Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3016 - mercoledì 28 settembre 2016

Sommario
- Bonaccini convoca Conferenza Regioni per il 29 settembre
- Nuovo Piano industriale di Ferrovie dello Stato
- Ponte sullo stretto: Rossi, Crocetta, Maroni, Zaia, Toti e Chiamparino
- Governo approva Nota di aggiornamento al Def
- Sviluppo sostenibile: Bonaccini alla presentazione del 1° rapporto ASviS
- Sanità: De Luca, Campania può uscire dal piano di rientro nel 2017

+T -T
Bonaccini convoca Conferenza Regioni per il 29 settembre

(Regioni.it 3016 - 28/09/2016) La Conferenza delle Regioni è stata convocata per giovedì 29 settembre alle ore 10 (Roma, via Parigi, 11).
All’ordine del giorno le questioni che saranno affrontate nella Conferenza Unificata e nella Conferenza Stato-Regioni previste per le ore 14.30 e 15 (Roma, Via della Stamperia, 8).
La Conferenza delle Regioni affronterà però anche altri temi fra i quali:
affari europei e internazionali
- protocollo d’intesa tra la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, il Dipartimento delle Politiche Europee della Presidenza del Consiglio dei Ministri, l’Agenzia per la Coesione e la Scuola Nazionale dell’Amministrazione per la realizzazione di un piano formativo in materia di Appalti Pubblici;
trasporti
- documento delle Regioni un relazione alla consultazione dell’Autorità di regolazione dei trasporti sullo Schema di atto di regolazione recante “Definizione della metodologia per l’individuazione degli ...

+T -T
Nuovo Piano industriale di Ferrovie dello Stato

Dei 94 miliardi, 73 sono destinati alle infrastrutture, 14 al materiale rotabile e 7 quelli previsti per lo sviluppo tecnologico

(Regioni.it 3016 - 28/09/2016) Presentato il Piano industriale di Ferrovie dello Stato Italiano dala presidente del gruppo, Gioia Ghezzi, con investimenti per 94 miliardi in 10 anni: 73 per le infrastrutture, 14 per il materiale rotabile e 7 per lo sviluppo tecnologico.
Le Ferrovie dello Stato sostengono che più della metà delle risorse sono già disponibili, ben 58 miliardi, di cui 23 in autofinanziamento e 35 già stanziati nei contratti di programma.
Il passaggio è di spostarsi da gruppo di trasporto ferroviario a gruppo che fornisce servizi di mobilità integrata. Ghezzi spiega che è stata fatta una scelta di “discontinuità con il passato”, grazie ad “una rivoluzione culturale dentro il Gruppo”.
L'amministratore delegato di Fs, Renato Mazzoncini, ha spiegato che con il nuovo piano industriale il gruppo Fs spa si conferma come prima azienda per investimenti in Italia mettendo in campo 94 miliardi su un ...

+T -T
Ponte sullo stretto: Rossi, Crocetta, Maroni, Zaia, Toti e Chiamparino

Renzi: una volta fatta la banda larga, i viadotti in Sicilia e la Salerno-Reggio Calabria, è naturale che ti poni il problema di come fare a collegare Napoli a Palermo e dunque il Ponte sullo stretto

(Regioni.it 3016 - 28/09/2016) “Una volta fatta la banda larga, i viadotti in Sicilia e la Salerno-Reggio Calabria, è naturale che ti poni il problema di come fare a collegare Napoli a Palermo e dunque il Ponte sullo stretto”, così il presidente del Consiglio Matteo Renzi ribadisce l’importanza di questa infrastruttura.
“Lasciamo stare il ponte che sa tanto, troppo di un annuncio di Berlusconi” afferma il presidente della regione Toscana Enrico Rossi che aggiunge: “avevamo detto che il mitico Ponte sullo Stretto non era una priorità e che lo erano invece le infrastrutture viarie e ferroviarie per modernizzare il Sud. Io resto fermo a quelle priorità. E aggiungo investimenti per la sicurezza sismica e idrogeologica”.
Per il presidente della regione Sicilia, Rosario Crocetta, la questione del Ponte sullo Stretto è semplice: “Se ci sono i soldi si fa, non sarà certo la Regione a mettersi di ...

