Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3008 - venerdì 16 settembre 2016

Sommario
- Bonaccini: Ciampi, portavoce di un'Italia più moderna
- Il cordoglio delle Regioni per la morte di Ciampi
- Sanità: D'Alfonso, Abruzzo prima regione uscita da commissariamento
- Zingaretti presenta “Prima di tutto la scuola”
- V Conferenza nazionale disabilità: la presenza delle Regioni
- Un piano pluriennale per rilanciare il turismo in Italia
- Franceschini: sì a piano di sviluppo del turismo 2017-2022

+T -T
Bonaccini: Ciampi, portavoce di un'Italia più moderna

(Regioni.it 3008 - 16/09/2016) Il 16 settembre è morto a 95 anni il presidente emerito della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi. Economista, banchiere, è stato il decimo presidente della Repubblica dal 18 maggio 1999 al 15 maggio 2006. Ciampi è stato governatore della Banca d'Italia dal 1979 al 1993, presidente del Consiglio dei ministri (1993-1994), Ministro del tesoro e del bilancio e della programmazione economica (1996-1997), quindi Ministro del tesoro, del bilancio e della programmazione economica (1998-1999).
Primo presidente del Consiglio e primo capo dello Stato non parlamentare nella storia della Repubblica, Ciampi fu anche il secondo Presidente della Repubblica eletto dopo essere stato governatore della Banca d'Italia, preceduto da Luigi Einaudi nel 1948. È Governatore onorario della Banca d'Italia.
Molte le espressioni di cordoglio, provenienti da istituzioni italiane ed estere.
Il presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini, ha ricordato che ...

+T -T
Il cordoglio delle Regioni per la morte di Ciampi

(Regioni.it 3008 - 16/09/2016) Il Presidente emerito della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi, è stato ricordato in numerosi messaggi dai Presidenti delle Regioni. Al presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini (cfr. notizia precedente), hanno fatto seguito le dichiarazioni di gran parte dei rappresentanti delle istituzioni regionali.
Il Presidente della Liguria e vicepresidente della Conferenza delle Regioni, Giovanni Toti, ha espresso a titolo personale e a nome dell'amministrazione regionale "profondo cordoglio e dispiacere per la scomparsa del presidente emerito della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi". 
"Ci lascia una grande figura della tradizione europeista, di straordinario impegno sociale e politico". Cosi' il presidente della Regione Sardegna Francesco Pigliaru ha ricordato il presidente emerito della Repubblica scomparso oggi. "Carlo Azeglio Ciampi, che e' stato molto legato alla nostra isola, ha saputo guidare con grande competenza e senso istituzionale ...

+T -T
Sanità: D'Alfonso, Abruzzo prima regione uscita da commissariamento

(Regioni.it 3008 - 16/09/2016) Il Consiglio dei ministri del 15 settembre ha deliberato l'uscita dell'Abruzzo dal commissariamento della sanità. E' la prima Regione italiana - tra quelle commissariate - ad aver concluso la procedura. Il tema era stato affrontato in mattinata nella Conferenza delle Regioni e nel prima pomertiggio in conferenza Stato-Regioni (cfr.Regioni.it n. 3007).
“Ci riprendiamo il nostro destino – ha commentato il presidente Luciano D'Alfonso - siamo la prima Regione uscita da un commissariamento durante nove anni. Abbiamo raggiunto tutti gli obiettivi sia di riordino dei conti che di performance per qualità e quantità di servizi alla salute”. “La fine del commissariamento non significa arbitrio - ha proseguito D'Alfonso - ma cultura della programmazione, valorizzazione del significato dei dati: faremo sì che si inauguri una nuova stagione di investimenti, innovazioni, formazione del capitale umano e diritti della ...

+T -T
Zingaretti presenta “Prima di tutto la scuola”

Rapporto Ocse "Education at a glance" 2016

(Regioni.it 3008 - 16/09/2016) La regione Lazio intende rilanciare il sistema scolastico. Lo ha annunciato il presidente Nicola Zingaretti presentando il pacchetto “Prima di tutto la scuola”, rivolto alle scuole e agli studenti: dieci azioni, è stato spiegato, “a sostegno del sistema scolastico regionale, utili a migliorare la qualità delle scuole e la vita degli studenti”. Tra le iniziative la 'Scuola di squadra', con cui la Regione ha messo a disposizione un milione di euro per promuovere lo sport finanziando l'acquisto di attrezzature sportive.
“Abbiamo fatto e continueremo a fare – spiega Zingaretti - molto sull'efficientamento energetico, sugli interventi di edilizia scolastica che rappresentano un impegno importante per la nostra regione e su questo grande progetto che si chiama 'scuola di squadra' con cui distribuiremo, a tutte le scuole del Lazio, kit per avere le attrezzature sportive. Sia sull'efficientamento energetico che ...

