Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3093 - giovedì 2 febbraio 2017

Sommario
- Piano lupo: chiesto e ottenuto rinvio in Conferenza Stato-Regioni
- Regioni: soddisfazione per accordo con Federterme
- Bonaccini incontra Sekkal, presidente Oru (organizzazione delle Regioni unite)
- Lotta alla povertà: Senato approvi legge delega
- Conferenza Regioni: cambio al vertice della commissione politiche sociali
- Giochi: rinvio in Conferenza Unificata riordino dei punti di raccolta
- Sanità: confermate le tre regioni benchmark

+T -T
Giochi: rinvio in Conferenza Unificata riordino dei punti di raccolta

Bonaccini: chiesto un approfondimento ma auspichiamo presto un quadro di riferimento nazionale

(Regioni.it 3093 - 02/02/2017) "Alcune Regioni hanno chiesto un approfondimento ma auspichiamo presto un quadro di riferimento nazionale", afferma Stefano Bonaccini, presidente della Conferenza delle Regioni. Il Governo accoglie - nel corso della Conferenza Unificata del 2 febbraio - la richiesta di rinvio dell’intesa con Regioni ed Enti locali in merito al riordino del settore dei giochi, per l’esattezza dei punti di raccolta del gioco pubblico.
“Il governo, come ho sempre dichiarato, - afferma il sottosegretario all'Economia, con delega ai giochi, Pier Paolo Baretta - non farà mai un provvedimento di riordino del settore giochi senza il coinvolgimento degli enti locali”.
“Sono fiducioso che il rinvio richiesto servirà agli approfondimenti conclusivi. L'obiettivo di tutti – aggiunge Baretta - resta l'intesa, perché la riforma è necessaria e urgente. Il valore della proposta sta nella riduzione evidente e misurabile dell'offerta di gioco e di un'equilibrata distruzione del territorio (-30% parco macchine e -50% punti gioco). Ciò comporta un impatto positivo soprattutto nel contrasto e nella lotta al gioco d'azzardo patologico”.
"Abbiamo chiesto il rinvio di una settimana, - spiega Debora Serracchiani, presidente del Friuli Venezia Giulia - la Puglia e altre Regioni hanno chiesto un approfondimento. Molte regioni hanno legiferato sulla questione dei giochi prevedendo limiti di distanze, anche la mia lo ha fatto”. “Riteniamo opportuno – aggiunge Serracchiani - un confronto con il governo e una normativa nazionale che aiuti i comuni a prendere le decisioni -ha concluso- Per quanto mi riguarda credo che delle restrizioni siano quanto mai opportune”.
Per il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, “il timore che dietro l'opportuna regolamentazione, le lobby siano riuscite ad inserirsi nella redazione squilibrando quel testo, per esempio nella parte che prevede le distanze dai luoghi sensibili come le scuole e le chiese. Questo a noi pare sbagliato. Tra tutte le Regioni la Puglia è stata l'unica ad aver chiesto di approfondire. La prossima settimana, chiederemo delle modifiche su dei punti che riteniamo irrinunciabili, altrimenti l'intesa rischia di saltare”.
Il presidente della Liguria e vice presidente della Conferenza delle Regioni, Giovanni Toti, evidenzia che serve “una settimana in più per analizzare la pratica. Bisogna chiarire il rapporto con le norme e le legislazioni già varate e se è possibile tenerle nel caso in cui siano più restrittive”.

Giochi: Governo accoglie richiesta rinvio intesa enti locali

Giochi: Decaro (Anci), siamo all'ultimo miglio

GIOCHI: BONACCINI, RINVIO DI UNA SETTIMANA MA VICINI A INTESA

Giochi: Bonaccini, auspichiamo presto quadro nazionale

##Giochi, Emiliano punta i piedi tra Regioni: slitta ancora intesa

GIOCHI. ANCORA RINVIO INTESA REGIONI-COMUNI-GOVERNO SU RIORDINE SETTORE

GIOCHI: SERRACCHIANI, GIUSTI LIMITI SU DISTANZE, SERVE NORMATIVA NAZIONALE

Giochi: associazioni, Regioni non accettino proposta Governo



( gs / 02.02.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top