Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2825 - giovedì 5 novembre 2015

Sommario
- Legge di stabilità: Regioni "sospendono" parere
- Piano vaccini: ministero economia chiede rinvio in Stato-Regioni
- Legge di stabilità: Emiliano, Rossi, Marini e Oliverio
- Legge di stabilità: Toti, Zaia e Maroni
- Legge di stabilità: Serracchiani, Pigliaru e Ceriscioli
- Agricoltura: audizione Regioni alla Camera sul caporalato

+T -T
Legge di stabilità: Toti, Zaia e Maroni

(Regioni.it 2825 - 05/11/2015) Il presidente della regione Liguria, Giovanni Toti, sottolinea come la sospensione di parere da parte della Conferenza delle Regioni sia un atto di serietà: “sospendere il parere sulla legge di stabilità – spiega il vicepresidente della Conferenza delle regioni - vuol dire assumere un approccio serio: vediamo con questi tavoli di lavoro se si aggiusta qualcosa, anche se io non nutro grandi speranze”.
Per Toti “il fondo sanitario nazionale cresce di un miliardo di euro, ma a fronte di costi che le regioni dovranno sostenere nel comparto della Sanità che superano quel miliardo di euro. C'è un saldo negativo che da qualche parte andrà scatenato e di cui qualcuno dovrà prendersi la responsabilità politica”.
“I conti ancora non tornano - ha sottolineato il vicepresidente della Conferenza delle Regioni - c'è anche una riduzione delle rimesse non sanitarie che dobbiamo capire dove andranno a incidere; c'è una politica dei tagli lineari con una timidezza sui costi standard. Ieri il Governo ha fatto un'apertura, vedremo in quali forme e in quali termini. Per come è strutturata questa legge di Stabilità non vedo grandi spazi per poter fare un ragionamento compiuto”.
Una battuta anche sul decreto bilanci regionali che il Governo ha annunciato di varare prossimanete: “è un problema che ha creato il governo e deve essere risolto dal governo. Non è un decreto salva-Regioni, perchè le Regioni non hanno bisogno di essere salvate. E' un errore in termini legislativi e in termini legislativi va risolto”.
Il presidente della regione Veneto, Luca Zaia, teme che “il promesso, ennesimo, tavolo sui costi standard, sia solo un escamotage per rinviare all'infinito la loro applicazione concreta. Ciò nonostante il Veneto vi porterà tutto il suo contributo perché finalmente si attacchino gli sprechi e non si tagli anche dove non c'è più niente da tagliare come da noi, a cominciare dal costo medio del personale dipendente, che ci vede virtuosamente ultimi in Italia". Zaia quindi ribadisce la sua “irritazione per l'esito pressochè nullo del vertice delle Regioni con il Presidente del Consiglio”, ma anche la “totale disponibilità a portare tutto il proprio know how a questo nuovo tavolo tecnico, nella speranza di renderlomeno sterile di quanto appare in partenza”.
“I costi del personale - rileva Zaia - sono tra i più alti in assoluto, e quindi tra quelli dove si può fare meglio in assoluto in tema di costi standard e spending review. Sono perciò felice di quanto certificano i dati dell'Agenas, che ci indicano come i più risparmiosi d'Italia. Il costo medio annuo del personale del servizio sanitario pubblico in Veneto – afferma Zaia - è di 51.571 euro, contro una media nazionale di 56.273 euro e numerosi picchi che arrivano agli 82.384 euro l'anno della Provincia Autonoma di Bolzano, ai 62.439 della Campania, ai 60 mila e più di Lazio, Valle D'Aosta, Sicilia e Calabria. Siamo ultimi in Italia, quindi orgogliosamente primi”.
“Matteo Renzi ci ha preso in giro. – dichiara il presidente della regione Lombardia, Roberto Maroni - Aveva garantito che nella legge di Stabilità avrebbe introdotto i costi standard. E invece, una volta di più, rieccoci ai tagli lineari. Quelli che castigano i virtuosi”, così in un'intervista al Corriere della Sera, il presidente della Regione Lombardia, ha commentato l’incontro Governo-Regioni a Palazzo Chigi del 4 novembre.
Maroni aggiunge che “una ricerca del centro studi di Confcommercio, pubblicata ieri dal Corriere della Sera, spiega che se tutte le Regioni italiane avessero i costi di funzionamento e di spesa della Lombardia ci sarebbe un risparmio per lo Stato di 82 miliardi, una cifra astronomica solo per fare quello che facciamo noi. Ieri ho consegnato a Renzi questo studio dicendogli che ci vuole coraggio, certo ci vuole coraggio per costringere le Regioni del Sud a fare quello che facciamo noi ma poi avremmo un tesoro di 82 miliardi con cui risolvere tutti i problemi dell'Italia”.