+T -T
V Conferenza nazionale disabilità: la presenza delle Regioni

Rossi, in Toscana per il testo unico siamo partiti dalla Costituzione

(Regioni.it 3008 - 16/09/2016) “Il sostegno alle persone diversamente abili è uno dei temi centrali, uno dei cardini su cui poggia ogni moderno sistema di welfare. E non è certo un caso che oggi gli Assessori alle politiche sociali di tute le Regioni abbiano voluto convocare proprio qui a Firenze in occasione della  “V Conferenza Nazionale sulle politiche della disabilità” una riunione monotematica dedicata proprio ai prossimi sviluppi e alle applicazioni più concrete su questo tema”, lo ha dichiarato Rita Visini, assessore della Regione Lazio e coordinatrice della Commissione politiche sociali per la Conferenza delle Regioni.
“Oggi a Firenze abbiamo cominciato l’esame della proposta per il “II programma di azione biennale per la promozione dei diritti e l’integrazione delle Persone con disabilità” così come ci è pervenuta al temine dei lavori dell’Osservatorio nazionale.
Il parere al documento, che andrà all’ordine del giorno della Conferenza Unificata, sarà predisposto nella prossima riunione della Commissione e poi portato all’attenzione della Conferenza delle Regioni anche in attesa di conoscere nel dettaglio e poter eventualmente recepire le ulteriori proposte che usciranno da questa conferenza nazionale.
Tra i punti più qualificanti del Programma che le Regioni dovranno ‘tradurre’ operativamente sul territorio – ha ...

+T -T
Un piano pluriennale per rilanciare il turismo in Italia

(Regioni.it 3008 - 16/09/2016) Il Piano strategico del turismo ha ricevuto il via libera dalla Conferenza Stato-Regioni del 15 settembre (cfr. Regioni.it n. 3007) con l'obiettivo di farne rientrare principi, obiettivi e contenuti in tempi utili per il varo della prossima legge di stabilità. Il piano è previsto dal DL 179/2012 (art. 34-quinquies ) convertito dalla legge 17 dicembre 2012, n. 221.
A questo programma pluriennale (cfr. notizia successiva)ha lavorato lungamente il Comitato permanente di promozione del turismo in Italia, (istituito con decreto ministeriale 8 agosto 2014 ai sensi dell'articolo del Codice del turismo) di cui fanno parte soggetti pubblici e privati coinvolti nel settore, tra cui anche i rappresentanti delle istituzioni territoriali. Il frutto di questo lavoro è stato proprio il documento relativo al Piano strategico di sviluppo del turismo in Italia (PST), valido per gli anni 2017-2022, che dovrà essere tradotto in piani operativi regionali e ...

+T -T
Franceschini: sì a piano di sviluppo del turismo 2017-2022

Rollandin: specificità del turismo montano siano inserite

(Regioni.it 3008 - 16/09/2016) “Via libera abbastanza naturale grazie a percorso condiviso”. La Conferenza Stato-Regioni del 15 settembre ha dato il via libera al Piano nazionale di sviluppo del turismo 2017-2022, e il ministro per i Beni culturali e il turismo, Dario Franceschini, ha sottolineato: “E' stato dato un parere favorevole, adesso il percorso prevede altri passaggi e cioè commissioni parlamentari e poi la delibera del Consiglio dei ministri”.
“Il parere favorevole – spiega Franceschini – era abbastanza naturale perché è stato fatto un percorso fortemente partecipato e condiviso, non soltanto dalle Regioni e dai Comuni ma anche da tutti i privati che si occupano di turismo. Il Comitato permanente lo ha approvato all'unanimità – sottolinea Franceschini - proprio perché è stato fatto per la prima volta un lavoro così partecipato che consente che il piano strategico dei prossimi cinque anni non sia un'indicazione che il pubblica dà ai privati, ma invece frutto di un lavoro comune. Poi dentro quel lavoro condiviso ognuno farà la propria parte”.
“Le specificità del turismo montano siano inserite nel Piano strategico di sviluppo del turismo 2017-2022”. E' la richiesta del presidente della regione Valle d'Aosta, Augusto Rollandin, che sottolinea come “nel testo si fa menzione del turismo rurale, ma non di quello di montagna”.
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top