Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2812 - lunedì 19 ottobre 2015

Sommario
- Convocata la Conferenza delle Regioni per il 20 ottobre
- Integrati gli OdG delle Conferenze Stato-Regioni e Unificata del 20 ottobre
- Emiliano su patto di stabilità e coordinamento Mezzogiorno
- Sanità: botta e risposta Lorenzin - Zaia
- Pigliaru: su cambiamento clima collettività regionali in prima linea
- Crocetta: accordo con Governo sui 650 milioni del Fondo sviluppo e coesione

+T -T
Crocetta: accordo con Governo sui 650 milioni del Fondo sviluppo e coesione

Sarà all'ordine del giorno della Conferenza delle Regioni in programma martedì prossimo

(Regioni.it 2812 - 19/10/2015) Il presidente della regione Sicilia, Rosario Crocetta, chiude un accordo con il Governo sui 650 milioni di euro del Fondo per lo sviluppo e la coesione.
Le risorse arriveranno in due tranche, “il bilancio 2015 è salvo”, afferma Crocetta.
L'accordo tra lo Stato e la regione Sicilia, spiega Crocetta, sarà all'ordine del giorno della Conferenza delle Regioni in programma martedì prossimo. Dopo questo passaggio “saranno formati i decreti per l'assegnazione dei fondi”, aggiunge sempre il presidente della regione Sicilia. I primi 87,9 milioni saranno destinati ai forestali.
“Sono soldi della Regione che si autorizza a coprire come già spettanti alle Regioni - sottolinea Crocetta -. Non sono risorse addizionali in più, giusto per essere chiari. Ci stanno autorizzando - ha spiegato Crocetta - a utilizzare 650 milioni di euro di nostra competenza, per metterli a copertura dello squilibrio di bilancio che si verificava in base alle ridotte entrate. Questo è un fatto estremamente positivo – ha continuato Crocetta - perchè pareggia i conti della Regione Siciliana e ci permette anche di pensare con tranquillità a chiudere l'esercizio finanziario in corso. Quello che ritengo molto importante è che già per il 28, dopo il confronto che ho avuto con il sottosegretario Claudio De Vincenti sia stato fissato l'incontro per programmare la chiusura del pluriennale relativamente agli anni 2016-2017. Segno che in ogni caso – ha spiegato Crocetta - c'e' l'attenzione e la consapevolezza da parte del governo nazionale che il problema dei conti non e' stato creato sicuramente da noi, che anzi abbiamo fatto tagli agli sprechi per circa 3 miliardi di euro negli ultimi 3 anni, con un sacrificio notevole. Un problema che ci viene da un passato che stiamo superando”.
“E' chiaro - ha ribadito il presidente della Sicilia - che oltre certi limiti non riusciamo ad andare, perche' sarebbe un'azione di devastazione sociale che non ci possiamo permettere e credo che al rigore dei bilanci si debbano affiancare le politiche sia di coesione sociale che di sviluppo e di crescita”.
I 650 milioni di euro, secondo Crocetta, dovrebbero essere sbloccati dopo la Conferenza delle Regioni di martedì e il decreto del governo.
“L'importante - ha sottolineato Crocetta - è che stamattina si sia chiuso questo tavolo. Per me la battaglia principale non è quella del pareggio di bilancio, ma è quella di tornare a uno sviluppo vero, reale produttivo che possa contibuire al risanamento dell'economia siciliana e successivamente della finanza”.

 



( red / 19.10.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top