Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2817 - lunedì 26 ottobre 2015

Sommario
- Ddl di stabilità 2016: il testo in Senato
- Zaia: da tagli impossibilità assunzioni che servono in sanità
- Emiliano: in sanità promessi 3 miliardi di euro in più
- Lavoro: convenzione "standard" sui servizi per l'impiego
- Lombardia: Maroni comunica il rimpasto della Giunta
- Anas: prosegue turn over dei capi compartimento

+T -T
Ddl di stabilità 2016: il testo in Senato

(Regioni.it 2817 - 26/10/2015) Il Consiglio dei ministri del 15 ottobre 2015 ha approvato il disegno di legge recante disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di Stabilità 2016). Una manovra finanziaria di 26,5 miliardi di euro, che potrà aumentare fino a 29,5 miliardi in base all'accoglimento o meno della richiesta, avanzata alla Ue, di utilizzare uno 0.2% di spazio di patto in più per la “clausola migranti”. La Legge di Stabilità 2016 prosegue il piano di taglio delle tasse, avviato lo scorso anno, intensifica la lotta contro la povertà e la tutela delle fasce più deboli della popolazione, procede con la spending review.
Contestualmente – si legge sul sito del ministero dell’Economia - il documento programmatico di bilancio per il 2016 (in inglese Draft Budgetary Plan) è stato trasmesso alle istituzioni europee (Documento programmatico di bilancio 2016 IT ; Draft budgetary ...

+T -T
Zaia: da tagli impossibilità assunzioni che servono in sanità

(Regioni.it 2817 - 26/10/2015) Il presidente della regione Veneto, Luca Zaia, critica la legge di stabilità, in particolare per i tagli alla sanità, e si dice pronto ad impugnarla davanti alla Corte Costituzionale.
Zaia evidenzia che comunque non saranno messi “né addizionali Irpef (unici in Italia a non averlo ancora fatto) né ticket regionali oltre a quelli già imposti dallo Stato, ma attualmente sono ad alto rischio il Piano di assunzioni per centinaia di unità che avevamo definito con un investimento non inferiore a 50-60 milioni l'anno; le Medicine di Gruppo (le ultime 15 autorizzate poche settimane fa); gli ospedali di comunità; i nuovi Lea; i farmaci oncologici ad alto costo; i farmaci per l'epatite C e gli altri innovativi”.
Zaia in un’intervista al quotidiano “Il Gazzettino” sostiene anche di non voler “scaricare sui veneti il problema che si crea a Roma, quindi si sappia sin d’ora che ...

+T -T
Emiliano: in sanità promessi 3 miliardi di euro in più

Interviste a "la Repubblica" e "QN"

(Regioni.it 2817 - 26/10/2015) “Se ricordo bene, ci avevano promesso 3 miliardi di euro in più; nel migliore dei casi, ne spunterà soltanto 1, forse”. Così il presidente della regione Puglia, Michele Emiliano, in un’intervista al quotidiano “la Repubblica”. Emiliano quindi spiega l’”iperbole” legata ll'affermazione “riprendetevi gli ospedali”: “Lo Stato ci metterebbe almeno dieci anni a riprendere il controllo degli ospedali”.
“Se si pensa di costruire manovre finanziarie da parte del governo tagliando in modo irragionevole e senza connessione con la realtà i trasferimenti delle Regioni in materia sanitaria – afferma Emiliano in un'altra dichiarazione - non c'è nulla di male a restituire gli ospedali al governo centrale e se li gestiscano loro. Aspettiamo la risposta del governo anche perché la legge di stabilità non ha ancora un testo e, ...

+T -T
Lavoro: convenzione "standard" sui servizi per l'impiego

La decisione della Conferenza delle Regioni raccoglie lo schema proposto dalla Toscana

(Regioni.it 2817 - 26/10/2015) La Conferenza delle Regioni ha approvato il 20 ottobre, su proposta del presidente della Toscana, Enrico Rossi, coordinatore della commissione Lavoro, lo schema di convenzione col ministero del Welfare per la gestione dei servizi per l'impiego. Ora ogni Regione potrà passare al confronto diretto col ministero per attivare il passaggio delle funzioni e l'utilizzo del personale delle Province per la gestione dei centri per l'impiego.
Si tratterà di una fase transitoria prevista dal decreto legislativo 150 attuativo del Jobs act e in vista della conclusione del dibattito sulla riforma costituzionale che, mentre attribuisce allo Stato la competenza sulle politiche attive, apre la possibilità per le singole Regioni di chiedere l'autonomia speciale. Autonomia speciale che il presidente Rossi è intenzionato a promuovere per la Toscana.
La Regione si confronterà col ministero per la propria convenzioni e al tempo stesso aprirà il confronto con le Province per l'utilizzo del personale che potrà avvenire, visto che si tratta di una fase transitoria, con l'assegnazione temporanea alla Regione.
La giunta regionale sta inoltre predisponendo gli atti per la proroga per tutto il 2016 dei contratti in essere da parte delle Province sia per i tempi determinati che per i servizi forniti da soggetti privati.
Sono inoltre previsti per i prossimi giorni confronti con le organizzazioni sindacali. ”Dopo la Riforma dei fondi ...

+T -T
Lombardia: Maroni comunica il rimpasto della Giunta

Fabrizio Sala Vicepresidente

(Regioni.it 2817 - 26/10/2015) Durante la  riunione  del 23 ottobre della Giunta della Lombardia, il presidente Roberto Maroni ha reso note le novità all'interno dell'esecutivo.
Queste le novità rispetto al precedente esecutivo:
Fabrizio Sala  assume la carica di Vice Presidente mantenendo le attuali deleghe  assessorili.
Giulio Gallera diventa Assessore al Reddito di Autonomia e all'Inclusione Sociale.
Francesca Brianza consigliere regionale entra in Giunta come Assessore  con delega al Post Expo e alla Città Metropolitana
Gustavo Cioppa magistrato di Cassazione entra in Giunta come Sottosegretario alla Presidenza
Contestualmente sono rimodulate le deleghe degli assessori Mario Melazzini e  Mauro Parolini.
Mario Melazazzini assumerà lanche la delega all'Università e il suo assessorato concentrerà le attività a sostegno della ricerca e dell'innovazione, assumendo la nuova denominazione di “Università, Ricerca e Open ...

+T -T
Anas: prosegue turn over dei capi compartimento

Cambi in Lombardia, Toscana, Friuli Venezia Giulia e Calabria

(Regioni.it 2817 - 26/10/2015) Prosegue il turn over delle massime figure dirigenziali territoriali dell’Anas. Dopo l’ultimo movimento di Capi Compartimento che risale allo scorso 15 settembre (vedi "Regioni.it" n. 2788), il Presidente di Anas Gianni Vittorio Armani ha avviato una ulteriore fase di avvicendamenti che coinvolge questa volta la Lombardia, la Toscana, il Friuli Venezia Giulia e la Calabria.
A partire dal 1° ottobre 2015 l’ing. Claudio De Lorenzo, già massimo dirigente Anas in Lombardia, è stato nominato Capo Compartimento in Toscana; l’ing. Giuseppe Ferrara, che ha guidato sino ad oggi l’Anas in Friuli Venezia Giulia, è stato nominato Capo Compartimento in Lombardia; l’ing. Sebastiano Wancolle, già Responsabile dell’Ufficio per l’autostrada “Salerno-Reggio Calabria”, è stato nominato Capo Compartimento in Friuli Venezia Giulia; all’ing. Vincenzo Marzi, attualmente Capo ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top