Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2835 - giovedì 19 novembre 2015

Sommario
- Piano vaccini: audizione rappresentanti Conferenza Regioni
- Istat: cresce soddisfazione economica delle famiglie
- Fondo ambiente italiano: beni culturali, i 23 'Luoghi del cuore'
- Umbria, Marche e Toscana: vertice a Perugia il 21 novembre
- Dalle Province all'area vasta: seminario a Roma il 30 novembre
- Sanità: il nuovo Regolamento della Sisac

+T -T
Istat: cresce soddisfazione economica delle famiglie

La criminalità è il problema più sentito

(Regioni.it 2835 - 19/11/2015) Secondo gli ultimi dati Istat cresce la soddisfazione economica delle famiglie. Quindi sale la quota delle persone che si ritengono soddisfatte della propria situazione economica. Si passa così dal 43,4% del 2014 al 47,5% del 2015. Il dato positivo riguarda tutte le ripartizioni geografiche, ma è più consistente al Nord e nel Mezzogiorno.
L’Istat rileva che la soddisfazione economica tocca i livelli più alti dal 2011. La quota di famiglie, che valutano invariata o in miglioramento la propria condizione economica, passa dal 52,1% del 2014 al 57,3% del 2015.
E’ la criminalità il primo problema evidenziato dalle famiglie italiane. La preoccupazione sull’impatto sociale della criminalità turba il 41,1% delle famiglie. E’ il livello più alto mai registrato dall'inizio della serie storica nel 1994, senza aver registrato ancora l’attuale fenomeno del terrorismo internazionale. In particolare è in aumento la percezione del rischio di criminalità soprattutto nel Centro-nord.
In alcuni ambiti le persone si dichiarano più soddisfatte rispetto al 2014 sono: le relazioni familiari (il 90,9% contro il 90,2%), amicali (83,4% contro 82,2%) e tempo libero (66,4% contro 64,5%).
Risultano, invece, stabili a distanza di un anno la stima per la soddisfazione per la salute (81,2%) e quella per il lavoro (74,8%).
Nel 2015 i problemi maggiormente sentiti dalle famiglie con riguardo alla zona in cui vivono sono: il rischio di criminalità (41,1%), il traffico (38,4%), la difficoltà di parcheggio (37,3%) e l’inquinamento dell’aria (36,7%); seguono la sporcizia nelle strade (31,6%), il rumore (31,2%), le difficoltà di collegamento con i mezzi pubblici (30,5%) e la qualità dell'acqua di rubinetto (30,0%). Infine, il 9,2% delle famiglie segnala irregolarità nell’erogazione dell’acqua.
La Toscana sottolinea come si attesti su un valore di 6,8 il punteggio medio di soddisfazione per la vita in regione. “Valore rimasto costante negli ultimi 4 anni secondo la serie storica aggiornata dall'Ufficio regionale di Statistica sulla base dei dati pubblicati da Istat.
Il punteggio ottenuto dalla Toscana è perfettamente in linea con quello medio nazionale ed evidenzia quanto i toscani sono soddisfatti della loro vita in termini di benessere soggettivo (soddisfazione per la vita nel complesso)”.





( gs / 19.11.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top