Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3040 - giovedì 3 novembre 2016

Sommario
- Toti: preoccupazione per i tagli extra-sanità della legge di bilancio
- Istat: ultimi dati su occupazione e disoccupazione
- Riforma Madia: il parere al decreto sulla dirigenza della Repubblica
- Riforma dirigenti P.A.: Intesa in Conferenza Unificata
- Istituti musicali e accademie belle arti: osservazioni sul Testo Unico
- E' legge la nuova disciplina del cinema e dell'audiovisivo

+T -T
Istat: ultimi dati su occupazione e disoccupazione

Eurostat: per il terzo mese consecutivo la disoccupazione nell'Eurozona a settembre è rimasta stabile al 10%

(Regioni.it 3040 - 03/11/2016) Sale la disoccupazione ma aumentano gli occupati. Si tratta degli ultimi dati forniti dall’Istat.
Il tasso di disoccupazione a settembre sale all'11,7%, con un +0,2% sul mese di agosto, confrontandosi ai livelli dello scorso febbraio. Ma nel contempo sale anche l'occupazione: +0,2% su base mensile, ed è pari a 45 mila unità, e si rileva anche un +1,2% annuo, per +265mila unità.
Scende invece il tasso di disoccupazione nella fascia 15-24 anni (-1,2% al 37,1%) e si riduce al minimo storico il tasso di inattività, al 34,8%, con il numero di inattivi in calo di 508mila in un anno.
E’ invece in crescita la stima dei disoccupati (+2%), sopra quota 3milioni.
Nell'Eurozona la disoccupazione resta stabile per il terzo mese consecutivo al 10%: in 12 mesi è calata in 24 paesi ed è aumentata in quattro: Estonia (da 5,4% a 7,6%), Austria (da 5,7% a 6,3%), Danimarca (da 6,0% a 6,3%) e Italia (da 11,4% a 11,7%).
Pertanto secondo l’Istat la stima dei disoccupati a settembre cresce (+2,0%, pari a +60 mila), dopo il calo registrato a luglio (-1,1%) e agosto (-0,1%).
Nel trimestre luglio-settembre, rileva sempre l’Istat, alla sostanziale stabilità degli occupati (+11 mila) si accompagna una lieve crescita dei disoccupati (+0,2%, pari a +5 mila) e un calo degli inattivi (-0,3%, pari a -45 mila).
Su base annua si conferma la tendenza all'aumento del numero di occupati (+1,2% su settembre 2015, pari a +265 mila). La crescita tendenziale è attribuibile quasi esclusivamente ai dipendenti permanenti (+264 mila) e si manifesta sia per la componente maschile sia per quella femminile, concentrandosi principalmente tra gli over 50 (+384 mila). Nel contempo calano sensibilmente gli inattivi (-3,6%, pari a -508 mila) e aumentano i disoccupati (+3,4%, pari a +98 mila).





( gs / 03.11.16 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top