Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2836 - venerdì 20 novembre 2015

Sommario
- Riparto sanità 2015: Conferenza Regioni straordinaria per mercoledì 25
- Chiamparino: mettere insieme fondi europei su alcune filiere industriali
- Emilia Romagna: in cantiere reddito di solidarietà e manovra bilancio
- Lorenzin annuncia norma per uscire dal Piano di rientro in sanità
- Conferenza Unificata: a città metropolitane 100% cofinanziamenti
- Oliverio: bene approvazione UE dei programmi di sviluppo rurale

+T -T
Emilia Romagna: in cantiere reddito di solidarietà e manovra bilancio

(Regioni.it 2836 - 20/11/2015) La regione Emilia Romagna mette in cantiere il reddito di solidarietà ed anche la manovra finanziaria.
Nel bilancio 2016 l’Emilia Romagna ha quindi stanziato i fondi per un assegno mensile destinato alle famiglie più povere.
Sono già 37 milioni di euro stanziati dal Governo per il sostegno al reddito delle famiglie più disagiate e la Giunta ha aggiunto una quota di pari entità. Il reddito di solidarietà, ha annunciato il presidente Stefano Bonaccini, “diventera un intervento strutturale per tutta la legislatura”. “Il sottosegretario alla presidenza della Regione, Andrea Rossi, precisa: “apriamo un percorso, quindi non abbiamo ancora deciso i parametri e le caratteristiche dei beneficiari, ma parliamo comunque di famiglie in condizione di povertà assoluta in base all'Istat”.
Approvate dalla regione Emilia Romagna anche le linee principali del progetto di legge relativo al bilancio di previsione 2016, una manovra complessiva da 12 miliardi di euro, di cui 8 miliardi solo per la sanità.
In sintesi il provvedimento prevede di non aumentare le tasse tasse, maggiori entrate e risparmi per ulteriori 45 milioni di euro nel funzionamento della macchina regionale. Si prevedono anche più risorse per i cittadini e per le imprese, per la sicurezza e lo sviluppo sostenibile dell’ambiente.
Il presidente Bonaccini ha sottolineato che il bilancio “è il motore per il futuro dell’Emilia Romagna. E la direzione di marcia è molto chiara: sostegno al lavoro e alle imprese per creare nuova e buona occupazione, grazie a massicci investimenti di opere pubbliche, cofinanziamento ai fondi europei e risorse per internazionalizzazione ed attrattività per le imprese; cura e tutela dell’ambiente, con investimenti importanti contro il dissesto e per rendere più bello il territorio; e un welfare con servizi socio-sanitari di grande qualità. Questo senza arretrare sul percorso avviato, fin dall’inizio della legislatura, di razionalizzazione delle spese della macchina regionale”.
Sono previste delle misure per favorire lo sviluppo economico attarverso anche il cofinanziamento ai fondi strutturali europei (52 milioni di euro di risorse regionali), nell’ambito della programmazione 2014-2020, con l’obiettivo di moltiplicarne gli effetti e l’operatività.
La manovra 2016 prevede poi il finanziamento della legge sull’attrattività per le imprese, in parte già prevista con l’assestamento al bilancio 2015, complessivamente per 5 milioni di euro (25 milioni in tre anni) e 8,5 milioni per l’internazionalizzazione delle imprese; inoltre sono previsti 39 milioni per le politiche a favore dell’agricoltura.
Altro obiettivo è che al 2020 l’industria del turismo superi il 10% del Pil regionale, per questo il bilancio stanzia 15,5 milioni destinati alla promo commercializzazione, marketing territoriale e unioni di prodotto. Infine è stabilita la compensazione dell’Irap per le Asp e il privato sociale che operano nel settore dei servizi alla persona per complessivi 20 milioni di euro.

[EMILIA - ROMAGNA] BILANCIO DI PREVISIONE 2016, LA GIUNTA VARA UNA MANOVRA DA 12 MILIARDI DI EURO



( gs / 20.11.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top