L. stabilità: Toti, per sanità Regioni hanno saldo negativo L. Stabilità: Toti, non aumento tasse,cittadini avranno meno REGIONI. TOTI: PRESIDENTE CENTRODESTRA CONTROBILANCIA PD A GOVERNO REGIONI. TOTI: GOVERNO RIMEDI AI SUOI ERRORI Toti: presidente Conferenza Regioni a opposizione è garanzia Dl Salva Regioni, Toti: non dobbiamo essere salvati (ER) BOLOGNA. TOTI: CI SONO CONDIZIONI PERCHÉ BERLUSCONI VADA Regioni: Toti, 'salva Regioni'? No, e' governo che ha sbagliato = Regioni: Toti, tema garanzia presidente centrodestra Conferenza = L.Stabilità: Toti, le Regioni non devono essere salvate REGIONI: TOTI "DECRETO E' PROBLEMA CREATO DA GOVERNO" Regioni: Toti, presidente opposizione è motivo di garanzia L.Stabilità, Toti: per sanità Regioni hanno ancora saldo negativo REGIONI, TOTI: PRESIDENTE CONFERENZA DI CENTRODESTRA SAREBBE GARANZIA L. STABILITÀ. TOTI: NO AUMENTO TASSE IN LIGURIA L.STABILITÀ: TOTI "PER SANITÀ REGIONI HANNO ANCORA SALDO NEGATIVO" LEGA: TOTI "CI SONO CONDIZIONI PERCHE' BERLUSCONI VADA A BOLOGNA" REGIONI, TOTI: NON ABBIAMO BISOGNO DI ESSERE SALVATE ROMA: TOTI "MARCHINI CANDIDATO PATTO NAZARENO? ESCLUDO QUESTA IPOTESI" REGIONI: TOTI SU DECRETO BILANCI, NON HANNO BISOGNO DI ESSERE SALVATE = Stabilita': ironia Toti, grandi risate non ce le siamo fatte... = L. Stabilità: Toti, resta ampiamente insoddisfacente L.STABILITA': TOTI, E' AMPIAMENTE INSODDISFACENTE = L.STABILITA'. TOTI: PIANO MOLTO GRAVE, REGIONI HANNO GIÀ TAGLIATO L.STABILITA'', TOTI: INTESA SU SANITÀ VA TROVATA. MI ASPETTO SIA FATTO GIÀ OGGI L.STABILITA': TOTI, SE SI VUOLE RIFORMARE REGIONI LO SI DICA = L.STABILITA'', TOTI: FAVOREVOLE A MACROREGIONI, MA NON SI FACCIANO CON MANOVRA L.STABILITA'. TOTI: PIANO MOLTO GRAVE, REGIONI HANNO GIÀ TAGLIATO L.STABILITA'. TOTI: TONI REGIONI MOLTO CIVILI, RENZI SGANGHERATO REGIONI: TOTI, GOVERNATORI GUADAGNANO QUANTO STABILISCE LEGGE = L.STABILITA'. TOTI: STASERA SPERO IN ACCORDO CON GOVERNO REGIONI. TOTI: ZINGARETTI? MI AUGURO RESTI CHIAMPARINO L.stabilità:Toti,mi aspetto ragionevolezza, anche da governo Sanità, Zaia: in Veneto minor costo personale dipendente [Veneto] SANITA’: ZAIA A RENZI, “ECCO UN COSTO STANDARD, IN VENETO IL MINOR COSTO DEL PERSONALE D’ITALIA. QUI RASCHIATO IL FONDO DEL BARILE. UNA ULSS VENDE PEZZI IN DISUSO PER NON PAGARE LO SMALTIMENTO. COME ENRICO TOTI CHE LANCIA LA STAMPELLA” L.Stabilità: Zaia,sostegno a Chiamparino per guida C.Regioni REGIONI: ZAIA "CHIAMPARINO RIMANGA PRESIDENTE" REGIONI: ZAIA, DECRETO SU BILANCI E' 'SALVA GOVERNO' = L.STABILITA': ZAIA, SI PREMIANO CICALE E SI PUNISCONO FORMICHE = = Stabilita': allarme Zaia, offerta sanitaria in discussione = L. Stabilità: Zaia, nessun divertimento solo spending review L. STABILITA'. ZAIA: LE REGIONI NON SI SONO AFFATTO DIVERTITE Zaia: decreto salva Regioni la prossima settimana --ZAIA: DECRETO PROSSIMA SETTIMANA, MA NON E' 'SALVA-REGIONI' [Lombardia] INCONTRO GOVERNO-REGIONI, MARONI: SONO TAVOLI A PERDERE [Lombardia] INCONTRO GOVERNO-REGIONI, MARONI: DA RENZI ARIA FRITTA Maroni: delusione e insoddisfazione per incontro governo-Regioni Stabilita': Maroni, assoluta delusione. Da governo aria fritta = L. Stabilità: Maroni, incontro insoddisfacente col governo --ZAIA-TOTI- MARONI: RISPOSTA GOVERNO ASSOLUTAMENTE INSODDISFACENTE **FLASH -L.STABILITA': MARONI, ARIA FRITTA, NO AUMENTO FONDO SANITARIO- FLASH** =


( red / 05.11.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top