Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3016 - mercoledì 28 settembre 2016

Sommario
- Bonaccini convoca Conferenza Regioni per il 29 settembre
- Nuovo Piano industriale di Ferrovie dello Stato
- Ponte sullo stretto: Rossi, Crocetta, Maroni, Zaia, Toti e Chiamparino
- Governo approva Nota di aggiornamento al Def
- Sviluppo sostenibile: Bonaccini alla presentazione del 1° rapporto ASviS
- Sanità: De Luca, Campania può uscire dal piano di rientro nel 2017

+T -T
Ponte sullo stretto: Rossi, Crocetta, Maroni, Zaia, Toti e Chiamparino

Renzi: una volta fatta la banda larga, i viadotti in Sicilia e la Salerno-Reggio Calabria, è naturale che ti poni il problema di come fare a collegare Napoli a Palermo e dunque il Ponte sullo stretto

(Regioni.it 3016 - 28/09/2016) “Una volta fatta la banda larga, i viadotti in Sicilia e la Salerno-Reggio Calabria, è naturale che ti poni il problema di come fare a collegare Napoli a Palermo e dunque il Ponte sullo stretto”, così il presidente del Consiglio Matteo Renzi ribadisce l’importanza di questa infrastruttura.
“Lasciamo stare il ponte che sa tanto, troppo di un annuncio di Berlusconi” afferma il presidente della regione Toscana Enrico Rossi che aggiunge: “avevamo detto che il mitico Ponte sullo Stretto non era una priorità e che lo erano invece le infrastrutture viarie e ferroviarie per modernizzare il Sud. Io resto fermo a quelle priorità. E aggiungo investimenti per la sicurezza sismica e idrogeologica”.
Per il presidente della regione Sicilia, Rosario Crocetta, la questione del Ponte sullo Stretto è semplice: “Se ci sono i soldi si fa, non sarà certo la Regione a mettersi di traverso”. 
Scettico il presidente della regione Liguria, Giovanni Toti: "Visto che i soldi non ci sono, temo che siano investimenti a tempo. Scadenza, il 4 dicembre".
Il presidente della regione Lombardia, Roberto Maroni, è sì “per la realizzazione delle grandi opere quando servono", ma sottolinea l’importanza anche di altre opere: “c'è anche la Pedemontana lombarda, il collegamento Est-Ovest della nostra Regione, che va completata e che concluderemo”.
Crocetta sostiene che “gli aspetti da valutare sono relativi alla funzionalità, alla bellezza e all'impatto ambientale: dire pregiudizialmente 'no' è sbagliato. Mi pare evidente - ha proseguito Crocetta - che sarà necessario pensare a un bando di gara internazionale per reperire le risorse necessarie. – Crocetta quindi ribadisce - Ripeto, se ci saranno i soldi, il progetto si farà, prima di tutto bisogna trovare i soldi”.
Per il presidente della regione Veneto, Luca Zaia, “investimenti imponenti come quello necessario alla realizzazione del Ponte vanno meglio utilizzati per creare occupazione, infrastrutture davvero utili che attendono da anni come – tanto per dirne una - il completamento dell'alta velocità ferroviaria Milano-Venezia”.
Il presidente della regione Piemonte, Sergio Chiamparino, afferma che in linea di principio di non aver nulla contro il ponte sullo Stretto, “non è un problema ideologico ma di priorità nella realizzazione di opere che richiedono finanziamenti. Questa è la vera questione da valutare, conoscendo anche le difficoltà di connessione che ci sono ancora nel Mezzogiorno, forse va portato avanti di pari passo con altri interventi infrastrutturali di cui il Sud ha necessità”.

Ponte Stretto: Crocetta, investimenti cinesi? Non mi risulta

Ponte stretto: Crocetta, se ci sono soldi noi no di traverso

PONTE MESSINA: CROCETTA, SU OPERA NO A POSIZIONI IDEOLOGICHE

Ponte Stretto: Toti, investimenti? mi sa che scadono 4 dicembre

PONTE STRETTO: MARONI "IDEA RENZI PRESA IN GIRO PER IL NORD"

PONTE STRETTO. ROSSI: NON È PRIORITÀ, INVESTIRE IN PREVENZIONE

[Lombardia] INFRASTRUTTURE, MARONI: COMPLETARE PEDEMONTANA





( gs / 28.09.16 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top