Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2909 - giovedì 24 marzo 2016

Sommario
- Sanità: Bonaccini, con ministro Lorenzin confronto molto positivo
- Uso defibrillatori nello sport: coniugare sicurezza e pratica sportiva
- Lorenzin: individuati obiettivi per il prossimo Patto della Salute
- Incontro Regioni-Lorenzin: interventi di Oliverio, Franconi, D'Alfonso, Frattura
- Incontro Regioni-Lorenzin: basi del dialogo sul nuovo Patto della Salute
- Trasporto pubblico locale: ripartiti 350 milioni

+T -T
Incontro Regioni-Lorenzin: basi del dialogo sul nuovo Patto della Salute

Interventi di Serracchiani, Ceriscioli, Toti, Rollandin, Enrico Rossi, Ugo Rossi, Kompatscher

(Regioni.it 2909 - 24/03/2016) Regioni e Lorenzin “hanno gettato le basi” del dialogo sul nuovo Patto della Salute 2017-2019, dichiara il presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani, dopo l'incontro tra la Conferenza delle Regioni e il ministro della Salute Beatrice Lorenzin.
“E' stato fissato un punto molto importante – spiega Serracchiani - rispetto al patto della salute che stiamo già applicando in termini dell'appropriatezza, degli interventi sui Lea, del Fondo sanitario nazionale abbiamo fatto diversi interventi in questi anni sul precedente patto della salute, oggi l'incontro era verso il patto della salute 2017-2019”.
“Partiamo da una base gia' importante - sottolinea Serracchiani - anche dal lavoro fatto da molte Regioni, comprese quelle in piano di rientro - ha ricordato Serracchiani - C'è tanto lavoro da fare e oggi abbiamo gettato le basi di questo dialogo che continuerà perchè il tema non è solo quello delle risorse, ma anche quello dei farmaci innovativi, della necessità della riconversione di alcune strutture ospedaliere, della revisione dei Lea (Livelli essenziali di assistenza), importanti anche rispetto ad alcune azioni che stiamo mettendo in campo nel territorio”.
Anche il presidente delle Marche, Luca Ceriscioli, evidenzia come “con il ministro della Salute Beatrice Lorenzin c'è una grande sintonia, abbiamo ascoltato un lungo intervento che va dalle liste d'attesa, all'uscita per le Regioni in difficoltà dai Piani di rientro, alle questioni che attengono il personale”.
Per il vicepresidente della Conferenza delle Regioni e presidente della Liguria, Giovanni Toti, “il ministro Lorenzin ha tracciato le linee guida del Patto per la salute, alcune sono condivisibili. Resta però sempre il tema del forte taglio al Fondo sanitario nazionale”.
Mentre la Valle d'Aosta, come Regione "speciale", ha fatto presente l'esigenza della regolamentazione della mobilità sanitaria attiva e passiva, ha chiarito il presidente Augusto Rollandin.
Il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, ha dichiarato che “non si dispiaccia la ministra Lorenzin, ma la legge sull'intramoenia va abolita e io mi adopererò in tal senso, disponibile peraltro ad ogni confronto in tutte le sedi opportune”.
“Nella mia regione, come del resto in altre, molto è stato fatto - continua Rossi - per ridurre i disagi dei cittadini e per garantirne l'uguaglianza nell'accesso alle prestazioni sanitarie. Ora, però, è giunto il momento di intervenire con un nuovo strumento legislativo, che sia in grado di ridurre il lucro e il profitto privato quando si esercita in una struttura pubblica".
Mentre il presidente del Trentino, Ugo Rossi, ha spiegato che “grazie all'incontro che avevamo richiesto, siamo riusciti a chiarire la nostra posizione – afferma Rossi - al punto che lo stesso responsabile della commissione affari finanze all'interno della conferenza delle regioni ha riconosciuto che, per quanto riguarda Trento e Bolzano, i concorsi dovuti sono gia' stati contrattati all'interno del Patto di garanzia del 2014. Non hanno quindi ragion d'essere ulteriori rivendicazioni verso Trento e Bolzano”.
“Questo ci fa piacere - ribadisce Rossi - perchè vuole dire che il patto di garanzia anche in questa sede ha dimostrato la sua tenuta e la sua utilita' e nel contempo e' emerso come ci sia una grande differenza anche all'interno delle stesse autonomie speciali”.
E il presidente della Provincia autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher, sottolinea che "la Provincia di Bolzano si autofinanzia con le entrate fiscali prodotte sul proprio territorio, il patto di garanzia regola in maniera strutturale
il meccanismo di finanziamento dell'autonomia e l'esplicito riferimento a ciò nella legge di stabilità dimostra che Roma deve rispettare questi accordi".


( gs / 24.03.16 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top