Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2927 - giovedì 21 aprile 2016

Sommario
- Istat: nel 2015 rispetto al Pil deficit al 2,6% e debito al 132,7%
- Def 2016: Garavaglia, riconoscere il contributo positivo delle Regioni
- Il Documento di Economia e Finanza 2016 prosegue l'iter parlamentare
- Emiliano: trivelle, esaminare piattaforme non eroganti e smantellarle
- Attività culturali: parere sul Ddl delega
- Agricoltura: osservazioni per l'intesa sul decreto mutualizzazione

+T -T
Istat: nel 2015 rispetto al Pil deficit al 2,6% e debito al 132,7%

(Regioni.it 2927 - 21/04/2016) Nel 2015 l'indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche (-42.388 milioni di euro) è stato pari al 2,6% del Pil, risultando in diminuzione di circa 6,5 miliardi rispetto al 2014 (-48.936 milioni di euro, corrispondente al 3,0% del Pil).
Il saldo primario (indebitamento netto al netto della spesa per interessi), invariato rispetto al 2014, e' risultato positivo e pari all'1,6% del Pil. La spesa per interessi che, secondo le nuove regole non comprende l'impatto delle operazioni di swap , è stata pari al 4,2% del Pil, in diminuzione di 0,4 punti percentuali rispetto al 2014.
Il dato è stato trasmesso dall'Istat alla Commissione europea in applicazione del Protocollo sulla procedura per i deficit eccessivi annesso al Trattato di Maastricht.
Alla fine del 2015 il debito pubblico, misurato al lordo delle passività connesse con gli interventi di sostegno finanziario in favore di Stati membri della Uem, era invece pari a 2.171.671 milioni di euro (132,7% del Pil). Rispetto al 2014 il rapporto tra il debito delle Amministrazioni pubbliche e il Pil è aumentato di 0,2 punti percentuali.
Di rilevo il dato relativo allo specifico contributo all'indebitamento netto causato dalle amministrazioni centrali e quello dovuto aòòe amministrazikini locali e regionali riportato nella seguente tabella.



Il fatto che il deficit della spesa pubblica in Italia nel 2015 sia stato del 2,6%, è certificato nella prima notifica di Eurostat. La cifra è in linea con le stime di febbraio della Commissione europea. Confernato anche il debito, indicato in 2.171,671 miliardi di euro, pari al 132,7% del pil, un decimale in meno rispetto alla stima indicata dalla Commissione europea nelle previsioni economiche pubblicate a febbraio (132,8%) e in linea con quanto scritto nel Def (132,7%).

dal sito dell'Istat:
il Testo integrale e nota metodologica(pdf 397 KB)
le Tavole



( sm / 21.04.16 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top