Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3049 - mercoledì 16 novembre 2016

Sommario
- Sicurezza alimentare: collaborazione fra regioni italiane e Fda
- Convocata per il 17 novembre la Conferenza delle Regioni
- Save the children: 1 minore su 3 a rischio povertà
- Anziani non autosufficienti: Rapporto Oasi 2016 sul sistema sanitario
- Proposta De Luca: posti di lavoro nella P.A. per i giovani
- Inps: dati occupazione aggiornati

+T -T
Sicurezza alimentare: collaborazione fra regioni italiane e Fda

(Regioni.it 3049 - 16/11/2016) Si è tenuto a Washington un incontro tra Donald Prater, Acting assistant commissioner for Food Safety Integration (FDA) e il Presidente della Conferenza delle Regioni, Stefano Bonaccini.
Nel corso dell’incontro sono state affrontate le opportunità di una più stringente collaborazione tra le Regioni italiane e la Food and Drug Administration, sul fronte della prevenzione, della educazione alimentare e della tutela del made in Italy nel settore agroalimentare. Durante il confronto Bonaccini ha illustrato l’organizzazione della Conferenza delle Regioni e il funzionamento della governance istituzionale in Italia. “E’ strategicamente fondamentale per il nostro Paese - ha detto Bonaccini - rafforzare il rapporto con gli Stati Uniti, in particolare per rilanciare il ‘sistema Italia’ attraverso una collaborazione tra gli enti di ricerca, le imprese e i diversi attori del settore agroalimentare”.

+T -T
Convocata per il 17 novembre la Conferenza delle Regioni

I lavori inizieranno alle ore 11 a via Parigi 11

(Regioni.it 3049 - 16/11/2016) La Conferenza delle Regioni è stata convocata per giovedì 17 novembre alle ore 11 (Roma, via Parigi, 11).
La Conferenza esaminerà gli argomenti della Conferenza Unificata  - dove tra l’altro è all’ordine del giorno il parere sul ddl bilancio 2017 - e della Conferenza Stato-Regioni, previste per le ore 15.30 e ore 16 (Via della Stamperia, 8 a Roma).
Nel corso della Conferenza delle Regioni saranno però esaminati anche altri temi e in particolare:
Sanità
-Proposta di Accordo di mobilità sanitaria interregionale 2014-2015: attuazione dell’accordo politico-finanziario del 29 settembre 2016 (art. 9 Patto per la Salute 2014-2016);
-Proposta di Schema tipo di accordo bilaterale fra le Regioni per la mobilità sanitaria interregionale (art. 1, comma 576, legge n. 208/2015).
Gli ordini del giorno integrali della Conferenza delle Regioni, della Conferenza Unificata e della Conferenza Stato-Regioni sono pubblicati nella sezione “Conferenze” del sito www.regioni.it .

+T -T
Save the children: 1 minore su 3 a rischio povertà

(Regioni.it 3049 - 16/11/2016) E’ stato presentato il 16 novembre l’Atlante dell'Infanzia (a rischio) “Bambini, Supereroi" curato da “Save the Children” e i dati mostrano nel complesso un quadro sconfortante: quasi 1 minore su 3 è a rischio di povertà ed esclusione sociale. Un bambino su 20 non possiede giochi a casa o da usare all'aria aperta. I bambini di 4 famiglie povere su 10 soffrono il freddo d'inverno, più di 1 su 10 non può permettersi di praticare sport o frequentare corsi extrascolastici.
Sono i bambini “senza”: ovvero l’infanzia che dalla nascita conosce la povertà, cresce in condizioni di svantaggio e deprivazione rispetto ai loro coetanei e incontra barriere e ostacoli che li separano da opportunità educative e formative. Quest'anno, per la prima volta, l’Atlante è pubblicato da Treccani e sarà disponibile nelle librerie italiane da inizio dicembre 2016. "Un viaggio ...

