Regioni.it

n. 3077 - mercoledì 11 gennaio 2017

Sommario

+T -T
Corte Costituzionale boccia Referendum sull'articolo 18

Passano quesiti su voucher e norme su responsabilità fra appaltante e appaltatore

(Regioni.it 3077 - 11/01/2017) Nell'odierna camera di consiglio la Corte ha dichiarato: Ammissibile la richiesta di referendum denominato "abrogazione disposizioni limitative della responsabilità solidale in materia di appalti" (n. 170 Reg. Referendum); Ammissibile la richiesta di referendum denominato "abrogazione disposizioni sul lavoro accessorio (voucher)" ( n. 171 Reg. Referendum); Inammissibile la richiesta di referendum denominato "abrogazione delle disposizioni in materia di licenziamenti illegittimi " (n. 169 Reg. Referendum).
E’ quanto comunica la Corte Costituzionale affermando in pratica che non si farà il referendum sull’articolo 18, sulle modifiche apportate allo Statuto dei lavoratori dalla riforma del lavoro del governo Renzi, denominata Jobs Act. Non sarà quindi possibile eliminare in questo modo l’introduzione di limiti per i licenziamenti senza giusta causa.
La Corte Costituzionale ha così dichiarato inammissibile il ...

+T -T
Rossi e Zaia su Referendum articolo 18

Zaia: election day con referendum autonomia; Rossi: Governo risolva problemi tutela lavoratori

(Regioni.it 3077 - 11/01/2017) "La Corte Costituzionale boccia il referendum sull'articolo 18 e dice si' a quello sui voucher e sugli appalti”, afferma il presidente della regione Toscana Enrico Rossi, che chiede al Governo di risolvere “con una legge e in modo concertato con i sindacati i problemi di tutela dei lavoratori posti dall'iniziativa della Cgil che ha raccolto oltre tre milioni di firme. Altrimenti, se si farà il referendum sui voucher e sulla responsabilità solidale negli appalti, io voterò e farò campagna elettorale per l'abrogazione”.
Sempre in merito alla sentenza della Consulta sulla riforma del lavoro, che boccia il quesito sull’articolo 18 e lascia aperta la possibilità referendaria su voucher e norme responsabilità appalti, il presidente della regione Veneto, Luca Zaia, ha invece chiesto che alla data dei nuovi quesiti referendari sia abbinato il referendum sull’autonomia.
“Questa è ...

+T -T
Emergenza sangue in molte Regioni

(Regioni.it 3077 - 11/01/2017) E' emergenza sangue in Umbria, così come in altre regioni del centrosud colpite dal maltempo di questi giorni. A causare la mancanza di sangue c’è anche l'influenza che ha bloccato molti donatori.
La regione con le maggiori carenze è il Lazio ma situazioni critiche si registrano, secondo i dati aggiornati ad oggi, in Abruzzo, Toscana, Campania, Basilicata, Liguria, Umbria, Marche, Lazio e Puglia.
In diverse regioni gli appelli a donare sono stati fatti direttamente da presidenti e assessori.
In Puglia il presidente Emiliano dichiara che “non c'è più sangue sufficiente, perché i donatori non riescono ad arrivare ai centri trasfusionali. Voglio davvero chiedere a tutti quelli che possono arrivare ai centri di raccolta sangue di farlo rapidamente. Voglio chiedere ai militari, alle forze dell'ordine, a tutti coloro che possono dare una mano, di aumentare il livello delle donazioni”.
Un appello simile ...

+T -T
Sanità: Studio Demoscopika

(Regioni.it 3077 - 11/01/2017) Secondo il recente Studio Demoscopika è il Piemonte la regione che ha il sistema sanitario più efficiente, segue il Trentino Alto Adige. Nel 2016 ben 10 milioni di italiani hanno rinunciato a curarsi per le lunghe liste di attesa o perché non si fidano del sistema sanitario della loro regione di residenza.
Si tratta dei dati che per il secondo anno consecutivo provengono dall'Istituto Demoskopika, che si basa su sette indicatori: soddisfazione sui servizi sanitari, mobilità attiva, mobilità passiva, spesa sanitaria, famiglie impoverite a causa di spese sanitarie out of pocket, spese legali per liti da contenzioso e da sentenze sfavorevoli, costi della politica.
Al Sud la migliore regione sanitaria è il Molise. I sistemi regionali più apprezzati sono in Trentino Alto Adige, Valle d'Aosta ed Emilia Romagna.
Un italiano su tre (34,2%) dichiara di essere soddisfatto dei servizi sanitari legati ai vari aspetti del ...

Documento della Conferenza delle Regioni del 22 dicembre

+T -T
Risparmio energetico: intesa sul decreto relativo ad obiettivi

Le condizioni poste nella Conferenza Unificata

(Regioni.it 3077 - 11/01/2017) Un’intesa condizionata all’accoglimento di alcune modifiche è quella espressa dalle Regioni (nella Conferenza Unificata del 22 dicembre) sul decreto con cui si determinano gli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico che devono essere perseguiti dalle imprese di distribuzione dell'energia elettrica e il gas per gli anni dal 2017 al 2020 e con cui si fissano le nuove linee guida per la preparazione, l'esecuzione e la valutazione dei progetti di efficienza energetica.
Le condizioni poste dalle Regioni sono contenute in un documento consegnato al Governo nel corso della stessa Conferenza Unificata che si riporta di seguito senza l’allegato (la versione integrale è stata pubblicata sul sito www.regioni.it nella sezione “Conferenze”).

+T -T
Atti della Conferenza Stato-Regioni del 22 dicembre

Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.062s