Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2831 - venerdì 13 novembre 2015

Sommario
- Pubblica amministrazione: rapporto sulle intimidazioni
- Sale il PIL, ma rallenta. Aumenta il debito pubblico
- Consiglio dei Ministri: fondi per Terra dei fuochi, Bagnoli e Giubileo
- Demenza: censimento nazionale sui servizi
- Chiamparino: auspicabile un decentramento guidato
- Zingaretti su sblocco turn over in sanità e nuovi contratti

+T -T
Chiamparino: auspicabile un decentramento guidato

(Regioni.it 2831 - 13/11/2015) Sergio Chiamparino, presidente della Conferenza delle Regioni, auspica “un patto tra Stato ed il sistema delle autonomie locali per fare convivere centralismo e decentramento virtuosi. Mi sembra ragionevole un decentramento guidato ed in fondo è il modello per cui l'Italia è nata”. Un’opinione manifestata nel corso di un incontro pubblico che si è tenuto il 12 novembre che ha visto la partecipazione del ministro della Pubblica Amministrazione Marianna Madia e del presidente dell'Anci Piero Fassino.
“Un modello intelligente – ha proseguito Chiamparino - deve usare di più l'articolo 116 della Costituzione ma al contempo prevedere ferree politiche dello Stato con l'obiettivo di garantire tutti i servizi essenziali per i cittadini subentrando a quelle Regioni che non garantiscono le prestazioni”.
Per Piero Fassino, Presidente dell'Anci, “le riforme vanno gestite, fatte vivere e convivere - aggiunge - altrimenti tutto diventa più difficile”, poi riferendosi alla “legge di riforma della pubblica amministrazione”il sindaco di torino ha detto che “contiene delle novità positive, ma alcuni aspetti vanno ancora migliorati. Non possiamo credere però che tutto si regoli sempre facendo una nuova legge - ha aggiunto Fassino - a volte sono sufficienti delle procedure amministrative mirate, assolutamente più veloci”.
Il ministro della pubblica amministrazione, Marianna Madia, ha sottolineato che “il problema degli ultimi anni è stato che non si sapeva più chi doveva fare cosa. Questi conflitti di attribuzione tra stato e enti locali hanno causato mancate risposte ai cittadini”. Secondo il ministro bisogna lavorare a tutti i livelli affinché “non ci siano più conflitti di competenze e i cittadini sappiano chi deve dargli le risposte che chiedono e possano avere tempi certi per averle”. In questo senso secondo Madia una risposta può arrivare dalle nuove tecnologie: ''bisogna fare leva sulle nuove tecnologie - ha spiegato - per semplificare i processi della pubblica amministrazione. L'innovazione tecnologica - ha aggiunto il ministro - non è solo uno strumento, ma il modo per cambiare il Paese”.
Con riferimento al turn-over nella pubblica amministrazione, secondo il ministro, bisogna “andare verso un modo diverso di assumere le persone: bisogna passare dalla logica delle piante organiche a quella del fabbisogno, per rispondere ai servizi di cui hanno bisogno i cittadini”. “Sappiamo - ha proseguito - che la soglia del 25% prevista nella legge di Stabilità può creare difficoltà ai Comuni e credo che la questione possa essere discussa in commissione Bilancio. Non c'è alcuna preclusione a parlarne ma bisogna superare la vecchia logica”. Un’osservazione a cui il presidente Anci Fassino ha replicato che “il fabbisogno dei Comuni non si gestisce con tagli lineari. Le necessità dei Comuni non possono essere determinate con un decreto ministeriale”.


( red / 13.11.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top