Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3089 - venerdì 27 gennaio 2017

Sommario
- Giorno della Memoria: le commemorazioni dei Presidenti
- Obbligatorietà vaccini: ministro si riserva di sottoporla al governo
- Demanio balneazione: Governo vara Ddl su riordino concessioni
- Consiglio dei Ministri approva un ampio movimento di prefetti
- Spettacolo: bene normativa unitaria, ma occorre coinvolgimento Regioni
- Unesco: candidato paesaggio Prosecco di Conegliano e Valdobbiadene
- Difesa: assunzioni P.A. e riserva per i volontari congedati

+T -T
Giorno della Memoria: le commemorazioni dei Presidenti

Mattarella: onorare i tanti giusti, non cancellare le colpe

(Regioni.it 3089 - 27/01/2017) Giorno della Memoria. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, commemora la “Shoah”, la morte di milioni di ebrei nei campi di concentramento della seconda guerra mondiale invitando a contrastare 'il germe dell'intolleranza' che 'ancora oggi si sparge sotto forme diverse, dal negazionismo all'antisionismo'.
Mattarella sottolinea inoltre che “onorare i tanti giusti, non cancella le colpe di chi, anche in Italia, si fece complice dei carnefici”. Mattarella quindi sollecita tutti a “vigilare e esprimere riconoscenza ai reduci dei campi di sterminio che ancora oggi raccontano l'indicibile sofferenza patita”. “Auschwitz deve ricordare cosa può compiere l'uomo”, evidenzia il Capo dello Stato.
Il presidente della regione Toscana, Enrico Rossi, afferma che “noi dobbiamo ricordare, perché il ricordo è un modo per rendere onore e dignità a milioni di persone che sono morte nei campi di sterminio, anche nostri concittadini, toscani. Io sono stato ad Auschwitz, fa impressione pensare che centinaia, milioni di persone sono passate di lì, hanno vissuto in quelle condizioni e sono morte”.
Per Rossi “bisogna stare attenti al risorgere di ideologie nazionaliste-razziste. Vanno subito combattute e credo che il nostro impegno debba essere quello di realizzare a livello planetario l'articolo 3 della nostra Costituzione, che indica nella dignità dell'uomo l'impegno che quotidianamente dobbiamo mettere per garantire la fratellanza. Altrimenti quei fatti rischiano di tornare nuovamente nella nostra quotidianità”. Rossi quindi sottolinea che “la globalizzazione ha aperto opportunità inedite ma allo stesso tempo ha creato anche tanti problemi e contraddizioni, perché è aumentato lo sfruttamento, le diseguaglianze. Tanti aspetti ricordano la disperazione sociale che visse l'Europa nella prima metà del secolo scorso e che portò all'insorgere del nazismo e del fascismo”.
"Ricordiamo i martiri dell'Olocausto per non dimenticare mai gli orrori del nazifascismo #giornatadellamemoria", scrive su twitter Roberto Maroni, presidente della regione Lombardia, così come Nicola Zingaretti, presidente della regione Lazio: "27 gennaio 2017, #GiornatadellaMemoria #NoiRicordiamo #Memoria".
La Shoah "non è solo nelle immagini sbiadite", afferma il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca, ma tragedie come quella “possono ripetersi, come avviene oggi con le teste tagliate dall'Isis o pochi anni fa a Srebrenica”.
"Quando parliamo della memoria che riguarda la distruzione di un popolo - ha detto De Luca - dobbiamo riflettere. Com'è possibile che solo 70 anni fa bambini di tre anni venivano buttati nei camion bestiame, si facevano esperimenti nei lager e gli esseri umani erano avviati verso le camere a gas? Sembravano cose cancellate ma in questi anni abbiamo visto nuovi campi di concentramento vicini a noi, penso alla ex Jugoslavia e alle sue fosse comuni. Quella tragedia è possibile che si ripeta ancora oggi a causa della follia delle ideologie che ha portato a quella deriva il Paese di Kant e Beethoven”.
