Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3001 - mercoledì 7 settembre 2016

Sommario
- Bonaccini: nuovi Lea alzano asticella tutela della salute
- Sanità: osservazioni per l'Intesa relativa all'aggiornamento Lea
- Nuovi Lea: Viale e Saitta
- Comitato di Settore al lavoro per atto indirizzo personale e dirigenza sanità
- Provincia autonoma di Trento: soddisfazione per nuovi Lea
- Nuovi Lea: Lorenzin, migliorano servizi per i cittadini

+T -T
Nuovi Lea: Viale e Saitta

(Regioni.it 3001 - 07/09/2016) Sonia Viale, vicepresidente della regione Liguria e assessore regionale alla Salute e alle Politiche sociosanitarie, sottolinea l’impatto importante dei nuovi Lea. “Abbiamo raggiunto l’intesa sul provvedimento presentato dal governo sui nuovi Livelli essenziali di assistenza, - spiega Viale dopo la Conferenza delle Regioni del 7 settembre - ma la stima del ministero di 800 milioni di euro di nuovi costi a carico dei sistema sanitario nazionale risulta pressoché la metà di quanto necessario alle Regioni per fare fronte ai nuovi bisogni”.
“L’introduzione nei Lea di una serie di servizi sociosanitari è indubbiamente un fatto positivo – afferma il vicepresidente Viale – ma occorre anche considerare l’impatto economico che avrà su una regione come la nostra con il maggiore tasso di popolazione anziana del Paese e un elevato indice di cronicità, senza un aumento degli stanziamenti al fondo sanitario regionale. È stato richiesto che l’entrata in vigore dei nuovi Lea sia progressiva per dare modo alle Regioni di organizzarsi sul territorio e in parallelo eliminare i Lea ormai superati: con l’individuazione del direttore sociosanitario in Liguria siamo sulla strada giusta per intraprendere questo percorso. Alla luce di queste novità, inoltre – evidenzia Viale - si rende ancora più urgente la necessità della nuova figura di direttore in chiave di efficientamento dei servizi sociosanitari sul territorio e razionalizzazione dei costi”.
Mentre il coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni, ha sottolineato come “nei nuovi Lea c'è anche la dipendenza da gioco”.
“Siamo a un passaggio importante – aggiunge Saitta - i Lea vogliono dire cure per i cittadini. Alcuni sono già attivi in alcune regioni", ma “prima si parte, prima saremo in grado di dare servizi. Occorre garantire che l'erogazione dei nuovi Lea avvenga in modo uniforme su tutto il territorio nazionale”.
Nel decreto sui nuovi Lea sono introdotte "alcune novità più legate ai cambiamenti tecnologici, in modo particolare gli ausili per alcuni malattie, tipo i tetraplegici, vengono forniti servizi più adeguati e innovativi rispetto al passato". Saitta spiega anche come poi sia possibile “la grande scelta, che mi pare un grande segno di civiltà, del riconoscimento delle cure delle malattie rare che non sempre rientrano nell''elenco delle patologie da curare”.
“Ci sono diverse innovazioni e occorrerà modulare in modo graduale l''entrata in vigore e soprattutto l''erogazione delle nuove prestazioni”, Saitta quindi sottolinea che “in molti casi sarà necessaria una verifica preventiva della commissione di monitoraggio”.



( gs / 07.09.16 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top