Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2818 - martedì 27 ottobre 2015

Sommario
- Legge di stabilità: Conferenza delle Regioni per il 2 novembre
- Trasferimento personale Province : accelerazione nella legge di stabilità
- Serracchiani: Governo non ha in agenda nessun accorpamento Regioni
- Riforma Regioni: Bressa, Zaia, Frattura, Emiliano e Toti
- Norma "salva-Regioni": ipotesi Decreto
- Rapporto Svimez 2015: Sud ritorna a crescere

+T -T
Serracchiani: Governo non ha in agenda nessun accorpamento Regioni

(Regioni.it 2818 - 27/10/2015) Dopo l’articolo pubblicato da “l’Unità” che rilancia la riforma delle Regioni con l'ordine del giorno "Ranucci" approvato in Parlamento, è intervenuta Debora Serracchiani, presidente del Friuli Venezia Giulia e vicesegretario del Pd.
“L'ipotesi di un accorpamento delle Regioni – spiega Serracchiani - rifiorisce a intervalli più o meno regolari, senza mai tener conto che il Governo non ha in agenda nulla del genere e che lo stesso vale per il Pd”.
“L'assetto delle Regioni - aggiunge Serracchiani - non è toccato dalla riforma costituzionale, a cominciare dal disegno dei confini e non potrà essere un ordine del giorno a incidere, in un modo oltretutto così pesante, sull'iter e sui tempi che ci siamo dati”.
“Nel merito dell'ordine del giorno Ranucci - sottolinea Serracchiani - va notato che il Governo non l'ha fatto proprio nel testo originario, che conteneva un preciso legame con la legge di revisione costituzionale e un'indicazione massima di dodici per il numero delle Regioni ammissibili. Il Governo ha dunque inteso raccogliere, senza condizionarlo a vincoli temporali o a tetti numerici, l'invito a 'considerare l'opportunità di proporre' una forma di razionalizzazione del sistema regionale quale potrebbe essere la riduzione del numero delle Regioni”.
“Chi ha seguito i lavori parlamentari - ribadisce Serracchiani - sa che, all'esito di questo accoglimento, sono stati ritirati tutti gli emendamenti che avevano ad oggetto iniziative sulle Regioni”.





( gs / 27.10.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top