Serracchiani si augura che “la Giornata della memoria ci aiuti anche a capire quanto sia importante l'Europa, quanto vada difesa, ma anche quanto vada fortemente migliorata”. Per il presidente del Friuli Venezia Giulia, Debora Serracchiani, si aggiungono ora “riflessioni in più rispetto al passato, se guardiamo a questa Europa che abbiamo costruito e che ci ha dato per sessant'anni la pace sociale e ci ha ricordato che possiamo essere tutti insieme anche se diversi. Deve diventare l'Europa dei cittadini, l'Europa dei popoli, l'Europa di tutto quello che ci tiene insieme mettendo da parte quello che ci divide”.
Il presidente della Provincia autonoma di Bolzano, Arno Kompatscher: afferma che "la memoria è una bussola che aiuta ad orientarsi nel presente. Non dimenticare ci aiuta a capire che oggi, in una fase di smarrimento dell’Europa, le forme di integralismo rischiano di trasformarsi in forme di violenza. Questa memoria attiva - chiarisce Kompatscher - si deve tradurre in impegno concreto nelle sedi politiche, istituzionali, associative. Come stanno facendo le scuole dell'Alto Adige, dove la memoria storica trasversale è diventata elemento di un lavoro educativo continuo che coinvolge insegnanti, studenti, famiglie. Perché è essenziale spiegare ai giovani ciò che accadde settant’anni fa, metterli nelle condizioni di capire e aiutarli a distinguere il bene dal male, a non essere indifferenti."
Mentre il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini, evidenzia come "la memoria della Shoah ci riporta al cuore della grande frattura europea del '900, un evento che ha sfigurato e modificato il volto dell'Europa. Una frattura che occorre sanare attraverso la memoria e il riconoscimento, per non sottrarsi alla responsabilità del male", inaugurando la mostra dell'illustratore israeliano Michel Kichka: "Temi che affiorano nella mostra di Kichka e che sono il risultato di un lungo e tormentato lavoro di ricerca personale. Il tentativo di comprendere e di raccontare la Shoah attraverso le immagini e anche di ricostruire un albero genealogico i cui rami sono stati quasi tutti strappati e bruciati. La famiglia dei nonni è 'volata via in cenere' e l'adolescenza del padre si è perduta nella notte dei campi di sterminio”.
“Oggi siamo qui per non dimenticare, per ricordare, per combattere il negazionismo strisciante, sul web ma non solo, per portare la vicinanza del Veneto e dei Veneti al popolo ebreo. Dobbiamo anche aiutare le giovani generazioni a conoscere la verità e a capire. Vorrei che oggi fosse non solo il Giorno della Memoria, ma anche quello dell’Adozione”.
Il Presidente della regione Veneto, Luca Zaia, partecipando al Ghetto Ebraico di Venezia alla cerimonia in ricordo delle vittime della Shoah, davanti ad una scolaresca dichiara: “Oggi mi piacerebbe che ognuno di voi ‘adottasse’ uno dei nomi delle persone che compaiono sul monumento: approfondite la sua storia, cercate di sapere chi era, cosa faceva, cosa ha subito e perché, e crescerete uomini e donne migliori”.
Così invece il presidente della regione Abruzzo, Luciano D'Alfonso: "Nel giugno scorso ho avuto occasione di visitare a Gerusalemme lo Yad Vashem, il memoriale israeliano dell'Olocausto. Ricordo in particolare di essermi soffermato a lungo nella Sala della Memoria, davanti alla Fiamma eterna che simboleggia il ricordo della tragedia. La Giornata della Memoria - che si celebra oggi e che fu istituita per ricordare le vittime dell'Olocausto - è un momento fondamentale di riflessione. Lo sterminio di un popolo è un crimine contro l'umanità e non deve mai più ripetersi. Affinché non si perpetuino altri eventi del genere, è necessario tenere vivo il ricordo di quanto accadde non solo nella Germania nazista ma anche in tante parti d'Europa, Italia compresa. Mai più genocidi, mai più persecuzioni”.

