Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3065 - lunedì 12 dicembre 2016

Sommario
- Istat: il Pil pro capite, regione per regione
- Istat: cresce export in regioni del Mezzogiorno
- Manovra 2017: iscrizione avanzo vincolato nei bilanci regionali
- Atti della Conferenza Unificata del 24 novembre
- Atti della Conferenza Stato-Regioni del 24 novembre
- Atti delle Conferenze Stato-Regioni e Unificata del 17 novembre

+T -T
Istat: cresce export in regioni del Mezzogiorno

(Regioni.it 3065 - 12/12/2016) L’export delle regioni del Mezzogiorno cresce in modo significativo nel corso del 2016. Lo rileva l’Istat: “nei primi nove mesi dell'anno, il lieve aumento tendenziale dell'export nazionale (+0,5%) è sintesi dell'aumento registrato per le regioni delle aree meridionale (+10,6%), nord-orientale e centrale (+1,5% entrambe) e del calo delle aree insulare (-21,3%) e nord-occidentale (-0,8%)”.
Quindi nei primi nove mesi dell'anno la crescita delle esportazioni nelle regioni del Sud raggiunge il 10,6% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente.
E' superiore di oltre 20 volte dell'aumento medio nazionale, che si ferma a +0,5%. Siamo lontani anche dal risultato dell'Italia nord-orientale e centrale, che hanno un +1,5%, così come da quello del Nord Ovest, che risulta a -0,8%. Crollano invece le esportazioni delle Isole (-21,3%) e l'Istat indica anche negli ultimi mesi una inversione di tendenza.
Inoltre nel terzo trimestre 2016 l'Italia nord-occidentale (+2,1%) e l'Italia centrale (+0,8%) mostrano un aumento congiunturale delle esportazioni di beni, che risultano invece in diminuzione nell'Italia meridionale e insulare (-1,5%) e in quella nord-orientale (-0,2%).
Tra le regioni segnatale per il loro contributo positivo: Basilicata (+76,6%), Abruzzo (+12,1%), Emilia-Romagna (+1,5%), Friuli-Venezia Giulia (+5,5,%), Marche (+5,2%) e Liguria (+8,5%). Tra quelle che forniscono un contributo negativo si evidenziano: Piemonte (-4,9%), Sicilia (-21,2%) e Sardegna (-21,4%).
Nei primi tre trimestri del 2016, l'aumento delle vendite di autoveicoli dalla Basilicata e di mezzi di trasporto, autoveicoli esclusi, da Lazio, Friuli-Venezia Giulia e Liguria contribuisce positivamente all'export nazionale per un punto percentuale.
Nello stesso periodo, la diminuzione delle esportazioni di autoveicoli dal Piemonte e di prodotti petroliferi raffinati dalla Sicilia e dalla Sardegna fornisce un contributo negativo per oltre un punto percentuale alle vendite nazionali sui mercati esteri.
Sempre l’Istat rileva che “nei primi nove mesi del 2016, le vendite dalla Basilicata e dal Friuli-Venezia Giulia verso gli Stati Uniti, e quelle dalla Toscana verso Svizzera e Francia, forniscono un impulso positivo all'export nazionale, mentre flettono le vendite del Piemonte verso gli Stati Uniti e della Lombardia e della Sicilia verso i paesi OPEC”.
Per quanto concerne la dinamica dell’export nazionale verso i mercati extra Ue (-2,5%), le regioni che determinano in misura maggiore questo risultato sono: Piemonte (-12,9%), Sicilia (-30,1%), Sardegna (-30,6%), Emilia-Romagna (-3,9%) e Lombardia (-1,8%). Si segnala inoltre un’importante diminuzione dell’export verso quest’area di interscambio per la Valle d’Aosta (-18,8%).

 



( gs / 12.12.16 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore editoriale: Marcello Mochi Onori
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top