Regioni.it

n. 3077 - mercoledì 11 gennaio 2017

Sommario

+T -T
Corte Costituzionale boccia Referendum sull'articolo 18

Passano quesiti su voucher e norme su responsabilità fra appaltante e appaltatore

(Regioni.it 3077 - 11/01/2017) Nell'odierna camera di consiglio la Corte ha dichiarato: Ammissibile la richiesta di referendum denominato "abrogazione disposizioni limitative della responsabilità solidale in materia di appalti" (n. 170 Reg. Referendum); Ammissibile la richiesta di referendum denominato "abrogazione disposizioni sul lavoro accessorio (voucher)" ( n. 171 Reg. Referendum); Inammissibile la richiesta di referendum denominato "abrogazione delle disposizioni in materia di licenziamenti illegittimi " (n. 169 Reg. Referendum).
E’ quanto comunica la Corte Costituzionale affermando in pratica che non si farà il referendum sull’articolo 18, sulle modifiche apportate allo Statuto dei lavoratori dalla riforma del lavoro del governo Renzi, denominata Jobs Act. Non sarà quindi possibile eliminare in questo modo l’introduzione di limiti per i licenziamenti senza giusta causa.
La Corte Costituzionale ha così dichiarato inammissibile il quesito referendario proposto dalla Cgil, che invece puntava ad abrogare le modifiche apportate allo Statuto dei lavoratori.
La Consulta, invece, ha dato il via libera al quesito che chiede l'abrogazione delle norme sui voucher, ma sulle quali il Governo ha già dichiarato di voler intervenire modificandone sostanzialmente il sistema.
E’ passato anche il referendum contro le norme che limitano la responsabilità in solido fra appaltante e appaltatore.
La Cgil si dice 'soddisfatta' su voucher e appalti, ma sull'articolo 18 sta valutando la possibilità del ricorso alla Corte Europea e intende quindi "continuare la battaglia" per modificare le norme del Jobs Act sui licenziamenti.

++ Jobs act: Camusso,art. 18,valutiamo ricorso a Corte Ue ++

++ Jobs Act: 23/1 in Aula mozione Sinistra su referendum ++

= Jobs act: Consulta, no referendum art.18; ok voucher e appalti



( Giuseppe Schifini / 11.01.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.062s