Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2928 - venerdì 22 aprile 2016

Sommario
- 22 aprile: I giornata nazionale sulla salute della donna
- Turismo: presenza polarizzata in cinque Regioni
- Frattura: in sanità i Ministeri accertano pareggio di gestione 2015
- Sedi farmaceutiche e farmacie rurali: proposte inviate al Ministro
- Tratta di esseri umani: suggerimenti per l'intesa sul Decreto
- Atti della Conferenza Unificata del 14 aprile

+T -T
Frattura: in sanità i Ministeri accertano pareggio di gestione 2015

(Regioni.it 2928 - 22/04/2016) Esito positivo dei conti in sanità per la regione Molise. Lo sottolinea il presidente della regione, Paolo di Laura Frattura, commissario ad acta, parlando del Tavolo tecnico ministeriale che verifica gli adempimenti dei piani di rientro dal disavanzo sanitario delle regioni interessate. E lo stesso Frattura, il giorno successivo, pone lo stesso tema all’attenzione del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in visita per la prima volta nella regione.
C’è piena condivisione della proposta di riorganizzazione del servizio sanitario del Molise: “i Ministeri – spiega Frattura - hanno accertato il pareggio di gestione per il 2015: per la prima volta non c'è disavanzo, non accadeva dal 2006, da quando cioè il Molise è in piano di rientro”, evidenziando quanto “la solidarietà espressa dalle Regioni sia stata determinante per il raggiungimento di questo obiettivo”.
“I Ministeri hanno riconosciuto - aggiunge Frattura - certificandolo, il risultato ottenuto grazie agli sforzi compiuti nella direzione della razionalizzazione dei servizi e del contenimento della spesa. È una gratificazione per tutto il nostro sistema sanitario”. Ma per la definitiva approvazione del programma operativo straordinario 2015-2018, occorre adesso integrare la proposta di piano con gli approfondimenti relativi al progetto di integrazione dell'ospedale Cardarelli-Fondazione Giovanni Paolo II e l'esplicitazione dei previsti risparmi.
Quindi Frattura evidenzia che “la condivisione espressa dai Ministeri della salute e dell'economia per il percorso di risanamento e di riorganizzazione è adesso per tutti un motivo in più per proseguire e portare a termine un lavoro necessario per le cure di qualità che i cittadini meritano”.
E dopo molti anni oggi un presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, torna in Molise per una visita ufficiale. E per l’occasione il presidente della regione Molise, Paolo di Laura Frattura, nel suo discorso pronunciato davanti al Capo dello Stato all'Università di Campobasso, ha tenuto a sottolineare come “il Molise si è fatto casa per i migranti sbarcati nel nostro Paese. Altrove si discute, si alzano orribili muri, qui noi, i più piccoli di Italia, diamo prova del valore della accoglienza e della solidarietà. Alla Sua presenza vogliamo esprimere il profondo, sentito, sincero grazie ai nostri concittadini: senza loro, oggi non parleremmo del Molise che sa accogliere”.
Frattura ha quindi fatto cenno anche al presidente della Repubblica del “complesso lavoro di riorganizzazione del nostro sistema sanitario regionale, è la battaglia principale che conduciamo nella convinzione che la riduzione degli sprechi non debba sottendere la negazione dei servizi". E a questo punto Frattura afferma: “di fronte a quel vago sospetto di un progressivo smantellamento del piccolo, noi non ci arrendiamo. E non ci arrendiamo nel nome della nostra Costituzione”, ribadendo che “con lucidità proviamo a rivedere la quantità dei servizi: la quantità, non la qualità". Quindi, rivolgendosi al presidente della Repubblica, Frattura ha detto di augurarsi che a tutto questo “corrisponda la volontà di riconoscere quest'impegno. Se lasciamo che realtà come la nostra debbano rispondere a valori algebrici, indifferenti a ogni variabile e al senso di umanità, se la chiave di lettura deve essere solo la proporzione, è chiaro che ogni nostra istituzione rischia di non avere ragione di essere”.  

Mattarella all'inaugurazione del Centro di Ricerca sulle Aree Interne e gli Appennini dell'Università degli Studi del Molise
 
  


( gs / 22.04.16 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top