Regioni.it

n. 3104 - venerdì 17 febbraio 2017

Sommario

+T -T
Eurispes: il trend delle borse di studio in Italia

(Regioni.it 3104 - 17/02/2017) "Il sistema universitario italiano è in forte crisi in molti settori, soprattutto in quello dedicato al diritto all studio universitario" e "il fattore comune è la scarsità di risorse" a sottolinearlo è il 29° Rapporto Italia, curato dall'Eurispes.
Il confronto con gli altri paesi europei rivela una spesa sul sistema universitario che porta l'Italia agli ultimi posti in varie statistiche.  "Il Paese - si legge nel Rapporto - investe appena 1,0 % del proprio Pil nel sistema universitario contro una media UE dell'1,5% e una media OCSE dell'1,6%.
Il trend della spesa per le borse di studio a livello nazionale è stato in costante crescita dal 2000, anno in cui sono stati investiti 307 milioni di euro fino ad arrivare a 492 milioni di euro nell'Anno Accademico 2009/10 .
Questo trend ha subito, però, un'inversione di tendenza negli anni accademici. 2010/2011 (432 milioni) e 2011/2012 (392 milioni). Nell'anno seguente è stata registrata una compensazione che ha portato ad un investimento di oltre 474 milioni, subito in calo gli anni successivi (Tabella 1) ma successivamente la decrescita è proseguita in modo abbastanza costante, fino ad arrivare a 437 milioni per il 2014-2015 (ultimo anno accademico per i quali sono disponibili i dati).
"Come è possibile osservare nella tabella 1 - si legge nel rapporto Eurispes -  il trend non è lo stesso per tutte le regioni: in tal senso, vi sono alcune regioni che negli ultimi anni hanno registrato un calo drammatico, come per esempio la Sicilia, la Calabria e il Lazio; ve ne sono altre che sono riuscite a mantenere abbastanza in equilibrio i finanziamenti oppure alcune che sono addirittura riuscite a implementarli, come l'Emilia Romagna, il Veneto, la Toscana, ma anche la Campania e Puglia". 

Per quanto riguada i borsisti in Italia "nell'anno accademico 2014/2015 sono stati quasi 144mila,
meno del 9% sul totale degli iscritti all'Università. E, secondo l'Eurispes "questo è certamente un dato allarmante e che inchioda l'Italia ad una distanza enorme da altri paesi europei come ad esempio la Francia, dove i borsisti sono in 30% degli iscritti (655mila studenti) con un finanziamento statale di 2 miliardi di euro.


In Italia, con poco meno di 144 mila studenti borsisti, il Fondo Statale Integrativo nell'anno 2015 è stato di 162milioni di euro e per l'anno 2016, con la Legge di stabilità, è stato incrementato di poco più di 50milioni di euro, arrivando così a 217milioni di euro".Gli estensori del rapporto sottolineano però cher "sono state ampliate le soglie Isee per accedere alla borsa di studio: non più sulla base del tasso di infrazione come accadeva negli anni passati. C'è stato un incremento che ha portato da 20mila euro di soglia massima di Isee a 25mila euro per il prossimo anno (con un ampio margine di scelta a discrezione delle regioni)".
Per quanto riguarda la copertura delle spese per il diritto allo studio il rapporto conferma che sono le Regioni a farsene in gran parte carico: per il 25,7% si tratta delle risorse proprie delle Regioni e il 43,9% si tratta di entrate da tasse regionali. Le entratre da fondo statale sono pari al 32,6% (i dati si riferiscono all'anno accademico 2014-15).

Infine c'è da registrare che "l'importo medio nazionale di una borsa di studio è di circa 3000 euro: vi sono però alcune regioni che si discostano di molto da questo dato".



Cfr. anche "Regioni.it" di mercoledì 8 febbraio 2017:

Biblioteca: pubblicato il "Rapporto Italia 2017" dell'Eurispes
 


( sm / 17.02.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.078s