Regioni.it

n. 3104 - venerdì 17 febbraio 2017

Sommario

+T -T
Galletti risponde sul Piano lupo

Interpellanza parlamentare alla Camera

(Regioni.it 3104 - 17/02/2017) Il ministro dell’Ambiente, Gian Luca Galletti, fa il punto sul Piano Lupo, e cioè sulla tutela e l'abbattimento controllato dei lupi, sottolineando che chi lo respinge afferma il contrario “lasciamo aperta la caccia”.
“Potevo benissimo fare a meno – afferma Galletti - di intraprendere questo percorso sulla gestione del lupo perché la competenza è delle Regioni. Io ho preso atto di una situazione intollerabile. E aver chiuso gli occhi per anni davanti a un problema e aver lasciato alle Regioni un tema così rilevante senza una cornice quadro ha voluto dire 'sì aprire la caccia al lupo”.
Galletti risponde così in Aula alla Camera ad un'interpellanza urgente sul Piano lupo. ''Chi respinge questo Piano – prosegue Galletti - sta facendo in modo che la caccia al lupo resti aperta; il problema sono quei 250-300 lupi che ogni anno vengono bracconati. Questo perché oggi manca un equilibrio nella convivenza tra attività economiche, lupo e uomo; oggi non c'è nessuna azione che prevede un miglioramento di questo rapporto”.
Si oppongono al Piano le associazioni ambientaliste, ultime in ordine di tempo il Wwf, come riportato nel numero di Regioni.it 3102 (Wwf: approvare Piano Lupo stralciando norme per abbattimenti legali).
”Ho chiesto alla scienza, - aggiunge Galletti - e credo che nelle materie ambientali questo sia il miglior modo di agire siamo andati dai maggiori esperti, abbiamo messo insieme un tavolo con 70 scienziati e abbiamo predisposto un elenco di 22 azioni. Le abbiamo sottoposte agli attori interessati, dalle associazioni ambientaliste a quelle agricole, per una valutazione tecnica. Dopo di che andrà in Conferenza delle Regioni. E' un percorso del tutto trasparente”.
“Poi piace o non piace – dichiara Galletti – posso affermare che questo Piano ha una valenza scientifica forte. Mi sento di dover dire che la situazione così non la lascio perché è indecorosa e la coscienza non me lo permette''.
“Non ci inventiamo niente di nuovo, - afferma Galletti - la rimozione dei lupi è prevista in gran parte dei Paesi europei - osserva - siamo noi che siamo indietro. Trovo davvero, e lo dico con molto dispiacere, che dire 'apriamo la caccia al lupo' significa dire una falsità; perché non è vero, sfido chiunque a dire che sia così perché è un bugiardo: è una bugia dire che 'da domani si prende il fucile e si può sparare al lupo'. Invece con questo Piano il lupo è più tutelato”.



( gs / 17.02.17 )
Regioni.it

Il periodico telematico a carattere informativo plurisettimanale “Regioni.it” è curato dall’Ufficio Stampa del CINSEDO nell’ambito delle attività di comunicazione e informazione della Segreteria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome

Proprietario ed Editore: Cinsedo - Centro Interregionale Studi e Documentazione
Direttore responsabile: Stefano Mirabelli
Capo redattore: Giuseppe Schifini
Redazione: tel. 064888291 - fax 064881762 - email redazione@regioni.it
via Parigi, 11 - 00185 - Roma
Progetto grafico: Stefano Mirabelli, Giuseppe Schifini
Registrazione r.s. Tribunale Roma n. 106, 17/03/03

Conferenza Stato-Regioni
Conferenza Stato-Regioni

Conferenza delle Regioni e Province autonome
Conferenza delle Regioni

Conferenza Unificata (Stato-Regioni-Enti locali)
Conferenza Unificata


time
0.062s