Header
Header
Header
         

Regioni.it

n. 3093 - giovedì 2 febbraio 2017

Sommario
- Piano lupo: chiesto e ottenuto rinvio in Conferenza Stato-Regioni
- Regioni: soddisfazione per accordo con Federterme
- Bonaccini incontra Sekkal, presidente Oru (organizzazione delle Regioni unite)
- Lotta alla povertà: Senato approvi legge delega
- Conferenza Regioni: cambio al vertice della commissione politiche sociali
- Giochi: rinvio in Conferenza Unificata riordino dei punti di raccolta
- Sanità: confermate le tre regioni benchmark

+T -T
Regioni: soddisfazione per accordo con Federterme

(Regioni.it 3093 - 02/02/2017) Raggiunto oggi l’accordo tra la Conferenza delle Regioni e Federterme per l’erogazione delle prestazioni termali relativo al triennio 2016-2018. “E’ un buon risultato frutto del lavoro della Commissione salute della Conferenza delle Regioni e dell’interlocuzione con Federterme” ha dichiarato il Presidente Stefano Bonaccini. “Ora il testo dovrà essere iscritto all’ordine del giorno della Conferenza Stato-Regioni in tempi brevi per la prevista intesa”.
L’accordo è stato sottoscritto, oltre che dal presidente Stefano Bonaccini, dal coordinatore della Commissione Salute della Conferenza delle Regioni, Antonio Saitta (Assessore Regione Piemonte) e dal Presidente di Federterme, Costanzo Jannotti Pecci.
Con l’accordo vengono aggiornate le tariffe massime delle prestazioni di assistenza termale vigenti al 31 dicembre 2015 e nei limiti delle risorse rese disponibili dalla legge di stabilità 2016 (articolo 1 comma 566) per un importo complessivo pari a 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2016, 2017 e 2018.
Le tariffe massime per la rimunerazione delle prestazioni termali erogate con oneri a carico del servizio nazionale, sono incrementate in modo uniforme e fisso del 3% per tutte le prestazioni previste dall’accordo stesso.
Le patologie per le quali è previsto l’accesso alla cura presso gli stabilimenti termali con gli oneri a carico del servizio sanitario nazionale sono quelle previste dal relativo decreto ministeriale (D.M. 22 marzo 2001).
Le prestazioni termali a carico del servizio sanitario nazionale sono quelle già previste dal precedente accordo nazionale.
Significativo, infine, il fatto che l’accordo preveda che lo 0,40 per cento del fatturato lordo derivante dalle prestazioni erogate a carico del Ssn delle aziende termali accreditate che scelgono di sostenere la Fondazione per la ricerca scientifica termale sia destinato al finanziamento della stessa fondazione.



( sm / 02.02.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata



Go To Top