Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2856 - giovedì 7 gennaio 2016

Sommario
- Istat: disoccupazione in calo
- Il testo del Protocollo antismog ministero Ambiente-Regioni-Comuni
- Protocollo antismog: Bonaccini, ognuno non farà più da sé
- Performance P.A.: parere su decreto per misurazione
- Bonaccini: il 2016 sarà “un anno di sfide”
- Sostanze e miscele: parere su decreto per classificazione ed etichette

+T -T
Istat: disoccupazione in calo

A novembre 2014 è all'11,3%, ai minimi da tre anni

(Regioni.it 2856 - 07/01/2016) Negli ultimi dati provvisori dell’Istat sul mercato del lavoro si rileva che la disoccupazione, a novembre 2015, è diminuita, attestandosi all'11,3%. Si toccano così i minimi degli ultimi 3 anni.
In particolare la disoccupazione giovanile diminuisce a novembre di 1,2 punti percentuali su ottobre attestandosi al 38,1%, dato più basso da giugno 2013.
Le persone in cerca di occupazione sono 2.871.000 in calo di 48.000 unità su ottobre e di 479.000 unità su novembre 2014.
A novembre gli occupati sono cresciuti di 36mila unità su ottobre (+0,2%) e di 206mila su novembre 2014 (+0,9%).
Su base annua l'occupazione cresce dello 0,9%, pari a +206 mila persone occupate. La disoccupazione giovanile scende al 38,1% (in diminuzione di 1,2 punti percentuali rispetto al mese precedente) attestandosi ai livelli di maggio-giugno 2013.
“I dati ufficiali dell'Istat – ribadisce il ministro del Lavoro Giuliano Poletti - ci dicono che la disoccupazione è all'11,3%, ai minimi da tre anni, con una diminuzione di 479.000 disoccupati in un anno; che gli occupati crescono di 36 mila unità in un mese e di 206 mila in un anno, con un aumento dei dipendenti a tempo indeterminato (+141 mila in un anno) e delle donne, mentre si riducono i dipendenti a termine; che la disoccupazione giovanile, ancora molto elevata, scende al 38,1%, con una diminuzione dell'1,2 punti percentuali sul mese precedente e del 4,9 punti percentuali rispetto al 43% di un anno fa, mentre gli occupati crescono del 3,3%”.
La disoccupazione scende anche in Europa: secondo Eurostat, a novembre il tasso è passato dal 10,6% di ottobre al 10,5% nell'Eurozona, ai minimi da ottobre 2011, e al 9,1% in Ue, minimi da luglio 2009. Il tasso di disoccupazione giovanile è al 22,5% nell'Eurozona e al 20% in Ue. In Italia scende al 38,1% (-4,9% sul 2014), dato migliore di quello greco (49,5%) e spagnolo (47,5%) ma ben lontano da quello tedesco (7%) e danese (9,9%). Ma per l'Istat in 10 anni nella fascia under-35 il numero di occupati è sceso di 2,3 mln, contro +2,4mln di over-50.
Per il presidente della regione Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani (vicesegretario nazionale del PD), questi dati dell'Istat dimostrano come la disoccupazione stia calando grazie alle riforme in corso: “la disoccupazione cala all'11,3%, quella giovanile scende di 1,2%. Lavoro è nostra priorità, dati confermano efficacia riforme”.




( gs / 07.01.16 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top