Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 2953 - martedì 31 maggio 2016

Sommario
- 2 giugno: la Repubblica compie 70 anni, le iniziative del Quirinale
- Banca d'Italia: Relazione annuale e considerazioni finali
- Assirm: innovazione; Lombardia prima al Nord-ovest, Basilicata al Sud
- Quote compartecipazione Iva 2014: proposte per il Decreto
- Campi elettromagnetici e sicurezza lavoratori: parere sul decreto
- Atti della Conferenza Unificata del 12 maggio

+T -T
Assirm: innovazione; Lombardia prima al Nord-ovest, Basilicata al Sud

(Regioni.it 2953 - 31/05/2016) Tra il 2005 e il 2013 è la Basilicata la regione del Mezzogiorno a risultare con il maggior potenziale di innovazione, secondo la nuova release di dati regionali dell'Assirm Innovation Index (AII), l'indicatore che misura la capacità di un territorio di generare e promuovere il rinnovamento, ideato da Assirm, l'Associazione delle aziende di ricerche di mercato, sondaggi di opinione e ricerca sociale.
Comunque la crisi finanziaria dell’ultimo decennio ha accentuato il divario tra Nord e Sud. Infatti dopo il dato positivo della Basilicata (+ 6,5), si registra infatti un ex-aequo di Molise e Campania (+ 0,9). Trend negativo invece per le restanti Regioni: - 0,2 per la Calabria, - 0,5 per l'Abruzzo e - 4,2 per la Puglia. Ultimi posti infine per Sardegna e Sicilia, che registrano rispettivamente un trend in calo di -7,9 e di -9,0 punti.
Mentre è la Lombardia la regione del Nord-Ovest che negli ultimi anni ha registrato il più alto potenziale d'innovazione. A seguire la Lombardia, ed il suo valore medio di 2,9, la Valle d'Aosta con 2,6. Liguria e Piemonte (2,1) ex-aequo al terzo posto.
"È interessante notare come – a prescindere dalle specificità regionali – l’intero nord-ovest sia riuscito a superare il picco della crisi economico-finanziaria che ha interessato l’intervallo temporale sotto esame, ottenendo un indice con segno positivo e superiore alla media italiana (1,7)" - commenta Guendalina Graffigna, Direttore del Centro Studi di Assirm.
“Occorre sottolineare tuttavia che questo trend positivo ha subito un rallentamento nel 2013*" - aggiunge Graffigna - "in riferimento a quest’anno, infatti, la Lombardia chiude con segno negativo (-0,5). Questo dato, pur non inficiando il suo posizionamento complessivo di trend, può costituire un campanello d’allarme per gli addetti ai lavori."
Tale rallentamento ha interessato l’intero Nord-Ovest: Piemonte (0,1) che conferma comunque un indice positivo, Valle d’Aosta (-1,5), e la Liguria (-3,8). “Il drastico rallentamento di quest’ultima, in particolare, potrebbe essere attribuito alle calamità naturali che hanno interessato il territorio dal 2011 al 2013”.

 

http://www.assirm.it/potenziale-d-innovazione-in-italia-lombardia-1-nel-nord-ovest_news337.htm



( gs / 31.05.16 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top