Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2826 - venerdì 6 novembre 2015

Sommario
- Provvedimento salva bilanci approvato dal Consiglio dei ministri
- Decreto contabilizzazione bilanci regionali: notizia positiva
- Commercio e turismo: migliorano pagamenti ma aumentano fallimenti
- Testimoni di giustizia: verso protocollo Regioni-Ministero
- Cimice marmorizzata: nuovo allarme per l'agricoltura
- Pubblico impiego: Fondo Perseo Sirio per previdenza complementare

+T -T
Provvedimento salva bilanci approvato dal Consiglio dei ministri

(Regioni.it 2826 - 06/11/2015) Il Consiglio dei ministri ha approvato “una norma che consente di chiarire la contabilità delle Regioni, un tema sollevato dalla Corte dei Conti, in particolare per la contabilizzazione dei debiti passati”, spiega il sottosegretario Claudio De Vincenti, che aggiunge come il provvedimento consenta di “regolarizzare completamente la situazione e alle Regioni di riprendere serenamente la loro operatività”.
Quindi si tratta di una norma che consente di chiarire il piano della contabilità delle Regioni. Tema sollevato dalla Corte dei Conti, “che è tutto sanabile attraverso delle norme di contabilità”.
Il provvedimento non contiene fondi straordinari o la possibilità di spalmare ulteriormente i piani di rientro, ma chiarisce alcune norme sulla contabilizzazione delle risorse ricevute negli anni scorsi dal governo per pagare i debiti con i fornitori di beni e servizi.
L'approvazione del decreto "era necessaria" perché “c'era il rischio che le Regioni dovessero restituire due volte le somme” che lo Stato aveva anticipato per pagare i debiti con i fornitori, ha spiegato il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Claudio De Vincenti. Una norma necessaria per “evitare che ci fosse una doppia contabilizzazione della restituzione che le Regioni dovranno comunque fare allo Stato”.
Via libera del Consiglio dei Ministri anche alla “norma di sanatoria per il pay-back dei farmaci che permette di iscrivere a bilancio le somme delle Regioni già specificate”, ha invece spiegato il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, “si permetterà alla Regioni di sanare una questione che poteva diventare problematica per i bilanci”. Il pay back della spesa farmaceutica dà continuità ai servizi sanitari anche in presenza di aziende sottoposte ad amministrazione straordinaria.
Per Lorenzin il provvedimento “permette alle Regioni di iscrivere a bilancio le somme indicate in un'apposita tabella, nelle more dell'aggiornamento che sta attuando Aifa in seguito ad una sentenza del Tar". La seconda norma, "giusta e importante, estende i provvedimenti di commissariamento legati al cosiddetto decreto Cantone non solo alle imprese coinvolte in vicende di corruzione, ma anche alle strutture sanitarie private accreditate che versano in situazione di anomalia gestionale e condotte illecite. Questo allo scopo di mantenere il servizio per i cittadini”.
De Vincenti ha inoltre aggiunto che con il decreto legge si stabilisce che le Regioni dovranno restituire “una volta sola” allo Stato le somme che avevano ottenuto come anticipazione per saldare i debiti nei confronti delle imprese, sanando così un dubbio interpretativo.


  
  
 
 


( gs / 06.11.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top