Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3075 - lunedì 9 gennaio 2017

Sommario
- Emergenza immigrazione: le posizioni di Toti, Rossi e Lo Bello
- Rossi: Stato intervenga per prevenire miseria e fenomeno senza tetto
- Istat: aggiornati dati disoccupazione
- Sanità: fondo per esclusività rapporto personale dirigente
- Formazione installatori di impianti energetici con rinnovabili
- Sanità e politiche sociali nella legge di bilancio 2017

+T -T
Rossi: Stato intervenga per prevenire miseria e fenomeno senza tetto

(Regioni.it 3075 - 09/01/2017) “Non è accettabile che in un paese civile ci siano sei morti assiderati per il gelo in 48 ore”. Il presidente della regione Toscana, Enrico Rossi, interviene così sull’emergenza povertà nel nostro Paese: i “programmi di solidarietà non sono abbastanza", e nel contempo elogia volontari e associazioni che “stanno facendo un grande lavoro”, ma è lo Stato che deve “intervenire per prevenire la miseria e il fenomeno dei senza tetto”.
Rossi quindi sottolinea che “le iniziative finora annunciate dal governo non bastano. Occorre invece una legge seria di contrasto alla povertà, un reddito minimo di inclusione come diritto universale”.
Secondo l’Istat in Italia abbiamo più di 50.000 persone senza fissa dimora e la metà si concentra nelle regioni del Nord. "Colpisce – afferma Rossi - l'aumento dei casi di povertà cronica”. Le persone che non hanno un tetto da più di 4 anni sono quasi 11.000 (nel 2011 erano 7000).
“Per combattere la povertà e prevenire il fenomeno dei senza tetto – sostiene Rossi - non sono sufficienti "misure di sollievo", palliativi; c'è bisogno di un intervento universale di lotta alla povertà il cui costo è di sette miliardi di euro”.
Rossi cita poi i dati Istat, secondo cui in Italia vivono più di 50.000 persone senza fissa dimora. La maggior parte di loro (56%) si concentra nelle regioni del Nord. L'età media è di 44 anni. Tra le "vite scartate" il 33% ha, come minimo, un diploma di scuola superiore. "Colpisce – commenta Rossi - l'aumento dei casi di povertà cronica: le persone che non hanno un tetto da più di 4 anni sono quasi 11.000 (nel 2011 erano 7000).
“I dati dell'Istat e della Caritas – ribadisce Rossi – ci dicono che è aumentato il bacino della povertà da cui vengono fuori i senza tetto, gli homeless, che vediamo alle stazioni, nei centri della città. Metà di loro sono immigrati; quindi, anche qui, la contrapposizione fra immigrato e non immigrato non tiene. Spesso sono persone con un buon grado di scolarità. Più aumenta la povertà, piu' aumenta la possibilita' di vedere in giro queste persone
“In Italia – spiega Rossi - bisogna dare un diritto universale al sostengo economico, aumentare le politiche per la casa per i ceti piu' deboli. Queste politiche farebbero da argine contro il fenomeno dei barboni, dei senzatetto nelle nostre citta' che non e' accettabile”.
"Io sono fra coloro – sottolinea Rossi - che avrebbero potuto pagare l'Imu sulla prima casa; ad esempio, c'e' poi il tema della lotta all'evasione (ad esempio s Prato le aziende cinesi evadono un miliardo di euro): insomma si trovino questi 7 miliardi. Una parte di questi 7 miliardi si possono trovare rivedendo la spesa che si perde in mille rivoli”.

 



( Giuseppe Schifini / 09.01.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top