Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2862 - venerdì 15 gennaio 2016

Sommario
- Conferenza delle Regioni mercoledì 20 gennaio
- Conferenza Stato-Regioni convocata per il 20 gennaio
- Il 20 gennaio convocata la Conferenza Unificata
- Istat e Banca d'Italia: dati economici
- Campania approva bilancio e programmazione economica
- La nuova "area vasta": seminario a Venezia il 18 gennaio

+T -T
La nuova "area vasta": seminario a Venezia il 18 gennaio

(Regioni.it 2862 - 15/01/2016) L’istituzione delle città metropolitane quali “enti territoriali di area vasta”, avvenuta con legge n. 56 del 2014, costituisce un elemento di discontinuità nell’architettura delle autonomie locali disegnata dalla Costituzione del 1948 e rimasta da allora sostanzialmente invariata, nonostante la loro previsione nella recente riforma del Titolo V.
Del tema di discuterà in occasione di un seminario di Ateneo organizzato e promosso dall’Università IUAV di Venezia, Dipartimento di progettazione e pianificazione di ambienti complessi.
Città Metropolitane e nuovi enti di area vasta: un primo bilancio” questo il titolo dell’incontro che si terrà il 18 gennaio a Badoer, San Polo 2468 (Venezia).
Siamo di fronte – scrivono gli organizzatori nella presentazione del seminario – ad una “innovativa concezione degli enti intermedi tra comuni e regioni i quali, a differenza delle province che erano state inizialmente disegnate come prefetture, non sono più considerati come un’articolazione dell’amministrazione statale corredata di una debole investitura di autonomia, bensì come entità che traggono appieno la loro legittimazione dal territorio rappresentato.
La discontinuità deriva anche dal carattere sistemico delle competenze attribuite ai nuovi enti, in confronto alla sommatoria di funzioni in precedenza conferite alle province, le quali erano ritagliate in maniera interstiziale, se non residuale, rispetto a quelle dei comuni e delle regioni.
Gli esiti della riforma rimangono tuttavia incerti, per ragioni che attengono all’indeterminatezza della natura dei nuovi enti (compendiabile nella vaghezza del concetto di area vasta), dei nuovi rapporti che si verranno a configurare con gli enti locali di ordine superiore (regioni), inferiore (comuni) e paritario (le nuove province o agenzie provinciali e le unioni di comuni), del quadro delle risorse disponibili a fronte delle nuove funzioni conferite e, soprattutto, dell’approccio sistemico che sono chiamati ad adottare.
Senza dire, per il momento, delle implicazioni istituzionali, politiche e finanziarie conseguenti a eventuali variazioni della dimensione territoriale della città metropolitana, in un processo di adeguamento alla dimensione di area vasta. A fronte delle opportunità offerte dal nuovo istituto, vi è insomma – concludono gli organizzatori del seminario - il rischio di una sua deriva verso l’unione di comuni o il mantenimento, di fatto, della vecchia provincia sub specie “città metropolitana”.
Il seminario intende costituire, non soltanto un’occasione per dibattere su questi temi con esperti e operatori locali, bensì il punto d’avvio di un percorso che veda lo Iuav – che si definisce “università del progetto” e che possiede capacità coprenti l’intera gamma delle competenze affidate agli enti di area vasta – quale interlocutore istituzionale, scientifico e tecnico nel sistema degli attori che sii sta configurando attorno al nuovo assetto delle autonomie locali.
Questo il programma dei lavori:
La città metropolitana e la riforma del governo locale
sessione mattutina
aula Tafuri
9.30 saluti
Alberto Ferlenga (Rettore Università Iuav di Venezia)
Piercarlo Romagnoni (Direttore DPPAC)
9.45 introduce e presiede Giandomenico Falcon (Università di Trento)
10.00 La città metropolitana nel sistema dei poteri pubblici per l’urbanista, l’economista e il giurista  - Luciano Vettoretto, Augusto Cusinato , Giuseppe Piperata (dell’Università Iuav di Venezia)
11.00 La città metropolitana di Venezia
Luigi Brugnaro (Sindaco della Città metropolitana di Venezia
Adriana Vigneri (Università Cà Foscari)
Fulvio Cortese (Università di Trento)
12.00 La città metropolitana nelle prime esperienze applicative
Alessandro Sterpa (Università della Tuscia)
Simone Torricelli (Università Cà Foscari)
Claudia Tubertini (Università di Bologna)
13.00 conclude
Marco Cammelli (Università di Bologna)
La città metropolitana veneta: un nuovo ambito di progettualità per Iuav
sessione pomeridiana (aula Consiglio)
15.00 modera Laura Fregolent (Università Iuav di Venezia)
Intervengono:
Caterina Balletti (direttrice CIRCE – Laboratorio di Cartografia e Gis)
Antonella Cecchi (direttore Dipartimento di Architettura Costruzione Conservazione)
Carlo Magnani (direttore Dipartimento di Culture del progetto)
Caterina Balletti (direttore Dipartimento di Progettazione e pianificazione in ambienti complessi)
Partecipano: Stefano Boato; Tommaso Bonetti, Emanuela Bonini Lessing, Guido Borelli, Agostino Cappelli, Augusto Cusinato; Armando Dal Fabbro, Francesco Gastaldi; Fernando Lucato, Giovanna Marconi, Nino Marguccio, Anna Marson, Marco Mazzarino, Chiara Mazzoleni, Ezio Micelli, Stefano Munarin, Francesco Musco, Aldo Norsa, Domenico Patassini, Gianfranco Perulli, Giuseppe Piperata, Matelda Reho, Luca Romano, Salvatore Russo, Luciano Semerani, Stefania Tonin, Chiara Tosi, Sebastiano Trevisani, Maria Rosa Vittadini.


( red / 15.01.16 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top