Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2833 - martedì 17 novembre 2015

Sommario
- Migliora qualità cure: Agenas presenta Programma nazionale esiti 2015
- Conferenza Unificata straordinaria il 19 novembre
- Terrorismo Isis: Bonaccini, Zaia, Maroni, Toti, Emiliano
- Le Regioni per le reti di impresa: guida ai finanziamenti regionali
- Province: primi dati sul collocamento del personale
- Commissione UE: primi giudizi sulla legge di stabilità dell'Italia

+T -T
Migliora qualità cure: Agenas presenta Programma nazionale esiti 2015

(Regioni.it 2833 - 17/11/2015) Migliora la qualità delle cure, ma non dappertutto. L’Agenas ha presentato il Programma nazionale esiti 2015. Si tratta di un lavoro che è sviluppato da Agenas per conto del Ministero della Salute, che fornisce valutazioni comparative a livello nazionale sull’efficacia, la sicurezza, l’efficienza e la qualità delle cure prodotte nell’ambito del servizio sanitario.
L’Agenas ricorda quindi l’importanza di queste analisi che rappresentano un utile strumento operativo per migliorare la qualità dei servizi sanitari attraverso una corretta analisi delle criticità.
Tra le evidenze del Programma nazionale esiti si rileva una maggiore efficienza degli ospedali, ma permangono le disparità territoriali e non solo quelle classiche Nord e Sud, ma anche all’interno della stessa regione.
Tra gli aspetti sanitari trattati, ad esempio, sono cresciute (da 70 nel 2010-2011 a 161 nel 2014) le ...

+T -T
Conferenza Unificata straordinaria il 19 novembre

Ordine del giorno

(Regioni.it 2833 - 17/11/2015) E' convocata la Conferenza Unificata in seduta straordinaria, per giovedì 19 novembre 2015, alle ore 14.30 presso la Sala riunioni del Ipiano di Via della Stamperia, n. 8,in Roma, per discutere il seguente punto:

1) Intesa sullo schema di decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri concernente riparto degli spazi finanziari di cuiall'articolo 1, comma 145, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, come modificato dall'articolo 1, comma 8, del decreto-legge 19 giugno 2015, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2015, n. 125. (PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI) (Codice sito 4.7/2015/12 - Servizio II)

Intesa, ai sensi dell'articolo 1, comma 145, della legge 23 dicembre 2014, n. 190, come modificato dall'articolo 1, comma 8, del decreto-legge 19 giugno 2015, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2015, n. 125.




+T -T
Terrorismo Isis: Bonaccini, Zaia, Maroni, Toti, Emiliano

(Regioni.it 2833 - 17/11/2015) In merito agli ultimi atti terroristici a Parigi “avremo a breve una riunione della Conferenza delle Regioni in contatto col Ministero”. Lo ha dichiarato Stefano Bonaccini, presidente della regione Emilia Romagna.
“Non credo – spiega Bonaccini - si debba o si possa banalizzare il tipo di preoccupazioni che ci sono ma dall'altra parte occorre anche reagire anche in maniera molto diretta. Quindi serve da un lato tutto il tema repressivo che il governo deciderà insieme all'Europa di mettere in campo e dall'altro una reazione che non ci faccia cambiare gli stili di vita quotidiani perché è quello che vorrebbero quei veri e propri assassini che hanno seminato terrore, odio e morte a Parigi".
Bonaccini ha quindi ricordato l'iniziativa di illuminare la torre della Regione con i colori della bandiera francese e la vicinanza alla Francia: “solo poche settimane fa ho partecipato al vertice bilaterale voluto da Renzi ...

+T -T
Le Regioni per le reti di impresa: guida ai finanziamenti regionali

Pubblicazione curata da Retimpresa di Confindustria e dalla Conferenza delle Regioni

(Regioni.it 2833 - 17/11/2015) Nel 2014 è stata pubblicata la “prima edizione” del volume “Le Regioni a favore delle Reti d’Impresa”: prima guida ai finanziamenti regionali alle aggregazioni.
Grazie alla rinnovata collaborazione tra RetImpresa-Confindustria e Conferenza delle Regioni (Commissione Attività produttive)Regioni (Commissione Attività produttive) è stata ora realizzata una “seconda edizione”, un “aggiornamento 2015”.
L’aggiornamento della ricerca, curata da Marco Bortoli ed Elisa Rizzi di GFinance- GruppoImpresa, con il contributo dei referenti degli assessorati regionali alle Attività produttive, copre il periodo 2010-2014 della programmazione dei fondi comunitari/regionali, con un breve focus sui bandi/risorse del primo quadrimestre del 2015.
Il volume è scaricabile e consultabile anche sul sito www.regioni.it, nella sezione "attività produttive: il link è:
http://www.regioni.it/download/news/431235/
Quest’anno lo studio si arricchisce di due novità:
1) la raccolta di alcune case histories regionali, con la descrizione dei bandi di particolar impatto rispetto alle reti (Capitolo 5);
2) la presentazione di alcune proposte per la promozione delle reti di impresa come strumento efficace di politica industriale per la crescita delle imprese e dei Territori (Capitolo 6).
“La diffusione del contratto di rete – si legge nella introduzione al volume - non è ...

+T -T
Province: primi dati sul collocamento del personale

Emilia Romagna ricolloca il personale delle Province

(Regioni.it 2833 - 17/11/2015) Sul tema del collocamento dei dipendenti delle Province si anticipano alcuni dati sul personale in mobilità da ricollocare, “fanno sapere fonti vicine al dossier”. L’agenzia giornalistica ANSA spiega così che si tratta di un primo monitoraggio.
Sarebbero quindi circa 2mila i dipendenti delle Province da ricollocare. Una parte di questi lavoratori sarebbe riassunta direttamente dalle Regioni, mentre 1.800 andrebbero in pensione.
Il riassorbimento del personale delle Province potrà avvenire anche attraverso il canale degli uffici giudiziari “dove ci sarebbero circa 3-4mila posti vacanti”.
Dal passaggio vanno però esclusi i pensionamenti (1.800 quelli che lasciano entro dine 2016) e il personale destinato ai centri per l'impiego, che confluiranno nella nuova Agenzia per il lavoro. Vanno poi tolti dal conteggio coloro che saranno direttamente assunti dalla Regioni, che nel frattempo ...

+T -T
Commissione UE: primi giudizi sulla legge di stabilità dell'Italia

Padoan: bilancio 2016 in linea con regole UE, riconosciute riforme, flessibilità incentivo a investimenti

(Regioni.it 2833 - 17/11/2015) “Per quanto riguarda la spending review, servono più sforzi per renderla parte integrante del processo di bilancio a tutti i livelli del Governo”. E’ uno dei giudizi “con riserva” espressi dalla Commissione sulla nostra legge di stabilità.
La Commissione deciderà successivamente se l'Italia avrà diritto a utilizzare le clausole di flessibilità del patto di stabilità e crescita sulla base del suo rispetto degli obblighi di bilancio. Ci sarà quindi un continuo monitoraggio da parte della Commissione, in particolare sul fatto che “la deviazione dal percorso di risanamento dei conti sia effettivamente dovuta a norme per aumentare gli investimenti, sull'esistenza di piani credibili per il rilancio del percorso di aggiustamento verso gli obiettivi di medio termine, e sui progressi dell'agenda di riforme strutturali, che tenga conto delle raccomandazioni specifiche per ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top