Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2840 - giovedì 26 novembre 2015

Sommario
- Sanità: Chiamparino invia a Lorenzin proposta riparto 2015
- Chiamparino: accordo su riparto fondo sanitario 2015
- FSN 2015: Venturi, Coletto, Zaia, Ceriscioli, D'Alfonso e Arru
- FSN 2015: Frattura, De Luca, Marini e Zingaretti
- Lotta alla povertà: Rossi, una sfida raccolta dalle Regioni
- Mef: riacquisto bond Regioni fino a 5,6 miliardi
- Conferenza Regioni: rinviata al 17 dicembre elezione del presidente

+T -T
Sanità: Chiamparino invia a Lorenzin proposta riparto 2015

La tabella con i fondi regione per regione

(Regioni.it 2840 - 26/11/2015) In seguito alle decisioni assunte dalla Conferenza delle Regioni e delle Province autonome nella seduta del 25 novembre, il Presidente Sergio Chiamparino ha inviato al ministro della salute, Beatrice Lorenzin, la proposta di ripartizione delle risorse finanziarie destinate al Servizio Sanitario Nazionale per l’anno 2015. La proposta – frutto dell’accordo politico raggiunto in sede di Conferenza delle Regioni - prende in considerazione le risorse del fabbisogno indistinto e prevede l’utilizzo delle risorse accantonate per le quote premiali (art. 9, comma 2, del D.lgs n. 149/2011) per 274,28 milioni di euro e di 101 milioni di euro dalle risorse degli obiettivi di Piano Sanitario Nazionale per il riequilibrio tra le Regioni.
“Si tratta di un risultato importante – ha detto il Presidente della Conferenza delle Regioni , Sergio Chiamparino - che dà certezze finanziarie ad un principio costituzionale fondamentale quale ...

+T -T
Chiamparino: accordo su riparto fondo sanitario 2015

(Regioni.it 2840 - 26/11/2015) “Tutto si è svolto positivamente”. Raggiunto l’accordo sul riparto del Fondo Sanitario Nazionale 2015 nel corso della Conferenza delle Regioni del 25 novembre. Lo ha annunciato lo stesso presidente Sergio Chiamparino: “abbiamo raggiunto l'intesa sul riparto del Fondo che prevede l'utilizzo di un fondo premiale affinchè nessuna Regione perda più dello 0,50 rispetto allo scorso anno. C'è stata una trattativa per tenere conto di alcune istanze del Veneto ma la trattativa si è chiusa positivamente”.
“C'è poi un impegno politico preciso – ha aggiunto Chiamparino – di rivedere i parametri” per il riparto del Fondo Sanitario Nazionale, tenendo conto del criterio della popolazione, della sua anzianità ma anche di indici di deprivazione sociale e culturale che possono avere effetti sulla sanità.
Accanto a questo obiettivo c'è l'esigenza di intensificare ...

+T -T
FSN 2015: Venturi, Coletto, Zaia, Ceriscioli, D'Alfonso e Arru

(Regioni.it 2840 - 26/11/2015) La Conferenza straordinaria delle Regioni del 25 novembre ha dato il via libera al riparto del Fondo sanitario 2015 da 110 miliardi.
“Sono molto soddisfatto per l'approvazione del riparto del Fondo sanitario 2015. Ci metteremo presto all'opera per una revisione dei criteri, come chiesto da alcune regioni, così da introdurli dalla prossima approvazione del Fondo 2016 che contiamo avvenga tra fine inverno e l'inizio della prossima primavera”. Così l'assessore alla salute della Regione Emilia Romagna, che coordina la Commissione salute della Conferenza delle Regioni Sergio Venturi. I vecchi criteri finora adottati sono il numero della popolazione, la sua anzianità e i livelli di assistenza erogati dalle tre regioni cosiddette benchmark. Le Regioni del sud vorrebbero introdurre altri criteri, di tipo "sociologico" ed epidemiologico mentre le Regioni guidate dalla Lega chiedono da tempo l'introduzione dei costi standard per ...

