Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2837 - lunedì 23 novembre 2015

Sommario
- Boschi: dalla contapposizione Stato-Regioni al regionalismo cooperativo
- L'app "Regioni.it" per smartphone e tablet
- Istat: reddito e condizioni di vita nel 2014
- Agenas: rapporto su trasparenza, etica e legalità nel settore sanitario
- Toscana, Umbria e Marche: al lavoro per obiettivi comuni
- Zingaretti su processo riforme costituzionali

+T -T
Zingaretti su processo riforme costituzionali

(Regioni.it 2837 - 23/11/2015) “Vorremmo essere tra quelle Regioni che di più, in futuro, si vogliono caratterizzare nel guidare questo processo di riforma”. Così Nicola Zingaretti, presidente della regione Lazio, intervenendo al convegno 'Prospettive di riassetto delle autonomie territoriali alla luce della riforma del titolo V in itinere'.
“L'Italia – spiega Zingaretti, in merito alle riforme costituzionali in corso - è immersa in un processo di riforme che giudico positivo, perché cambia le cose e parte di quelle riforme dovrà essere il punto di equilibrio tra Stato e Regioni nelle loro funzioni. Io credo sia importante che questo processo avvenga dentro una visione chiara. Staremo in questa discussione sulla riforma del titolo V per sostenerla e tentare di contribuirvi con la costruzione di una visione. Anche per evitare che all'innovazione si coniughi una non chiarezza degli obiettivi: noi vogliamo un punto di equilibrio nuovo che va scritto insieme”.
Zingaretti quindi sottolinea: “siamo la regione con il secondo Pil d'Italia e non bisogna commettere l'errore di muoverci senza una visione chiara” degli obiettivi.
Per Zingaretti “la discussione dovrà avere la fase terminale nelle aule parlamentari e dei Consigli regionali, ma guai ad arrivare a una decisione senza confronto e a procedere senza un punto di riferimento e di approdo”.
Zingaretti è anche intervenuto alla cerimonia di inaugurazione dell'Anno accademico dell'Università di Tor Vergata con una riflessione sul fenomeno terroristico legato agli eventi di Parigi, spiegando che c'è una “difficoltà delle democrazie a dare una risposta di cittadinanza a intere generazioni o comunque o milioni di individui. Basta guardare, nei momenti di crisi, a quanto le disuguaglianze siano cresciute per capire che tutti non possiamo fuggire da un tema immenso: come questa parte del mondo riprenda ad avere un ruolo anche nella capacità di includere milioni di cittadini ed esseri umani e dare loro una possibilità di vita. Questa è una domanda impellente. Dobbiamo capire anche come questo processo di rinascita si possa accompagnare oggi dalla ricostruzione di un nuovo patto democratico che per essere tale non può che essere europeo”.






( gs / 23.11.15 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top