+T -T
Anziani non autosufficienti: Rapporto Oasi 2016 sul sistema sanitario

Sono 2,7 milioni gli anziani non autosufficienti

(Regioni.it 3049 - 16/11/2016) Sono quasi tre milioni gli anziani non autosufficienti nel nostro Paese, per l’esattezza 2,7 milioni. Lo sostiene il Rapporto Oasi 2016, l'Osservatorio sulle aziende e sul Sistema sanitario del nostro Paese, presentato dai ricercatori del Cergas Bocconi (Centro di ricerche sulla gestione dell'assistenza sanitaria e sociale).
Secondo il Rapporto Oasi l’assistenza e la cura degli anziani non autosufficienti sono la vera sfida del futuro del nostro sistema sanitario, tra ricorso all'ospedale o alle badanti.
Di questi 2,7 milioni di anziani non autosufficienti solo 200mila quelli presi in carico all'interno di strutture a loro dedicate. Altri 600mila ricevono un'assistenza non proporzionale ai propri bisogni presso il domicilio, mentre i restanti, circa 1,1 milioni, ricadono nel Sistema sanitario nazionale cercando assistenza e cure.
Francesco Longo, responsabile del Rapporto Oasi 2016, afferma che “c'è una netta e tendenzialmente crescente ...

+T -T
Proposta De Luca: posti di lavoro nella P.A. per i giovani

Renzi: aziende che scelgono di assumere al Sud hanno la decontribuzione totale come il primo anno del Jobs act

(Regioni.it 3049 - 16/11/2016) “Duecentomila nuovi posti di lavoro nella Pubblica amministrazione per i giovani al Sud? Ho lanciato questa proposta per cominciare a svegliare chi dorme in questo Paese. Non ho intenzione di riempire la pubblica amministrazione di parassiti”. Così il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca.
De Luca quindi aggiunge: “abbiamo 500.000 posti di lavoro in meno rispetto al 2008, un tasso di immigrazione di 100.000 giovani che se ne vanno ogni anno dal sud e il 10% della popolazione sulla soglia di povertà. I tempi che abbiamo per mettere in movimento gli investimenti dei fondi europei prevedono che il primo cantiere se partiamo oggi apre tra un anno e mezzo”.
“Veniamo da 10 anni di blocco del turn-over, abbiamo la situazione degli enti locali e degli enti pubblici che oggi è segnata da un invecchiamento drammatico, da una dequalificazione drammatica – rileva De Luca - Amministro una regione nella quale abbiamo deciso di passare da 42 società partecipate a sette e questo per dire che siamo sulla via di una assoluto rigore, però quello che serve serve”.
De Luca ha ricordato che la proposta prevede delle retribuzioni graduali: da 900 euro in forma di stage il primo anno, passando per 1100 euro nel secondo anno, fino ad arrivare a 1300 euro. E, ha rimarcato che la proposta è rivolta a giovani laureati e diplomati “con il massimo dei voti”.
“Credo che valga ...

+T -T
Inps: dati occupazione aggiornati

Nei primi 9 mesi mesi del 2016 l'Inps registra un saldo positivo per i contratti a tempo indeterminato

(Regioni.it 3049 - 16/11/2016) L'Inps fornisce dati aggiornati sull’occupazione rilevando dei miglioramenti. Nei primi 9 mesi mesi del 2016 l'Inps registra un saldo positivo per i contratti a tempo indeterminato di 47.455 unità. E’ un dato inferiore del 90% a quello dello stesso periodo del 2015, quando però era in vigore l'esonero contributivo previdenziale totale.
Secondo i dati dell'Osservatorio sul precariato dell’Inps è anche cresciuto il ricorso al lavoro accessorio: la vendita di voucher è aumentata del 30,9 per cento rispetto al corrispondente periodo dell'anno precedente. Il tasso di disoccupazione nel primo semestre del 2016 è leggermente sceso, ma rimane pari a circa il doppio di quello nazionale.
Le assunzioni complessive dei datori di lavoro privati nei primi nove mesi dell'anno sono state 4.314.000 con un calo del 7,7% rispetto allo stesso periodo del 2015.
Il rallentamento delle assunzioni ha riguardato principalmente i ...
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top