+T -T
FSN 2015: Frattura, De Luca, Marini e Zingaretti

(Regioni.it 2840 - 26/11/2015) “Quest'anno ci sarà un taglio per tutte le Regioni con un principio espresso di solidarietà ma soprattutto con l'impegno di rivedere i coefficienti di riparto per il 2016”, spiega il presidente della regione Molise, Paolo Di Laura Frattura, sul riparto del Fondo sanitario 2015. “Dal prossimo anno - ha chiarito Frattura - serve un nuovo algoritmo, nuovi coefficienti e dunque nuovi criteri”.
Inoltre Frattura evidenzia come la Conferenza delle Regioni confermi l'impegno di solidarietà al Molise per un massimo di 30 milioni di euro, a scalare fino al 2018. “Siamo grati alle altre Regioni – afferma Frattura - per la solidarietà confermata. Riconosciamo il peso di questa decisione in un momento in cui per tutte le Regioni ci sono tagli, l'impegno espresso a favore della sanità del Molise assume un valore ancora maggiore. Lo intendiamo – aggiunge Frattura - come un segnale di vicinanza ...

+T -T
Lotta alla povertà: Rossi, una sfida raccolta dalle Regioni

Emiliano: su questo tema la Puglia è un punto di riferimento

(Regioni.it 2840 - 26/11/2015) “Benissimo gli 800 milioni già stanziati dal governo ma bisogna fare di più per chi si trova nella povertà assoluta". Lo ha sostenuto il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, che coordina la commissione lavoro per la Conferenza delle Regioni, ricordando anche che “l'Italia insieme alla Grecia è l''unico paese senza un sostegno economico di tipo universalistico cioè rivolto a tutti in tema di lotta alla povertà”.
Rossi ha spiegato che i Presidenti delle Regioni sono pronti a lavorare insieme al governo per arrivare al Piano nazionale contro la povertà che probabilmente verrà approvato all'inizio del prossimo anno. "Serve - ha aggiunto - un reddito di inclusione sociale per i poveri assoluti" cioè coloro che non arrivano a 4.500 euro all'anno mettendo in campo, ha specificato, strumenti per evitare che ci siano “i soluti furbi all'italiana”. Un reddito di inserimento sociale che, ha chiarito, "non è il reddito di cittadinanza che non è sostenibile. Il paese ha bisogno di sapere che se si è poveri, si ha diritto ad un sostegno economico e a dei servizi. Se una persona si trova sotto la soglia , “Dal 2008 i poveri sono aumentati in modo impressionante, passando dal 4,1% della popolazione al 9,9%; le statistiche parlano di oltre 4 milioni, altri dati parlano di 6 milioni di poveri".
Per le Regioni è quindi ...

+T -T
Mef: riacquisto bond Regioni fino a 5,6 miliardi

(Regioni.it 2840 - 26/11/2015) Il ministero dell’Economia ha dato il via al riacquisto dei bond delle Regioni fino a 5,6 miliardi di euro.
Il tutto è previsto – spiega il ministero - “dall’articolo 45 del Decreto n. 66 del 24 aprile 2014, convertito con modifiche nella Legge n. 89 del 23 giugno 2014”. L’operazione punta a ridurre gli oneri finanziari del debito regionale e nel contempo anche ricavare una loro semplificazione strutturale.
Sono sei le regioni coinvolte: Campania, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche e Puglia, “che operano per il tramite degli intermediari finanziari incaricati che sono Barclays, BNP Paribas, Citigroup e Deutsche Bank”.
Per il riacquisto dei bond le Regioni si finanzieranno attraverso un mutuo trentennale con il Ministero dell’Economia e delle Finanze.
L’operazione non avrà impatti negativi sul debito della Pubblica Amministrazione. Gli investitori potranno aderire all’offerta di ...

+T -T
Conferenza Regioni: rinviata al 17 dicembre elezione del presidente

(Regioni.it 2840 - 26/11/2015) Le elezioni del nuovo presidente e del vice presidente della conferenza delle regioni “sono rinviate al 17 dicembre”, lo ha detto il presidente dimissionario della Conferenza delle Regioni, Sergio Chiamparino, al termine della riunione che non ha visto particolari deliberazioni. “Ordinaria amministrazione”, ha spiegato il presidente piemontese. “La scelta di rimandare è per permettere anche ad altri colleghi, che oggi non potevano raggiungere Roma per impegni precedenti, di essere presenti visto che è giusto e ci tengono a partecipare al voto. Dunque, si tratta di un rinvio tecnico”, ha concluso Chiamparino.
Nel frattempo Enrico Rossi, Presidente della Toscana, a margine della riunione di questa mattina tra i presidenti delle regioni, in un colloquio con la Dire, ribadisce che lui non ha alcuna intenzione di sostituire Sergio Chiamparino, leader dimissionario. “A fare il presidente della Conferenza ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top