Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2823 - martedì 3 novembre 2015

Sommario
- Chiamparino: chiediamo al Governo modifiche e un confronto costruttivo
- Rossi, Serracchiani e Bonaccini su legge di stabilità e incontro con Governo
- Zaia, Toti e Maroni su legge di stabilità e incontro con Renzi
- Legge di stabilità e incontro con Governo: Emiliano, Zingaretti e Ceriscioli
- Legge di stabilità: audizione in Parlamento della Corte dei Conti
- De Biasi e Garavaglia su Fondo Sanitario Nazionale

+T -T
Chiamparino: chiediamo al Governo modifiche e un confronto costruttivo

Tagli mettono a rischio sopravvivenza Regioni

(Regioni.it 2823 - 03/11/2015) “Abbiamo fatto presente che, per far fronte a una serie di esigenze che il Servizio sanitario ha davanti a sé, abbiamo bisogno di risorse maggiori di quelle che ci vengono concesse”. Lo ha dichiarato al Gr1 il presidente della Conferenza delle Regioni e del Piemonte, Sergio Chiamparino: “non siamo alla ricerca di disfide di Barletta o di bracci di ferro” con il Governo, spiega Chiamparino, sottolineando così la convocazione e il prossimo incontro con il Governo sulla legge di stabilità: “porteremo gli argomenti per chiedere modifiche della finanziaria e ci auguriamo un confronto proficuo e costruttivo”.
“Il fatto di essere convocati tempestivamente – ribadisce Chiamparino - non può che essere un motivo di soddisfazione, poi gli porteremo i dati, gli argomenti per chiedere alcune modifiche della finanziaria”.
“Il fatto che questi tagli sul pluriennale dal 2017 al 2019 ...

+T -T
Rossi, Serracchiani e Bonaccini su legge di stabilità e incontro con Governo

(Regioni.it 2823 - 03/11/2015) “Le Regioni hanno bisogno di trovare un'intesa che funzioni. Più che divertirsi direi che bisognerà lavorare insieme per cercare una soluzione”. Lo sostiene il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, in un'intervista a 'la Repubblica', dopo l’ultima Conferenza delle Regioni del 2 novembre e l’annuncio dell’incontro del 4 con il Governo sui fondi per la sanità previsti dalla
legge di Stabilità, seguita da una dichiarazione del presidente del consiglio dei ministri, Matteo Renzi: “adesso con le Regioni ci divertiamo, ma sul serio”.
“Più che divertirsi direi che bisognerà lavorare insieme per cercare una soluzione”, afferma Rossi.
“Più che polemizzare, per la prima volta – dichiara sempre Rossi - siamo di fronte ad una manovra che punta allo sviluppo, che fa uno sforzo importante per recuperare 2 miliardi e 200 milioni per servizi ...

+T -T
Zaia, Toti e Maroni su legge di stabilità e incontro con Renzi

Dichiarazioni in vista dell'incontro a Palazzo Chigi

(Regioni.it 2823 - 03/11/2015) "Ci voglio andare con uno spirito costruttivo, a me interessa la salute dei veneti". Così Luca Zaia, presidente della Regione Veneto, sull'incontro con il premier Renzi sulla Legge di Stabilità. "Devo prendere atto - dichiara Zaia - che abbiamo avuto un ulteriore taglio di 450 milioni di euro, che sono 2 miliardi a livello nazionale. Ritengo che siamo una sanità virtuosa e portiamo questo in dote. Ci sono delle sanità in giro per l'Italia che effettivamente sono piene di buchi, voragini e sprechi però non siamo noi - ha avvertito Zaia - Parlano e si lamentano le Regioni virtuose, questo dà già una dimensione. Renzi deve capire che le cicale non sono come le formiche, bisogna obbligare tutte le cicale a vivere come le formiche”.
“Oggi – aggiunge Zaia - abbiamo parte della sanità in Italia che vive da cicala, non lavora, non produce ed è solo un costo. Da parte nostra ...

+T -T
Legge di stabilità e incontro con Governo: Emiliano, Zingaretti e Ceriscioli

(Regioni.it 2823 - 03/11/2015) Nella sanità “bisogna lottare, combattere, tenere bassi i costi, migliorare la qualità e risparmiare i soldi”. Così il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, sulla necessità che Regioni ed enti locali non aumentino le tasse. “L'ho già detto io prima che non avrei aumentato le tasse”, aggiunge Emiliano. “È già tutto altissimo e non si possono alzare le tasse, non si può alzare il ticket”.
A chi gli chiedeva se Renzi avesse sfidato le Regioni con la Legge di stabilità, Emiliano ha risposto che “io non ho mai sfidato nessuno né mi sento sfidato da nessuno. Noi siamo sfidati dalle cose da fare. Al presidente del Consiglio – dichiara Emiliano - importa che noi utilizziamo bene il denaro pubblico per far funzionare in modo adeguato la sanità”.
L'incontro con il Governo, secondo il presidente del Lazio Nicola Zingaretti, ...

+T -T
Legge di stabilità: audizione in Parlamento della Corte dei Conti

Sanità: l'incremento delle risorse rispetto al livello 2015 è solo di 500 milioni

(Regioni.it 2823 - 03/11/2015) A fronte degli "800 milioni necessari per l''adeguamento delle prestazioni ai nuovi Livelli essenziali di assistenza (Lea)", nella legge di Stabilità "l''incremento delle risorse rispetto al livello 2015 è solo di 500 milioni".  Lo ha detto il presidente della Corte dei Conti, Raffaele Squitieri, in audizione nelle commissioni congiunte Bilancio di Camera e Senato sul ddl Stabilità.
La Corte dei Conti in un'audizione al Parlamento evidenzia, tra l’altro, il carattere temporaneo di alcune coperture della legge di stabilità.
Inoltre la Corte dei Conti sottolinea che “con l'abolizione dell'Imu e della Tasi sulla prima casa, la principale fonte di finanziamento manovrabile degli enti riguarda le abitazioni diverse dalla prima casa, su cui continuerà a vivere il dualismo Tasi-Imu, con la conseguenza che la maggioranza dei servizi indivisibili forniti dai Comuni graverà di regola sui non ...

+T -T
De Biasi e Garavaglia su Fondo Sanitario Nazionale

Uil simula i possibili aumenti dell'Irpef Regionale

(Regioni.it 2823 - 03/11/2015) “Il miliardo che viene messo in più nel Fondo Sanitario Nazionale servirà per finanziare i nuovi Lea (Livelli essenziali di assistenza) e il nomenclatore tariffario - afferma Emilia Grazia De Biasi, presidente della commissione Igiene e Sanità del Senato - poi ci sono elementi di risparmio che saranno fatti, ma c'è anche il tema dei 21 servizi sanitari regionali differenti che dovremo cercare di armonizzare. Ci mancano due elementi, uno è il piano vaccini e poi c'è quello forse ancora più importante dei farmaci innovativi, entrambi richiedono un surplus di finanziamenti. Vorrei capire chi pagherà, se i cittadini saranno tutti uguali non davanti all'aspirina ma davanti al cancro”.
Secondo De Biasi il Governo dovrebbe garantire risorse 'vincolate'. "I fondi si potrebbero ottenere con ulteriori risparmi delle Regioni, ma i loro budget sono già piuttosto tirati, specie di quelle ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top