GIORNO MEMORIA. ZINGARETTI: NOI RICORDIAMO

Giorno memoria: De Luca, tragedie storiche possono ripetersi

Giorno memoria: Rossi, attenti al risorgere ideologie razziste

Giorno Memoria: Valle d'Aosta ricorda donne resistenza

[Friuli Venezia Giulia] Giorno memoria: Bolzonello, il ricordo per sconfiggere nuove atrocità

Giorno memoria: Rossi, attenti al risorgere ideologie razziste

[Lombardia] 'GIORNO DELLA MEMORIA', APREA: DA REGIONE 1,2 MILIONI PER BIBLIOTECA E ARCHIVIO DELLA SHOAH

[Toscana] Pistoia Capitale italiana della cultura 2017 alla ribalta del Parlamento europeo

Giorno memoria: Serracchiani, riflettere su importanza Europa

Intervento del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della Celebrazione del Giorno “Della Memoria” - 27.01.2017

[Trento] Giorno della memoria: per non dimenticare

[Toscana] Stragi naziste, in Senato i testi che svelano l'"armadio della vergogna"

[Trento] Giorno della Memoria: Memowalk per i 180 giovani di Promemoria_Auschwitz.eu

[Veneto] GIORNO DELLA MEMORIA: DOMANI ALLE 12 ZAIA AL GHETTO EBRAICO DI VENEZIA

SHOAH: SERRACCHIANI "AVVENNE NEL SILENZIO DELLE MAGGIORANZE"

[Friuli Venezia Giulia] Shoah: Serracchiani, avvenne nel silenzio delle maggioranze
[Toscana] Il dialogo tra superstiti e studenti: "Potranno togliervi tutto ma non il vostro sapere"
[Toscana] Treno della memoria, il racconto della giornata e le foto
[Friuli Venezia Giulia] Olocausto: Panariti, Regione porta avanti i progetti delle Province
[Bolzano] Giorno della memoria, Kompatscher: no a razzismo, pregiudizi, ostilità
[Toscana] Treno della memoria, Grieco: "Ragazzi, il testimone adesso passa a voi"
[Toscana] Treno della Memoria, ad Auschwitz i ragazzi depongono una corona in memoria delle vittime
[Trento] Moni Ovadia conversa con gli studenti trentini: gli accrediti per i giornalisti
[Umbria] giornata della memoria: le iniziative della regione umbria, venerdi 27 gennaio presentazione del romanzo “un mondo senza di noi” di manuela dvri
[Valle d'Aosta] Giorno della Memoria: un omaggio alle donne firmato da Silvana Presa
[Toscana] Treno della memoria, Barni : "Auschwitz ci richiama al dovere etico della scelta"
[Toscana] Treno della memoria, la commemorazione di Birkenau
[Toscana] Dal blog dello speciale sul Treno della memoria 2017
[Toscana] Treno della memoria, in viaggio verso Auschwitz protagonista è la Storia
[Liguria] CULTURA: IL 30 GENNAIO AL TEATRO DUSE LA SERATA - EVENTO “TENCO IN PAROLE E MUSICA”, CON IL MAESTRO BACCHETTI E GIOELE DIX. INGRESSO LIBERO.

Giornata memoria: Bonaccini, ricordare responsabilità male

[Emilia - Romagna] Giornata della Memoria. "La seconda generazione" di Michel Kichka inaugura al Museo ebraico di Bologna le celebrazioni in ricordo delle vittime della Shoah
[Emilia - Romagna] Giornata della Memoria. La Regione lancia il film "Son morto che ero bambino". Anteprima alla Camera dei Deputati con l'assessore Mezzetti il 23 gennaio.
[Valle d'Aosta] Primo Levi, tra memoria e scrittura, in una mattinata di studi destinata agli studenti valdostani
[Trento] Il Giorno della Memoria: attraverso gli occhi delle donne
[Trento] Inaugurata la mostra "T-essere memoria. Il museo incontra l'Alzheimer". Presentato il libro "Quando andiamo a casa?"
[Toscana] Treno della memoria, le scuole che partecipano all'edizione 2017
[Toscana] Treno della memoria, dalla Toscana pronti a ripartire. Sarà dedicato a Primo Levi
Giorno della Memoria: Bonaccini, senza si rischia passato
[Veneto] GIORNO DELLA MEMORIA: ZAIA AL GHETTO EBRAICO DI VENEZIA
Giorno Memoria: D'Alfonso, mai più genocidi e persecuzioni



( Giuseppe Schifini / 27.01.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top