Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2857 - venerdì 8 gennaio 2016

Sommario
- Istat: rapporto deficit/Pil, fisco, potere d'acquisto, indebitamento P.A.
- Aran: ferme le retribuzioni dei dipendenti pubblici
- Parto: le principali cause di mortalità materna
- Agricoltura: raccomandazioni per decreto riconoscimento associazioni
- Acqua: parere su decreto relativo a presenza sostanze radioattive
- Gli atti della Conferenza Unificata del 17 dicembre

+T -T
Istat: rapporto deficit/Pil, fisco, potere d'acquisto, indebitamento P.A.

(Regioni.it 2857 - 08/01/2016) L’Istat pubblica diversi dati economici, da quelli relativi al rapporto deficit/Pil al peso del fisco, dal potere d’acquisto delle famiglie all’indebitamento delle amministrazioni pubbliche.
Nei primi tre trimestri 2015 il rapporto deficit/Pil si è attestato al 2,9%, con un miglioramento di 0,4 punti sullo stesso periodo dell'anno precedente. Nel terzo trimestre 2015 il deficit è stato pari al 2,4% del Pil. Mentre la pressione fiscale nel 3 trimestre è stata pari al 41,4%, e quindi in lieve aumento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.
Nella media dei primi tre trimestri il peso del fisco rispetto al Pil è del 41,2%, stabile rispetto al medesimo periodo del 2014.
Il potere di acquisto delle famiglie nel terzo trimestre del 2015 è aumentato dell'1,4% rispetto al trimestre precedente e dell'1,3% sul terzo trimestre del 2014. L'aumento dell'1,3% è il massimo dal secondo trimestre 2007. ...

+T -T
Aran: ferme le retribuzioni dei dipendenti pubblici

(Regioni.it 2857 - 08/01/2016) I dati Istat relativi alle Amministrazioni Pubbliche confermano che “il complesso dei vincoli imposti sul pubblico impiego” ha portato a fare in modo che “nel 2014 la dinamica retributiva pro-capite” sia di fatto “risultata nulla”: è quanto rileva l’Aran (l’agenzia per la rappresentanza negoziale delle pubbliche amministrazioni) nel “rapporto semestrale dulle retribuzioni dei pubblici dipendenti”. E a questo risultato hanno contribuito in misura analoga sia le amministrazioni centrali, sia quelle locali.

“Con riferimento al 2010, anno in cui furono introdotti i vari blocchi retributivi, si può calcolare una dinamica cumulata nei 4 anni negativa e prossima al -1%, mentre nei dieci anni precedenti si è registrato un incremento attorno al 40%”.
Queste risultanze chiariscono l’entità della cesura che ha contraddistinto la politica retributiva del pubblico impiego ...

+T -T
Parto: le principali cause di mortalità materna

L’Italia registra un numero di morti materne di circa 50 all'anno

(Regioni.it 2857 - 08/01/2016) “Il nostro obiettivo è portare la mortalità per parto verso lo zero. Quando avviene un decesso dobbiamo essere certi che si sia trattato di un caso impossibile da prevedere e da gestire”, dichiara il Ministro della salute Beatrice Lorenzin in un’intervista al quotidiano la Repubblica.
Lorenzin il 7 gennaio ha inoltre annunciato di aver “fatto un piano nazionale sulla prevenzione e salute di donna e bambino con indicazioni per la prevenzione, il parto e la sicurezza di tutta le gestazione. Ora ho incaricato l'agenzia delle regioni, Agenas, di fare delle nuove linee guida sulla prevenzione delle complicanze in gravidanza”.
Intanto si pubblicano i dati che emergono da un sistema di sorveglianza attiva della mortalità materna coordinati dall'Istituto Superiore di Sanità e finanziato dal ministero della Salute.
Il monitoraggio è stato effettuato in 8 regioni (Lombardia, Piemonte, Emilia-Romagna, ...

Documento della Conferenza delle Regioni del 17 dicembre

+T -T
Agricoltura: raccomandazioni per decreto riconoscimento associazioni

Via libera all'intesa

(Regioni.it 2857 - 08/01/2016) La Conferenza delle Regioni e delle Province autonome ha espresso l’intesa (durante la Conferenza Stato-Regioni del 17 dicembre) sul Decreto che disciplina il riconoscimento, il controllo e la revoca delle organizzazioni di produttori agricoli.
L’intesa è stata accompagnata con alcune raccomandazioni contenute in un documento approvato dalla conferenza delle regioni e consegnato all’esecutivo.
Si riporta di seguito il testo integrale del documento (pubblicato anche nella sezione “Conferenze” del sito www.regioni.it).
Punto 21) Odg Conferenza Stato-Regioni
La Conferenza delle Regioni e ...

Documento della Conferenza delle Regioni del 17 dicembre

+T -T
Acqua: parere su decreto relativo a presenza sostanze radioattive

(Regioni.it 2857 - 08/01/2016) Le Regioni hanno espresso un parere favorevole sul decreto legislativo che stabilisce requisiti - per la tutela della salute della popolazione - relativamente alle sostanze radioattive presenti nelle acque destinate al consumo umano. Il via libera della Conferenza delle Regioni è però condizionato all’accoglimento di alcuni emendamenti contenuti in un documento pubblicato sul sito www.regioni.it nella sezione “Conferenze” che è stato consegnato al governo in occasione della Conferenza Stato-Regioni del 17 dicembre.
Si riporta di seguito il testo integrale di tale documento.
punto 7) odg Conferenza Stato–Regioni
La Conferenza delle Regioni e ...

+T -T
Gli atti della Conferenza Unificata del 17 dicembre

Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top