+T -T
Governo approva Nota di aggiornamento al Def

Rossi: lotta alla povertà e occupazione

(Regioni.it 3016 - 28/09/2016) Via libera da parte del Governo alla Nota di aggiornamento al Def: il deficit salirà al 2,4%, l' anno prossimo sarà al 2%; per il Pil prevista una crescita dell' 1% nel 2017; il rapporto deficit-Pil sarà del 2% e l'Italia chiederà all' Ue un margine dello 0,4% per sisma e immigrazione.
Il Consiglio dei ministri del 27 settembre ha in particolare approvato la “Nota di Aggiornamento al Documento di Economia e Finanza (DEF) 2016”.
La Nota è propedeutica alla legge di bilancio che dovrà essere presentata in Parlamento entro il 20 ottobre. Sono state così aggiornate le stime del Governo sul quadro macroeconomico per l’anno in corso e il triennio successivo nonché gli obiettivi programmatici. Su questi, spiega il Governo, “modificati rispetto a quelli indicati nel Documento dell’aprile scorso, dovranno esprimersi le Camere, alle quali il documento viene trasmesso”.
Per il presidente della regione Toscana i numeri della nota di aggiornamento al Def sono “preoccupanti. Rimango convinto che le strade giuste siano due, sostanzialmente: lotta alla povertà e occupazione, occupazione, occupazione”. Secondo Rossi la lotta alla povertà dovrebbe essere portata avanti “in modo determinato, perchè i soldi che mettiamo lì rientrano subito in circuito, poichè è noto che i poveri spendono, mentre invece in periodi di ...

+T -T
Sviluppo sostenibile: Bonaccini alla presentazione del 1° rapporto ASviS

(Regioni.it 3016 - 28/09/2016) “Finalmente si parla di sviluppo sostenibile non solo legato all'ambiente. Se il mondo continuasse a consumare quanto consuma oggi, ci vorrebbero tre terre solo da qui al 2050". Così il presidente della Conferenza delle Regioni (e dell’Emilia-Romagna), Stefano Bonaccini (cfr. video), intervenendo al 1° Rapporto dell'Alleanza italiana per lo sviluppo sostenibile (Asvis), “L'Italia e gli obiettivi di sviluppo sostenibile”.
All’incontro, oltre a Bonaccini, hanno partecipato il sottosegretario Sandro Gozi in rappresentanza del Governo, Marco Frey, Presidente della Fondazione Global Compact Network Italia, Alberto Quadrio Curzio, Presidente dell’Accademia dei Lincei, Maria Edera Spadoni e Lia Quartapelle, rispettivamente Presidente e Vice-Presidente del Comitato Permanente sull’Attuazione dell’Agenda 2030 e gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile della Commissione Esteri della Camera. Le conclusioni sono ...

+T -T
Sanità: De Luca, Campania può uscire dal piano di rientro nel 2017

Lorenzin: penso che la Regione ce la possa fare

(Regioni.it 3016 - 28/09/2016) “L'obiettivo della Regione è uscire dal piano di rientro sanitario nel 2017 e fare della Campania la prima sanita' d'Italia. Non bisogna perdere un minuto. Se a dicembre si riesce già ad avere un primo screening delle griglie sui Lea, entro luglio 2017 potremo avere una valutazione positiva. Sui punteggi Lea bisogna organizzarsi”. Cosi' il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, a margine del convegno "Regioni in piano di rientro: verso una nuova governance", organizzato dal Fois il 26 settembre a Napoli. "E' un'iniziativa importante - commenta De Luca - , la considero sostitutiva degli Stati generali della sanità in Campania. E' un momento di svolta per fare il punto sulla sanità campana e riconfermare gli obiettivi. Abbiamo – ha proseguito De Luca – le qualità professionali scientifiche e singole eccellenze che rendono credibile l'obiettivo di uscire dal piano di rientro.
Finora ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top