Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2812 - lunedì 19 ottobre 2015

Sommario
- Convocata la Conferenza delle Regioni per il 20 ottobre
- Integrati gli OdG delle Conferenze Stato-Regioni e Unificata del 20 ottobre
- Emiliano su patto di stabilità e coordinamento Mezzogiorno
- Sanità: botta e risposta Lorenzin - Zaia
- Pigliaru: su cambiamento clima collettività regionali in prima linea
- Crocetta: accordo con Governo sui 650 milioni del Fondo sviluppo e coesione

+T -T
Pigliaru: su cambiamento clima collettività regionali in prima linea

(Regioni.it 2812 - 19/10/2015) “Sul fronte del cambiamento climatico le collettività locali e regionali sono in prima linea”. Così il presidente della regione Sardegna, Francesco Pigliaru, nel suo intervento alla recente plenaria del Comitato delle Regioni a Bruxelles, dove si è svolto un dibattito con il Commissario europeo per l'Azione per il clima e l'energia Miguel Arias Canete.
“La transizione verso la green economy è un momento cruciale per la competitività nel presente e nel futuro dell'Unione europea. I territori d'Europa, che parlano attraverso il Comitato delle Regioni, credono profondamente nel potenziale della politica e della legislazione europea nel settore ambientale come fattore importantissimo per la crescita e l'occupazione".
“Come Comitato delle Regioni e Commissione Enve, - ha dichiarato Pigliaru - siamo soddisfatti per l'intensa cooperazione con la Commissione europea sul cambiamento climatico, e io come presidente della Regione Sardegna sono particolarmente consapevole della vulnerabilità di certi territori rispetto a cambiamenti che sono già in atto e davanti a fenomeni meteorologici di fortissima intensità”.
Il riferimento è legato anche ai danni provocati dal maltempo. “Nelle scorse tre settimane e in corrispondenza di quanto accaduto in Costa Azzurra, la nostra isola ha registrato livelli di allerta meteo mai così alti e ravvicinati - spiega Pigliaru -. Servono strumenti d'azione, piani condivisi e un perfetto coordinamento dei diversi livelli istituzionali, soprattutto in territori in cui la vulnerabilità idrogeologica si accompagna alla distanza o alla difficoltà di connessione con le principali reti che regolano la vita del continente europeo".
Alla Commissione europea il presidente della Regione Sardegna chiede "un ulteriore impegno per il riconoscimento formale e politico di questo ruolo centrale dei livelli territoriali nella governance globale dell'azione contro il cambiamento climatico. Rispetto all'Unione energetica, poi, serve un quadro normativo e finanziario chiaro per permettere la transizione energetica e nello stesso tempo garantire la sicurezza dei sistemi elettrici ed energetici e la certezza degli approvvigionamenti o di misure compensative”.
Canete ha risposto a Pigliaru dichiarando la propria disponibilità ad affrontare questi temi, sottolineando anche l'importanza della collaborazione e garantendo l'impegno per un flusso di informazioni fluido e costante con i territori su questi temi attraverso il Comitato delle Regioni.

 

 


( red / 19.10.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top