassato un concetto di riaccentramento dei sistemi di controllo. Il Patto della Salute sancisce un cambiamento di orizzonte molto forte, è stato un passaggio importante”. “Sono un po' isolata – prosegue il ministro - nel dire che il passaggio alle Regioni, la Riforma, sia stato un errore. Ora però va gestita, non si può dire siccome è stato un errore dobbiamo rimanere così. Ci deve essere una maggiore consapevolezza da parte di tutti, dare degli obiettivi chiari, misurabili e trasparenti e ...

+T -T
Pigliaru: su cambiamento clima collettività regionali in prima linea

(Regioni.it 2812 - 19/10/2015) “Sul fronte del cambiamento climatico le collettività locali e regionali sono in prima linea”. Così il presidente della regione Sardegna, Francesco Pigliaru, nel suo intervento alla recente plenaria del Comitato delle Regioni a Bruxelles, dove si è svolto un dibattito con il Commissario europeo per l'Azione per il clima e l'energia Miguel Arias Canete.
“La transizione verso la green economy è un momento cruciale per la competitività nel presente e nel futuro dell'Unione europea. I territori d'Europa, che parlano attraverso il Comitato delle Regioni, credono profondamente nel potenziale della politica e della legislazione europea nel settore ambientale come fattore importantissimo per la crescita e l'occupazione".
“Come Comitato delle Regioni e Commissione Enve, - ha dichiarato Pigliaru - siamo soddisfatti per l'intensa cooperazione con la Commissione europea sul cambiamento climatico, e io ...

+T -T
Crocetta: accordo con Governo sui 650 milioni del Fondo sviluppo e coesione

Sarà all'ordine del giorno della Conferenza delle Regioni in programma martedì prossimo

(Regioni.it 2812 - 19/10/2015) Il presidente della regione Sicilia, Rosario Crocetta, chiude un accordo con il Governo sui 650 milioni di euro del Fondo per lo sviluppo e la coesione.
Le risorse arriveranno in due tranche, “il bilancio 2015 è salvo”, afferma Crocetta.
L'accordo tra lo Stato e la regione Sicilia, spiega Crocetta, sarà all'ordine del giorno della Conferenza delle Regioni in programma martedì prossimo. Dopo questo passaggio “saranno formati i decreti per l'assegnazione dei fondi”, aggiunge sempre il presidente della regione Sicilia. I primi 87,9 milioni saranno destinati ai forestali.
“Sono soldi della Regione che si autorizza a coprire come già spettanti alle Regioni - sottolinea Crocetta -. Non sono risorse addizionali in più, giusto per essere chiari. Ci stanno autorizzando - ha spiegato Crocetta - a utilizzare 650 milioni di euro di nostra competenza, per metterli a copertura dello squilibrio di bilancio ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top